Far Cry 5: Dannati Luridi Zombie, la recensione del DLC

Ubisoft presenta un nuovo DLC di Far Cry 5 interamente incentrato sugli zombie... il ritorno dei morti viventi?

Far Cry 5
Recensione: Playstation 4
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Dopo aver impallinato centinaia di avversari, nella forma di fanatici religiosi, accaniti viet cong e mostuose creature spaziali, l'ultimo DLC di Far Cry 5 ci trascina tra le maglie di celluloide di un contenuto pensato come un coacervo di citazioni al cinema horror di serie b, quello immancabilmente popolato da non morti di ogni forma e dimensione. Culmine di un supporto post-lancio non proprio esaltante, Dannati Luridi Zombie aveva il compito di risollevare le sorti di un season pass carico di alti e bassi, scrivendo la parola fine con un misto di sangue marcescente e risate. Con un calderone carico di zombie, sparatorie e comicità da film di terza categoria, sembrava che il team di Ubisoft avesse il risultato già in tasca ma, come nella migliore tradizione di orrorifica, il male rimane in agguato fino ai titoli di coda.

    La notte dei morti dementi

    La premessa narrativa di Dannati Luridi Zombie cala i giocatori nell'immaginario delirante del maestro del b-movie Guy Marvel, il prolifico filmmaker già incontrato, tra le colline boscose di Far Cry 5, sul set del suo "capolavoro artistico" Blood Dragon 3, un film del quale la nostra collezione di perle anni ‘80 sente fortemente la mancanza. Attraverso una serie di scenette animate, realizzate col medesimo stile già visto nelle intro dei precedenti DLC, assistiamo ai tentativi di Marvel di proporre a una serie di grandi produttori hollywoodiani i suoi improbabili contributi alla settima arte, tra le righe di soggetti horror stracolmi di cadaveri animati, frenesia balistica e cliché da enciclopedia del pattume filmico.

    Sin da subito, infatti, il padre immaginifico di Dannati Luridi Zombie mette in chiaro quello che sarà tono di un contenuto aggiuntivo dichiaratamente sopra le righe, chiassoso e stracarico di banalità degne del miglior "trash autosciente". Una trovata che, da una parte, risulta perfettamente coerente con l'anima più leggera di una serie che non ha mai temuto di strappare qualche risata sguaiata, sebbene il contributo personale di Marvel, narratore di ciascuno degli episodi che compongono il DLC, tenda a farsi via via meno brillante, finendo col varcare il limite tra un sano umorismo trivialotto e una sequela di colorite banalità. Il corpo ludico del contenuto è strutturato in un modo che ricorda da vicino quello del indimenticabile Left 4 Dead: il giocatore è quindi chiamato ad affrontare, in sequenza, una serie di sette scenari a base di morti viventi, ognuno legato a una particolare variazione sul tema del massacro cinematografico, con tanto di locandina in bella vista. Da Fields of Terror, bislacca trasposizione ludica di un classico "hillibilly horror" con protagonista un campagnolo armato di doppietta e ignoranza da vendere, passiamo quindi a Undying Love, rilettura in chiave zombie del classico shakespeariano "Romeo e Giulietta".

    Abbandonata l'impostazione open world del gioco base, ciascuno di questi episodi si sviluppa con diverse sfumature di linearità, in genere verso lo scontro con un boss finale. Per quanto l'idea sia quella di proporre contesti sempre diversi nei quali mettere alla prova le proprie doti di tiratori, nella pratica la varietà messa in campo da Dannati Luridi Zombie risulta tutt'altro che esaltante. Poche le trovate, pochi gli stimoli in grado di rendere l'esperienza genuinamente memorabile, e di strappare il contenuto alla monotonia generata dalla reiterazione di quella che, in tutta onestà, è una routine che viene a noia fin troppo presto. Pur considerando la natura volutamente trash dei soggetti, le scene dipinte da Marvel risultano drammaticamente prive di spunti accattivanti e, fatta eccezione per una manciata di battute, la scrittura denota la stessa mancanza d'ispirazione che caratterizza per intero il DLC.
    C'è qualche piccola chicca che riattizza brevemente l'attenzione dei giocatori, come l'avvicendarsi di giorno e notte per assecondare le bizze dei narratori di Killer Climate, o la presenza, nello stesso episodio, di un Blood Dragon spara-laser, ma si tratta di espedienti che falliscono nel tentativo di risollevare le sorti di un contenuto scaricabile tutt'altro che memorabile.

    La presenza di tre sole tipologie di nemici, tutte animate maluccio e incapaci di offrire al gameplay la giusta dose di diversità battagliera, contribuisce a inficiare fortemente la presa del DLC, che inizia a trascinarsi ben prima delle 3 ore e mezza necessarie al raggiungimento dei titoli di coda. Da sottolineare, inoltre, la mancanza di una qualsivoglia risposta fisica ai proiettili sparati dalle nostre bocche da fuoco, con i nemici che continueranno a correre, imperturbabili, ignorando totalmente gli effetti dirompenti di qualsiasi assalto armato, salvo poi "spegnersi" improvvisamente dopo aver incassato la raffica finale.

    Un passo indietro inaspettato rispetto agli standard qualitativi del gioco base, sintomo dell'apparente pigrizia con la quale Dannati Luridi Zombie pare essere stato confezionato. Sulle stesse note, il DLC ricicla per intero il bagaglio degli asset di Far Cry 5, senza lasciare ai giocatori nessuna ricompensa per il completamento delle missioni, fatta eccezione per una manciata di maschere e skin ottenibili soddisfacendo i requisiti delle sfide a punti di ciascun scenario. Anche la scelta di non inserire alcun checkpoint, imponendo ai giocatori di ricominciare il livello dopo ogni morte, sembra un tentativo di mascherare la pochezza contenutistica del DLC, piuttosto che un modo per aggiungere una sfumatura hardcore al gameplay. Chiudono il cerchio una schiera piuttosto folta di bug e glitch di vario genere, alcuni dei quali in grado di compromettere il buon esito dei vari livelli.

    Far Cry 5 Far Cry 5Versione Analizzata Playstation 4Più che chiudere in bellezza il ciclo dei contenuti aggiuntivi di Far Cry 5, Dannati Luridi Zombie si affaccia sul mercato come il peggiore tra i DLC prodotti da Ubisoft per il suo shooter open world. Banale, poco ispirato e a tratti noioso, il contenuto scaricabile offre ai giocatori una manciata di scenari privi di mordente, malgrado le schiere di mostri zannuti che dovremo affrontare per raggiungere i titoli di coda. Oltre a cedere sotto i colpi di una scrittura tutt’altro che brillante, Dannati Luridi Zombie mostra il fianco con livelli privi di trovate degne di nota, trascinandosi verso la conclusione in appena 3 ore e mezza. A peggiorare le cose troviamo una discreta mole di bug e glitch, che confermano la scarsa cura riposta nella produzione del contenuto.

    4.5

    Che voto dai a: Far Cry 5

    Media Voto Utenti
    Voti: 89
    7.6
    nd