Recensione F1 Challenge

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco F1 Challenge - 1495

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Introduzione

    F1 Challenge 99-02 (F1CH) è l'ultimo capitolo della serie EA sports dedicata alle simulazioni di formula uno. F1CH si distingue dai suoi predecessori, F1 2001 e F1 2002, anche per il nome! Infatti per la prima volta sarà possibile partecipare a più stagioni sportive (dal '99 al 2002 appunto), ma vi sono molte altre novità, dal miglioramento della fisica di gioco e della grafica ad una intelligenza artificiale più sviluppata, a un supporto multiplayer migliorato.
    Ma andiamo con ordine e vediamo cosa ci riserva questo nuovo simulatore tanto atteso dagli appassionati!

    Interfaccia ed opzioni di gioco

    Se avete già giocato a F1 2002, vi troverete subito a vostro agio anche tra i menu di F1CH, che mantiene la stessa impostazione del suo predecessore. Dopo aver lanciato il gioco, vi verrà chiesto di creare un nuovo profilo giocatore, scegliendo il team e il pilota che volete impersonare e la stagione a cui volete prendere parte. Sono state riprodotte fedelmente le monoposto di ogni singola stagione, e tra di esse non vi sono solo differenze a livello estetico, ma anche a livello di guida e prestazioni. Sono anche presenti tutti i cambiamenti che hanno subito alcuni tracciati durante le stagioni simulate nel gioco, ma di questo parleremo più avanti.
    Vi sono quattro differenti modalità di gioco: gara, campionato, giorno dei test e multiplayer.

    I menu di gioco sono molto intuitivi e rapidi da utilizzare. Tra le opzioni grafiche è possibile regolare una decina di parametri in modo da trovare il miglior compromesso in base al proprio pc. Per quanto riguarda le opzioni audio bisogna rilevare che purtroppo non è supportato l'audio multicanale, particolarmente utile in questo genere di giochi. E' comunque possibile impostare il volume del suono del motore, della musica, degli effetti speciali e del parlato. Vi è anche un altro menu dove è possibile, tra le altre cose, regolare il consumo di carburante e l'usura degli pneumatici. Ciò risulta particolarmente utile per effettuare gare senza dover rinunciare ai pit stop. Nel menu difficoltà si possono attivare o disattivare una grande serie di aiuti alla guida come frenata automatica, controllo di stabilità e trazione, cambio automatico, sterzata assistita, eccetera. Inoltre è possibile selezionare la bravura dei piloti gestiti dal pc a seconda della propria abilità e regolare il valore dell'intelligenza artificiale (che è consigliabile tarare al massimo per avere gare più combattute e maggiori tentativi di sorpasso).

    Il supporto per i vari controller di gioco, importantissimo per un gioco di guida, era già ottimo in F1 2002, ed è lo stesso in F1CH. Le opzioni di regolazione sono moltissime e si può impostare con estrema precisione la propria periferica di gioco. E' previsto un ottimo supporto per i controller di gioco force feedback, anch'esso regolabile in ogni minimo dettaglio. Inoltre F1CH consente di utilizzare due controller allo stesso tempo.
    La funzione di replay, uno dei punti deboli di F1 2002, è stata notevolmente migliorata: ora il movimento delle vetture è più fedele a quello delle controparti reali e anche le inquadrature sono più realistiche e del tutto simili a quelle utilizzate durante le riprese TV. Ora è anche possibile vedere le auto incidentate ferme a bordo pista o nelle vie di fuga. Oltre al replay dell'intera gara si possono salvare anche i giri veloci.

