Recensione EVE Online

Iniziare una nuova carriera da piloti nella nuova espansione Apocrypha!

recensione EVE Online
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Il Nuovo Eden

    In un intero universo sezionato da conflitti galattici tra gigantesche corporazioni, stati ribelli e imperi millenari: sono quasi cinque anni che migliaia di giocatori vivono nell'immensità dello spazio su unico immenso server. Eve Online è un MMO di proporzioni colossali ed è recentemente giunto all'undicesima espansione ufficiale. Controllerete ancora le vostre astronavi attraverso i Wormholes che collegano i settori già noti a regioni finora inesplorate dello spazio. Prima di iniziare la nostra analisi, sottolineiamo che questa recensione è rivolta a chi vuole iniziare da zero la carriera per conquistare la galassia e dominare New Eden...

    Un inizio spettacolare e un pò traumatico

    Chiariamo subito una cosa per chi si approccia a EVE per la prima volta nella sua vita: questo non è un gioco per tutti. Proprio per l'intrinseca struttura totalmente aperta e basata sulle relazioni sociali, i nuovi players si ritroveranno con un'enormità di opzioni, abilità e cose da fare. Una volta connessi all'unico server di gioco esistente, un'enorme struttura capace di ospitare decine di migliaia di giocatori contemporaneamente, dovrete come prima cosa creare il vostro pilota. Le ultime due espansioni (Quantum Rise e Apocrypha) hanno introdotto fortunatamente un processo di creazione del personaggio semplificato e intuitivo che vi guiderà nella scelta delle caratteristiche iniziali che più vi attirano. Quattro fazioni principali suddivise in tre razze distinte ciascuna, a loro volta ripartite in altre 3 sottoclassi, garantiscono un'ottima varietà e caratterizzazione dei vostri avatar. Potrete affiliarvi agli Amarr, un impero galattico fondato sul culto della religione e governato da un unico insidacabile imperatore; ai Caldari, una megacorporazione che tutela le organizzazioni imprenditoriali più importanti e che è divenuta per questo un'entità politica individuale; ai Gallente, uno stato illuminato che crede nella libertà totale dell'individuo e nella democrazia sopra ogni altra cosa; e infine ai Minmatar, un numeroso popolo diviso in milioni di tribù da sempre oggetto di angherie e sfruttamenti da parte degli Amarr, e che cerca a tutti i costi la ribellione.


    Qualunque fazione scegliate, inizierete subito la vostra avventura a bordo di una fregata di classe Tech-1, una nave base che farà un pò di tutto senza eccellere in nulla. Un tutorial vi guiderà subito verso la prima stazione orbitale del vostro governo e vi spiegherà i comandi base. Mentre attraccherete alla stazione, potrete immediatamente notare la quantità veramente eccezionale di navi amiche di ogni dimensione che vi circondano, tutte controllate da singoli giocatori. Non abbiamo potuto fare a meno di girovagare un pò intorno alla base, ammirando i veterani di gioco a bordo delle loro immense ammiraglie o dei loro piccoli e cattivissimi caccia armati di tutto punto: rimarrete basiti. Il tutorial tuttavia, seppur ben fatto, non scalfisce nemmeno un terzo delle possibilità che avrete a disposizione e faticherete non poco a capire quale strada intraprendere. Dall'immenso menù laterale dovrete gestire le skill del personaggio, la vostra nave, i vostri rapporti sociali, la vostra economia e ovviamente le quest e le missioni assegnatevi. All'inizio il tutto suscita ammirazione e scoraggiamento, a maggior ragione se non avete mai avuto a che fare con qualche MMO di recente.

