Darkness Rises Recensione: un Action RPG ispirato alla serie La Terra di Mezzo

Darkness Rises è un Action RPG mobile pubblicato da Nexon e ora disponibile come Free-To-Play su iOS e Android.

recensione Darkness Rises Recensione: un Action RPG ispirato alla serie La Terra di Mezzo
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Caso curioso, quello del mercato mobile: sebbene gli smartphone nelle nostre tasche diventano di anno in anno sempre più potenti, infatti, con buona pace di uno sparuto gruppo di utenti, la maggior parte dei possessori di cellulari di ultima generazione non sfrutta affatto tale potenza di calcolo, limitandosi ad usare i telefonini come WhatsApp-machine o, peggio ancora, come piattaforme di gioco per ignobili puzzle game copiati da classici degli anni '80 a base di palline. Darkness Rises, action-RPG distribuito da Nexon, arriva sugli schermi dei dispositivi iOS e Android per dimostrare quanto i device di milioni di consumatori possano rivelarsi anche macchine da gioco incredibilmente performanti sul piano della performance grafica. Per quanto riguarda il gameplay, invece...

    La Terra di Mezzo: L'attacco dei cloni

    La prima cosa che colpisce, una volta installato Darkness Rises, è lo strabiliante motore grafico. Portando tutti i settaggi al massimo, il gioco di Nexon riesce a spingere sull'acceleratore anche di device di fascia media - per questa recensione abbiamo usato un Honor 10 - garantendo prestazioni visive quasi da home console.

    La pulizia dei modelli, i dettagli delle texture e la fluidità dei movimenti sono sicuramente il fiore all'occhiello di una produzione che punta forte sulla sensazione di meraviglia visiva, pur ricopiando in maniera imbarazzante modelli e asset dai vari La Terra di Mezzo. Il titolo disponibile sugli store digitali di Google e Apple, in ogni caso, cede il fianco a più di una critica per ciò che concerne la formula ludica. Darkness Rises è un action-RPG squisitamente generico, forse anche banale. Con la sua trama da "singolo eroe sconfigge le malefiche forze del male maligno", il gioco mette gli utenti nei panni di uno fra quattro possibili tipi di eroi: il guerriero, la maga, il berserker e l'assassino. Scegliere una delle quattro classi cambia poco, visto che vi ritroverete ben presto a svolgere l'unico compito disponibile: uccidere. In Darkness Rises bisogna eliminare orde e orde di orchi, gli invasori del regno, arrivando di tanto in tanto a sfruttare uno dei nemici caduti tramite necromanzia, in perfetto stile Night King di Game of Thrones. Per mandare al Creatore tutti i verdi invasori, Nexon ha deciso di affidarsi ai comandi adottati da quasi tutti gli action mobile: sul lato sinistro dello schermo è presente uno stick analogico virtuale con cui indirizzare il proprio avatar - completamente personalizzabile tramite l'utilizzo dello sfizioso editor - mentre sulla porzione destra del display trovano posto i tasti d'azione. Mutuando il sistema di controllo degli MMORPG, Darkness Rises concede ai giocatori di usare le skill a disposizione del proprio avatar solo dopo aver aspettato alcuni secondi di ricarica; d'altro canto è sempre pronto all'utilizzo il tasto per l'attacco base, tipo di azione che può essere eseguita in automatico dall'eroe, fintanto che il pollicione dell'utente resta spalmato sull'icona del tasto. Questa tendenza all'automatizzazione è ben presente in Darkness Rises, fino al punto di diventare quasi invadente: basti pensare che i brevissimi livelli, risolvibili nella maggior parte delle occasioni in meno di un minuto, possono essere superati anche senza l'intervento di una parte attiva. Premendo su "Auto", l'alter-ego del giocatore arriverà da solo alla fine dello stage e allo scontro col boss, portando a casa tutto l'oro garantito dall'uccisione del cattivo, così come materiali per il crafting e pezzi di equipaggiamento. Lasciare che sia la CPU a togliere le castagne dal fuoco fino all'ultimo minuto è davvero mortificante, considerando che le battaglie con i boss risultano l'unica parte del gioco a richiedere un minimo di strategia. Arrivando alla singolar tenzone con il cattivo di fine livello, acquisisce finalmente un senso la presenza del comando per rotolare via dal nemico, come avviene nella serie Souls. I duelli finali garantiscono inoltre qualche minimo grattacapo, ma nulla che non possa essere risolto con del buon farming.

    Per accrescere le abilità e il livello dell'eroe, bisognerà ripetere decine e decine di volte i piccolissimi stage di gioco, garantendosi così la quantità di pecunia necessaria e un monte ore soddisfacente, visto che l'avventura non è sicuramente fra le più lunghe mai affrontate in un GDR. Torna utile, quindi, l'automatizzazione di cui sopra, sebbene Nexon abbia ben pensato di inserire in Darkness Rises, scaricabile gratuitamente, le tanto discusse microtransazioni. Strisciando la carta di credito, è possibile acquistare oro e loot box, utili per accelerare i tempi biblici di sviluppo del personaggio, soprattutto se siete intenzionati ad affrontare il simpatico PvP che Darkness Rises offre ai propri utenti. Allo stesso modo, la collaborazione fra i diversi giocatori sparsi sul globo viene fortemente incentivata dalla presenza delle gilde, associazioni tramite le quali è possibile incontrare altri guerrieri desiderosi di affrontare le missioni e racimolare altri materiali utili, dando così nutrimento a quel sistema di accumulo compulsivo che sembra fare la fortuna dei prodotti su smartphone.

    Darkness Rises Darkness RisesVersione Analizzata Android GamesDarkness Rises arriva su iOS e Android per segnare un nuovo punto di riferimento in termini di realizzazione tecnica. Il gioco prodotto da Nexon è bellissimo da vedere anche su dispositivi Android di fascia media, con un motore grafico degno di sedersi allo stesso tavolo di tante produzioni indie apparse su home console. Il comparto grafico da applausi va a cozzare con la poca voglia di innovazione, sia dal punto di vista dell’immaginario estetico - il gioco dovrebbe mettere sull’attenti gli avvocati di Warner Bros - sia da quello dell’esperienza ludica. Darkness Rises è un action-RPG come tanti, dove si avanza in linea retta falciando orde di nemici tramite attacchi semi-automatici. Chi è alla ricerca di una produzione per cellulari che possa rivaleggiare con i lavori di From Software farebbe bene a cercare altrove. Chi invece sa accontentarsi di un gioco “piccolo” in termini di gameplay quanto pieno di contenuti potrebbe concedergli un'occasione.

    7.2

    Che voto dai a: Darkness Rises

    Media Voto Utenti
    Voti: 8
    7.1
    nd