    Motore fisico e setup della vettura

    Vediamo ora l'aspetto più importante del gioco: la guida vera e propria. Già il motore fisico di F1 2002 era molto buono, a parte alcuni difetti, che sono stati efficacemente risolti in F1 CH. Infatti in F1 2002 la percorrenza di curve ad alta velocità avveniva a velocità troppo elevate rispetto a quelle reali. Ora è necessario dosare con maggior cura il pedale dell'acceleratore ed utilizzare sempre la marcia ideale. F1CH perdona un po' meno gli errori, specialmente con le vetture della stagione ‘99! I tempi adesso sono molto vicini a quelli realizzati dai veri piloti. In percorrenza di curve lente le differenze rispetto a F1 2002 sono davvero minime.
    Il sistema di sospensioni ha pure subito un miglioramento ed ora appare più fedele, infatti occorre essere molto precisi nell'inserimento nelle chicane oppure quando si monta sui cordoli.
    Ma le buone notizie non si esauriscono qui, infatti in F1CH è stato notevolmente migliorato il comportamento degli pneumatici. In F1 2002 le gomme si consumavano troppo lentamente, mentre ora, oltre ad avere un consumo più verosimile, si avverte chiaramente lo stato degli pneumatici dal comportamento della vettura in pista!
    La cosa che impressiona maggiormente è però il force feedback messo a punto dagli ISI, veramente ottimo, uno dei migliori in assoluto. Si possono sentire le asperità dell'asfalto, percepire sovrasterzi e sottosterzi, si riescono ad avvertire le perdite di aderenza, le collisioni tra pneumatici, i sobbalzi provocati dai cordoli!
    Inoltre vi è differenza tra il comportamento delle varie vetture, non solo a seconda della stagione selezionata, infatti all'interno di una stessa stagione vi sono team più forti, vetture più veloci di altre, altre più guidabili o maggiormente affidabili.
    Per migliorare i nostri tempi sul giro abbiamo a disposizione una telemetria davvero impressionante per numero di parametri gestiti: condizioni meteorologiche del tracciato, molti parametri sul motore, sulle sospensioni, sugli pneumatici. C'è addirittura una interessante funzione che permette di vedere in dettaglio le nostre traiettorie di gara in una parte del tracciato che ci interessa o in cui vogliamo migliorare le nostre prestazioni.
    Ma parliamo ora di ciò che interessa maggiormente tutti gli appassionati, ossia le opzioni di setup delle vetture! Innanzitutto dico che sono disponibili molte opzioni di regolazione: giri motore, rapporti del cambio, regolazione degli alettoni, dimensioni dei radiatori, durezza delle sospensioni, pressione degli pneumatici e molti altri parametri. La vettura risponde con estrema precisione e fedeltà alle modifiche apportate, per esempio aumentando l'incidenza degli alettoni avremo una velocità di punta inferiore ma una maggiore tenuta laterale, oppure utilizzando rapporti corti del cambio avremo una maggiore accelerazione a discapito della velocità massima.

    Importante, al fine di realizzare una simulazione di tutto rispetto, è la riproduzione delle condizioni meteo. Il comportamento della vettura è sensibile alle condizioni della pista. Sul bagnato è necessaria una guida molto pulita e attenta, oltre ad un setup adeguato: i tempi di frenata si dilatano, la visibilità è compromessa, la stabilità è molto minore e non è difficile ritrovarsi in testacoda dopo essere entrati troppo velocemente in curva!
    Vi sono cinque tipi di pneumatici da scegliere in base alle condizioni della pista: gomme da asciutto (dure o morbide), intermedie, da bagnato e da monsone.
    Un aspetto negativo è il fatto che non vi è la presenza di pozzanghere o rivoli d'acqua lungo il tracciato in condizioni di pista bagnata e il grip è il medesimo lungo ogni parte del tracciato.

    Infine per quanto riguarda l'implementazione dei danni è da notare il fatto che siano state introdotte le deformazioni della carrozzeria, degli alettoni, delle ruote e delle sospensioni. Dopo aver urtato una vettura con uno pneumatico può capitare di dovere rientrare ai box con il volante che tira da una parte. Non sono inoltre infrequenti rotture di motore, di freni, cambio, elettronica...

    Grafica

    L'impatto grafico del gioco è notevole! Tutte le vetture, ma anche i paesaggi e i tracciati sono riprodotti con grande fedeltà. Questi ultimi presentano tutte le variazioni introdotte nel corso degli anni. Per esempio il circuito di Hockenheim 2002 è differente da quello delle stagioni '99-'01.
    Le texture sono piacevoli e gli effetti di luce gradevoli. Il frame rate sulla configurazione di prova (Athlon XP 2400+, Radeon 9600 Pro e 512 mb di RAM) con tutti i dettagli al massimo, filtro anisotropico 4x e antialiasing 4x si è attestato sui 50-60 fps.
    E' doveroso però ricordare che la veste grafica del gioco originale può essere portata a livelli decisamente superiori con effetti veramente spettacolari grazie ai numerosi mod ed aggiornamenti gratuiti che sono disponibili in rete e realizzati da appassionati e gruppi di sviluppo. Tutto ciò è reso possibile grazie alla fenomenale editabilità che gli ISI hanno attribuito a questo titolo. Sono disponibili stagioni aggiuntive, mod che simulano altre categorie sportive, dal DTM all'ETTC passando per il campionato ITC. Di queste realizazioni parleremo più avanti, comunque per quanto concerne l'aspetto grafico sono assolutamente realizzazioni di altissimo livello, capaci di mettere alla frusta le più potenti schede video.