    Infinite possibilità di crescita

    ll sistema di progressione, livellamento e missioni implementato in EVE è quanto di più aperto e libero sia stato creato per un MMO fino ad oggi. Il concetto è semplice: ogni giocatore possiede determinate caratteristiche base e una lista di skill. Le prime progrediranno con l'avanzare del tempo di gioco e delle azioni che intraprenderete nelle varie missioni assegnatevi (sia da altri giocatori che dagli NPC), mentre le seconde verranno acquisite da determinati oggetti. Le skill sono governate dalle caratteristiche e suddivise in una complessa struttura ad albero con prerequisiti di livello, sociali ed economici. Per apprendere nuove abilità da utilizzare (come quali navi poter pilotare, con quali manovre governarle, i tipi di armi trasportabili, quanto personale potrete avere a bordo, etc) dovrete far passare un certo periodo di tempo dopo averla scelta. Se ad esempio volete posizionare degli scudi potenziati sulla vostra nave, avrete bisogno della skill necessaria per governarli e, una volta ottenuta, dovrà passare un certo periodo di gioco in cui il vostro personaggio la studierà prima di poterla utilizzare, un tempo che varia molto a seconda del livello della skill stessa (da 10 minuti a decine di ore). Non vi è limite quindi alle combinazioni possibili tra tutte le innumerevoli skill presenti e starà solo all'utente capire come far evolvere il suo personaggio.

    Le corporazioni

    Affrontando le prime missioni nel vasto spazio esplorabile, capirete ben presto che da soli non andrete molto lontani. Appena il livello di sicurezza dei sistemi che attraverserete scenderà verso lo zero, verrete sicuramente approcciati da qualche testa calda di una fazione avversaria da cui prenderete inevitabilmente una gran manica di bastonate. Per evitarvi grandi frustrazioni il sistema è uno solo: entrare a far parte di una corporazione. Queste ultime sono delle organizzazioni di giocatori volte alla conquista del potere e della ricchezza su scala interplanetaria che governano in modo diretto ed effettivo tutto il mondo di EVE. Quello che stupisce maggiormente è proprio l'aspetto politico così complesso del titolo sviluppato dai CCP. Spesso infatti il giocatore qualunque si ritroverà coinvolto in vere e proprie guerre spaziali senza esclusione di colpi tra le corporazioni più potenti che tirano le fila dell'intero server.

    Senza sapere bene quello che state facendo dovrete per forza di cose schierarvi con una delle fazioni in campo per evitarvi una vita impossibile. Tramite un complesso sistema di contratti, di taglie e dichiarazioni di guerra e alleanza, EVE è gestito interamente dalla comunità che lo gioca. Esiste addirittura un consiglio politico intergalattico eletto dai giocatori stessi ogni sei mesi che decide le sorti del gioco insieme agli sviluppatori. Questo rappresenta allo stesso tempo un grande punto di forza e un grande punto debole del titolo CCP. Se da una parte avrete modo di contribuire direttamente alla creazione di un universo in continua espansione, dall'altra ci metterete molto tempo prima di capire come funzionano tutti i meccanismi sociali legati alle guerre e alle corporazioni in gioco e all'inizio potreste rimanere delusi e frustrati dalle scelte che avete compiuto nello schierarvi e nell'organizzare le skill del vostro personaggio in modo avventato. Per fortuna gli sviluppatori stanno cercando di risolvere questo grosso problema introducendo un numero limitato di riorganizzazioni gratuite delle caratteristiche di ogni giocatore e un tempo di apprendimento delle skill raddoppiato per le nuove reclute.


    Il Manuale del perfetto Pilota spaziale

    Il sistema di combattimento è quanto di più classico possa offrire un MMO. Non serve infatti avere costosi Joystick per manovrare la propria navicella ma basteranno i più comuni mouse e tastiera. Se questo da una parte rende molto più accessibile a chiunque il sistema di controllo, dobbiamo sottolineare che al giorno d'oggi un gameplay di questo tipo sa di visto e stravisto. Con il mouse farete praticamente qualsiasi cosa e la funzione della tastiera sarà quello di velocizzare i comandi da impartire alla vostra nave e ovviamente di chattare con i piloti che incontrerete. In definitiva i controlli sono esattamente quelli di un gioco punta e clicca: selezionate il bersaglio, stabilite una rotta di manovra tramite un menù contestuale e attivate le vostre abilità mentre la nave si muove di conseguenza. Detto questo, le battaglie e le missioni risultano molto divertenti alla luce di una progressione del personaggio congruente con quella della nave che esso pilota e del compito che state svolgendo. L'equipaggiamento risulterà fondamentale nell'avanzare di livello anche se bisogna dire che l'uso delle skill risulta più importante a lungo andare. Il tutto è piuttosto ben bilanciato per la gran parte dell'esperienza di gioco, finchè non raggiungerete i livelli più alti. A quel punto vi sarà chiara l'abissale disparità fra chi si è affiliato alla fazione giusta e chi no. Senza il suppporto di una buona organizzazione sarete in balìa dei giocatori avversari, proprio come all'inizio della vostra carriera quando stavate cercando di capire come fare ad estrarre i primi minerali da una fascia di asteroidi.

