Dr. Mario World Recensione: combattere le malattie su iPhone e Android

Dr. Mario torna su smartphone con una nuova incarnazione del celebre puzzle game, con qualche differenza rispetto al passato.

recensione Dr. Mario World Recensione: combattere le malattie su iPhone e Android
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Durante la sperimentazione farmaceutica in formato puzzle portata avanti dal dottore baffuto, qualcosa dev'essere andato storto. Talmente storto da vedere la ribellione dei variopinti batteri, evasi dal becher che li teneva imprigionati per conquistare il Regno dei Funghi, come una versione esilarante della peste nera, ricoprendo i domini della principessa Peach di muco violaceo, appiccicoso e un po' schifoso. Dr. Mario World inizia così, con un'epidemia free to play che mette letteralmente sottosopra il gameplay della serie medica Nintendo, qui coadiuvata dalle equipe LINE e NHN capaci di adattarla ai dispositivi iOS e Android, rendendo molto difficoltoso "levarsi il medico di torno", nonostante lo spettro delle micro-transazioni.

    Terapia d'urto

    In Dr. Mario World le pillole si muovono dal basso verso l'alto, e sono sufficienti due metà per annientare i virus dello stesso cromatismo. Il pozzo a gravità invertita, fondamentale per spingere le colorate capsule su per il moccio, è una coccola di ergonomia a portata di pollice. Questa è sicuramente la caratteristica più importante, che vede la cura per il giocatore e la sua comodità di fruizione sempre al centro della visione mobile di Nintendo. Ma la verità è che rispetto al classico NES cambia un po' tutto.

    C'è una mappa del mondo dove i singoli livelli diventano zone di quarantena uniche, cesellate a mano per puzzle sempre diversi e stimolanti, impreziositi da varianti di gameplay che pescano in parte dall'iconografia mariesca, come i gusci di Koopa o le bombe, utili per debellare virus a catena in modi creativi, fino ad arrivare a vere e proprie abilità speciali. Un'evoluzione che si mescola a meccaniche freemium poco invasive (ma tutto dipende da come ci vuole giocare ogni singolo utente), rendendo il gioco più un'aspirina che una supposta. Durante la nostra prova abbiamo evitato un approccio tossico, preferendo avviare Dr. Mario World durante i momenti morti della giornata, con un ritmo da pausa caffè, senza eccedere le dosi consigliate di 5 cuori (ricaricati di un'unità ogni mezz'ora), ognuno dei quali rappresenta la cauzione per accedere a uno stage e viene restituito dopo aver debellato i vari virus. Ciò vuol dire che, imboccando una serie positiva senza fallimenti, ovvero evitando di sforare il numero di capsule a disposizione, si potrebbe andare avanti senza limiti.

    L'ottima leggibilità dei puzzle, statici e senza limiti di tempo (esclusi quelli speciali e opzionali che giocano apposta con la clessidra) ci ha permesso di superare i livelli più ostici in massimo 2/3 tentativi, annullando ogni tentazione ad aprire il portafoglio per acquistare altri gettoni. Va da sé che quando la difficoltà inizia a raggiungere pendenze importanti queste limitazioni possono infastidire. Guardando solo al gioco però l'opera è morbidissima, divertente, fine ed elegante in certi dettagli, come la possibilità di spostare l'eventuale metà inutilizzata di una pillola verso il batterio di destinazione.

    Le stesse capsule vengono dosate con velata logica, come tessere di un mosaico da usare in sequenza una volta compreso il design del quadro. Caratteristiche ludiche di un buonissimo puzzle game, che inventa poco ma non lascia nulla al caso, rubando anche qualche idea al leader del genere su dispositivi mobili, ossia Candy Crush Saga e prole. Interessante poi la meccanica delle assunzioni, con due ipotetici infermieri da pagare profumatamente tramite monete o diamanti (da scambiare con Euro sonanti) per ricevere bonus passivi, nonché la possibilità di sbloccare nuovi "primari", come Peach e Bowser, evidentemente tutti laureati in medicina tra un Super Mario Odyssey e un Super Mario Maker 2. Ogni personaggio possiede la propria mossa caratteristica, che troverà un senso soprattutto nella modalità duello, intrigante variante multiplayer online all'avventura principale. Qui cambiano un po' le medicine in tavola, il gameplay diventa frenetico nel tentativo di riempire una barra con cui sferrare un attacco batteriologico all'avversario, moltiplicando i simpatici virus nel suo pozzo fino renderli ingestibili.

    Partite adrenaliniche e classificate, impreziosite da gustosi premi in caso di vittoria, rendono queste schermaglie un vero e proprio gioco nel gioco senza limiti di utilizzo. A completare un pacchetto abbastanza generoso in quanto a contenuti (con nuovi mondi pronti a essere lanciati periodicamente) ci sono anche le ricette, obiettivi prescritti dal titolo giornalmente, per cui si verrà ricompensati in moneta virtuale.

    L'amore ai tempi della febbre arcobaleno

    Esteticamente siamo dalle parti della serie New, come stile generale, rotondo e privo di spigoli, anche a livello di interfaccia. Dr. Mario World è estremamente pulito e colorato, in cui gli adorabili batteri interpretano senza dubbio il ruolo di protagonisti, capaci di rubare la scena anche a un irresistibile idraulico in camice bianco.

    Ognuno di loro ha una propria espressione, una personalità cromatica che acuisce il piacere di vederli scomparire, affiancati dal principio attivo in grado di annullarli in un "plop", un suono che è parte di una galleria di effetti belli croccanti, a cui purtroppo fa da contraltare una soundtrack abbastanza debole, inserita come semplice sottofondo privo di mordente. Al momento, Dr. Mario World presenta cinque mondi, capaci di garantire parecchie ore di gioco intervallate da caricamenti leggermente troppo generosi: è ricco di idee simpatiche e di micro-rompicapi eccellenti per ossigenare il cervello inibito dalla routine quotidiana.

    Dr. Mario World Dr. Mario WorldVersione Analizzata iPhoneDr. Mario World è un free to play da provare, un puzzle game elegante seppur un po' in debito verso chi regna da anni sul genere, ma con tutte quelle chicche made in Nintendo che fanno sicuramente la differenza. Anche senza spendere un soldo il titolo rimane assolutamente godibile e completo, corretto nei confronti del giocatore, con una modalità multiplayer illimitata che è un vero valore aggiunto. Ci sentiamo quindi di prescrivervelo senza remore: un ottimo integratore videoludico, curato e sempre divertente, vario e intelligente.

    8

    Che voto dai a: Dr. Mario World

    Media Voto Utenti
    Voti: 23
    6.5
    nd