    Audio

    L'audio è stato molto curato in F1CH, e si vede, anzi si sente: è il migliore che abbia mai sentito in una simulazione di guida. E' veramente impagabile la sensazione di sentire il motore della vostra F1 salire vorticosamente di giri, udire le marce che vengono scalate come rapide fucilate nelle vicinanze di un tornante! Ogni visuale è caratterizzata da un differente suono motore: per esempio nella visuale stile replay si avverte chiaramente il suono di tutte le vetture aumentare e calare in modo del tutto “reale” al passaggio delle vetture vicino alle telecamere. Nella visuale del cockpit dell'abitacolo il suono è assolutamente coinvolgente e spinge la simulazione a livelli elevati!
    L'unico neo può essere rappresentato dal mancato supporto dell'audio multicanale, che avrebbe permesso di avvertire il rumore delle altre veture provenire dalla posizione in cui si trovano realmente.

    Multiplayer e AI

    La modalità multiplayer è notevolmente migliorata, anche se c'è ancora molto lavoro da fare per raggiungere i livelli di giocabilità on line delle simulazioni Papyrus. Comunque grazie alle numerose comunità di appassionati che lavorano costantemente per apportare migliorie e alla presenza di grandi server il gioco è sufficientemente godibile on line.
    L'intelligenza artificiale del gioco se settata al massimo livello è molto buona e così anche coloro che preferiscono giocare in modalità singleplayer troveranno pane per i loro denti. Ho notato che a differenza di F1 2002 i piloti sono più “disciplinati”, non capita più di venire tamponati ad una staccata.

    Mod e aggiornamenti

    La grande editabilità di F1CH ha fatto sì che sia stato scelto come piattaforma ideale per la realizzazione di mod e aggiornamenti da tutte le principali comunità di sviluppo.
    Sono disponibili numerosi mod e aggiornamenti gratuti che innalzano notevolmente la qualità globale del gioco. Grazie a questi fantastici mod, sarà come avere più giochi diversi che però hanno come base l'ottimo motore grafico e fisico di F1CH.
    Di seguito i mod e gli aggiornamenti “imperdibili” scaricabili gratuitamente da internet:
    • ETTC 2003 MOD (simula la stagione 2003 del campionato ETCC)
    • DTM 2002 MOD (simula la stagione 2002 del campionato DTM Tedesco)
    • ITC 96 MOD (simula la stagione 1996 del campionato 1996 ITC)
    • SEASON 2003 by RALPH HUMMERICH (aggiorna tutte le vetture alla stagione 2003)
    • JAMES PETER TRACK PACK (nuove dettagliatissime textures per tutti i tracciati)

    Conclusioni

    F1CH è un bel passo in avanti rispetto a F1 2002, già un ottimo titolo! I miglioramenti che ho maggiormente apprezzato sono relativi alla fisica di gioco e all'audio. Sono apprezzabili anche gli sforzi fatti per rendere più godibile il gioco in mutiplayer, ma c'è ancora da lavorare per raggiungere i livelli delle simulazioni Papyrus.
    La grafica è apprezzabile, anche se alcuni tracciati risultano un po' spogli. Tuttavia questo non è un problema grazie alle numerosissime community che lavorano allo sviluppo di nuovi mod, aggiornamenti e texture.
    La longevità del gioco poi è assolutamente incredibile, grazie alle numerose modalità di gioco disponibili, alla possibilità di partecipare a diverse stagioni e ancora una volta grazie ai numerosi mod disponibili e in fase di sviluppo.

    In sostanza F1CH si rivela quindi la migliore simulazione di formula uno attualmente sul mercato. Un titolo che non può mancare tra la collezione degli appassionati delle racing simulation, che garantirà molte ore di divertimento! Promosso a pieni voti!

    Quanto attendi: F1 Challenge '99-'02

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd