Recensione Dark Cloud

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco Dark Cloud - 760

Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • C'era una volta...

    Questo è il primo capitolo di un libro misterioso intitolato Dark Cloud, rinvenuto in una vasta raccolta di testi antichi. Le sue pagine narrano una splendida favola magica: Tantissimo tempo fa, quando le due lune splendevano nel cielo, il mondo era costituito da due continenti che vivevano separati l'uno dall'altro ma in pace. Nell'est la civiltà era molto progredita e lo sviluppo tecnologico aveva portato prosperità e benessere. Nell'ovest la gente viveva in armonia con la natura e conviveva pacificamente con gli animali e gli spiriti che abitavano quel mondo. Ma poi calò l'oscurità! Un essere maligno era tornato in libertà e una Nuvola Oscura incombeva sull'ovest. Villaggi e città furono distrutti, intere famiglie scomparvero nel nulla. E così cominciò una strana e magica avventura... Ora tocca a te determinare come si evolverà questa storia. sei tu l'unica persona in grado di riportare nel mondo pace e armonia. Preparati ad attraversare terre strane e labirinti oscuri, a liberare prigionieri e a ricostruire ciò che è stato distrutto. Il tuo cammino non sarà facile, ma sarà sicuramente una grande avventura...

    Il Gioco

    Dark Cloud è un action Rpg e alla prima occhiata noterete di certo la somiglianza al leggendario Zelda della Nintendo, ed in fondo in fondo non è del tutto errato. Il protagonista prima di tutto, un vispo giovanotto con un cappellino verde e le orechie a punta, le ambientazioni, il tempo che passa scandito da un orologio solare e l'indicazione dei giorno che passano, i personaggi e tutto il complesso ricorda molto le favole di una volta, il sonoro e le musiche sembrano prese pari pari dal titolo nintendiano..una copia spudorata? Bhe..che la Sony abbia preso spunto da Zelda non c'è dubbio (e chi non lo farebbe??) ma ha sviluppato un gioco ricco di novità e di tocchi di classe che lo rendono un titolo veramente originale nel suo genere. Una delle capacità che ha attirato maggiormente l'attenzione del pubblico fin dalle primissime immagini, rese note ancor prima del lancio della Ps2 in Giappone, è la possibilità di creare un mondo tutto tuo! Proprio così! Posizionare case, alberi, fiumi, pozzi, strade, mulini e quanto altro può servire alla tua città non è mai stato così bello. Le potenzialità della Ps2 ti permettono poi di esplorarlo in tempo reale per vedere il risultato della tua "opera" e parlando con gli abitanti potrai verificare di persona se il tuo lavoro è stato ben realizzato e gradito. Lo stile di gioco è il classico di un Rpg, labirinti e caverne da esplorare in cerca di oggetti, armi da evolvere e modificare a piacere inserendo in esse pietre magiche con i poteri degli elementi (alla Final Fantasy) tra i quali ghiaccio, fuoco, fulmini, sacro e vento. I personaggi sono 6 in tutto e sono interscambiabili (da qui l'action Rpg, niente turni quindi), ben differenziati fra loro grazie alla diversa classe di appartenenza, ognuno con le proprie qualità e difetti e ben caratterizzzati attraverso scenette in grafica di gioco che irromperanno con l'avanzare del gioco.

    Le modalità di gioco

    Il gioco si differenzia in due ben distinte fasi, l'interazione con la città ed i suoi abitanti (con le varie "missioni" che vi verranno assegnate) e gli scontri nei labirinti. In paese vi potrete sbizzarrire nel costruire il vostro mondo personalizzato stando però attenti alle esigenze del popolo, potrete comprare e vendere oggetti, fare due chiacchere, avere informazioni utili, pescare (mi ricorda qualcosa...) o semplicemente stare fermi ad ammirare la giornata che se ne va...il sole che tramonta creando un alone color arancio nel cielo lasciando spazio alle stelle e alle due lune che regnano la notte scura dei paesi dell'ovest. Nei labirinti la calma lascia spazio ai combattimenti e all'esplorazione, diverse creature da uccidere e duelli da affrontare sono all'ordine del giorno. Quest'ultimi sono una particolarità di Dark Cloud, in quanto il gioco si trasformerà in una sorta di Parappa de rapper e dovrete premere i tasti giusti nel momento giusto e al tempo giusto per sconfiggere il vostro nemico...divertente e bello anche da vedere!

    La Grafica

    Graficamente è un buon titolo, le animazioni sono splendide tranne in alcuni frangenti (ma solo i pignoli se ne accorgeranno), gli effetti di luce sono strabilianti e l'acqua è davvero una favola. Gli ambienti totalmente in 3D sono belli, fanno il loro dovere ma ogni tanto poco particolareggiati e fatiscenti. Ci si poteva aspettare sicuramente di più da un titolo in lavorazione da prima della commercializzazione della Ps2 ma non ci si può di certo lamentare per essere il primo action Rpg sulla "regina nera"..maggior cura nei dettagli e sarabbe stato di grandissimo impatto.

    Il Sonoro

    Il fatto che il titolo possa essere giocato in varie lingue ha omesso (purtroppo) il parlato, anche se le vignette (in italiano) sono veramente simpatiche e rispettano lo stile fiabesco. Il sonoro è molto orecchiabile, sinfonie melodiche e ritmate fanno da sfondo ad ogni area, i "suoni" della natura (soprattutto quelli dell'acqua) sono ben ricostruiti e i rumori della città non sono da meno.

    Conclusioni

    Un bel gioco davvero, considerando anche le 50 ore di gioco che ci impiegherete a finirlo! Consigliato agli appassionati degli Rpg e a chi ha sempre provato gelosia verso i possessori di una Nintendo 64. Peccato che la trama non sia molto coinvolgente e originale ma per il resto è tutto OK.

    Quanto attendi: Dark Cloud

    Hype
    Hype totali: 3
    87%
    nd