    Da quanto riportato possiamo affermare che EVE è un gioco quasi esclusivamente basato sul Player versus Player. Le componenti PvE infatti risultano del tutto marginali rispetto alle innumerevoli caratteristiche politico-sociali in cui si rimarrà per forza di cose coinvolti. Inoltre le missioni a vostra disposizione gestite dal computer, sono per la maggior parte legate alle meccaniche di grinding e farming tipiche degli MMO meno recenti. Ribadiamo tuttavia che il fatto di basarsi principalmente sulle interazioni sociali dei giocatori è anche il maggior fascino di un gioco che si porta sulle spalle ben cinque anni di vita, posto che si riesca a gestire tutte le opzioni a disposizione.

    Asteroidi ritexturizzati

    Attualmente EVE offre un comparto tecnico di tutto rispetto, nonostante l'anzianità. L'anno scorso infatti è uscita un'espansione (Trinity) che ha rivoluzionato il comparto grafico, snellendolo anche da numerosi bug che appesantivano il motore di gioco. Potrete quindi usufruire di questo titolo anche su computer non molto recenti, a sottolineare l'impegno e le attenzioni che gli sviluppatori stanno dedicando alla loro community. Nella sua ultimissima incarnazione (Apocrypha) anche gli shader sono stati rifatti in grande stile e il risultato finale è veramente ottimo e soddisfacente, se però non si considera un aliasing un pò troppo accentuato. Su una scheda grafica Nvidia di ultima generazione (parte del PC su cui si basa questa recensione) non vi è stato modo non solo di implementare un filtro AA, ma nemmeno di forzarlo tramite gli appositi profili dedicati della dash dei driver. Rimane il dubbio che sia proprio l'ultima patch ad aver introdotto alcuni problemi, ma allo stato attuale il gioco presenta delle fastidiose scalettature antiestetiche. Il tutto rimane in ogni caso fluido e stabile anche nei frangenti più concitati, complice un netcode veramente a prova di bomba, contando la spropositata quantità di giocatori connessi simultaneamente. Le animazioni e il sonoro sono infine pienamente sufficienti e accompagneranno a dovere le vostre scorribande galattiche.

    Ricordiamo che per iniziare a giocare potrete sia scaricare direttamente il client dal sito ufficiale, sia comprare la versione pacchettizata nei negozi la quale vi garantirà anche una serie di benefici in termini di gameplay. In ogni caso dovrete pagare un canone mensile per poter continuare l'esperienza dopo il termine del periodo di prova (14 giorni per la versione elettronica e 60 giorni per la versione retail).


    EVE Online EVE OnlineVersione Analizzata PCIniziare una nuova carriera a EVE online non è affatto semplice al giorno d'oggi. La vastità e la complessità delle opzioni a disposizione mostrano delle potenzialità praticamente infinite, ma che lasciano del tutto spiazzati i neofiti a causa di un limitato supporto online tramite tutorial adeguatamente approfonditi, nonostante gli sforzi dei CCP di implementarli. Se però sarete sufficientemente testardi da informarvi personalmente sul percorso che più vi interessa intraprendere (magari con l'aiuto di un amico esperto), allora avrete tra le mani un prodotto solido e ben costruito che sarà in grado di intrappolarvi tra le sue enormi cibernetiche propaggini.

    7.5

    Che voto dai a: EVE Online

    Media Voto Utenti
    Voti: 46
    7.3
    nd