Recensione FIFA 07

Fifa torna su PSP più in forma che mai

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Gba
  • DS
  • Xbox
  • Xbox 360
  • Mobile
  • NGC
  • Pc
  • Psp
  • This is the season?

    Come ogni anno eccoci di fronte alla più lunga e chiacchierata serie calcistica di tutti i tempi. Electronic Art non si smentisce nemmeno stavolta anche se, a differenza del recente passato, ciò che propone non è la solita minestra riscaldata. Come per tutte le altre piattaforme, dalla Playstation 2 alla next generation con Xbox 360, anche per PSP questo FIFA 07 ha da proporci novità a dir poco gradevoli. E’ infatti una sorpresa vedere come il gameplay si sia rinnovato enormemente rispetto all’edizione 2006 e abbia preso una impronta decisamente più realistica. E' proprio la giocabilità a rendere questo Fifa il migliore della sua interminabile storia.
    La stagione è quella giusta? Pare proprio di si.

    Finalmente!

    Questa volta è proprio il caso di dirlo, finalmente EA Sport ha tolto dal cilindro videoludico un titolo che può definirsi a tutti gli effetti un giuoco di calcio. Diciamolo chiaramente, il problema principale di FIFA è sempre stata la giocabilità. Programmare imponendosi di costruire un simulatore dello sport più amato in tutto il mondo e ritrovarsi poi tra le mani un ibrido tra un gioco di pattinaggio sul ghiaccio e un flipper da bar non è mai piaciuto a nessuno. Le vendite però erano eccellenti, grazie specialmente alle migliaia di licenze, squadre e giocatori originali che il gioco proponeva. Controcorrente c’erano però le voci dei videogiocatori più accaniti ed esperti, che come dei buoni samaritani promuovevano la conversione al PESsismo. Questa strana religione, o fede che dir si voglia, annunciava Pro Evolution Soccer come l’unico e vero erede del calcio stesso. Effettivamente FIFA usciva sempre in barella al primo minuto di gioco se paragonato al realismo del titolo marcato Konami rendendo la sfida tanto inutile quanto scontata. Nel 2007 però le cose sembrano essere davvero cambiate, ora KCET ha veramente un avversario con parastinchi e tacchetti di ferro contro cui fronteggiarsi. In questa versione per Playstation Portable la prima novità che balza immediatamente all’occhio è la maggior fluidità nell’azione e l’abbandono degli ormai canonici binari che hanno reso quasi ingiocabile il precedente capitolo. La squadra segue ogni vostra azione, sulle fasce arriveranno sempre i terzini a dare manforte all’attacco, i colpitori di testa avanzeranno durante i calci d’angolo e segnare a ripetizione non sarà più così semplice. Scordatevi le goleade infinite, già ad un livello di difficoltà medio impostare correttamente azioni pericolose non sarà uno scherzo. L’ IA degli avversari è notevole e per superare in dribbling il vostro marcatore servirà molto tempismo e precisione, specialmente contro i giocatori più dotati calcisticamente parlando. Ora lo scontro fisico avrà un ruolo decisivo nei contrasti e il tatticismo dell’allenatore avrà una pesante influenza sull’andamento della gara. La totale libertà di movimento, di tiro e posizionamento ora è decisamente più marcata, il maggior controllo dei calciatori eleva al quadrato le possibilità di sfruttare un tipo di gioco personalizzato. Non dimentichiamoci poi dei portieri, vere e proprie saracinesche da area di rigore. Le nuove movenze permettono loro di esibirsi in numeri da circo pur di evitare la rete avversaria, anche se non esenti da papere incredibili, come d'altronde siamo costretti a vedere anche nei campi di serie A la domenica pomeriggio. Era da molti anni che FIFA non si mostrava al pubblico in una versione così divertente e soddisfacente. Come però è logico aspettarsi non tutto ciò che luccica deve essere per forza oro colato, FIFA 07 non è infatti privo di difetti. Seppur le animazioni siano nettamente migliorate, sia come numero che come qualità, un margine di miglioramento rimane, soprattutto confrontato con l’antagonista PES6. Ancora non ci siamo con la gestione della squadra, limata alla sola formazione e sostituzione giocatori. Manca la possibilità di gestire individualmente il singolo calciatore come posizione, atteggiamento offensivo, difensivo e ruolo, potendo solamente selezionare una tattica generica per il movimento dell’intera squadra. Impostando un livello di difficoltà molto basso sembrerà di tornare indietro nel tempo cancellando quanto di buono abbiamo raccolto fin ora, ma siamo certi che il gamer veterano non esiterà a tuffarsi nel campionato professionisti godendo appieno di questo buon titolo.

    La maledizione del calcio d’angolo

    Se da un lato la giocabilità ci stupisce in positivo, dall’altro graficamente il titolo lascia abbastanza perplessi. Alcuni problemi, assolutamente evitabili, al motore di gioco ledono un pò all’esperienza ludica del titolo. Compenetrazioni e flickering causano i maggiori problemi con le visuali ravvicinate, seguiti da texture brulle e poco definite, rallentamenti nelle fasi più concitate o durante un tentativo di pallonetto sul portiere. La gamma dei colori è invece buona e le divise delle squadre comprese di licenza sono pressoché identiche alla realtà. Come accade nella versione per la console casalinga anche su PSP la maggior parte dei volti dei calciatori non è minimamente riconoscibile, solamente con un pò di fantasia riuscirete a ritrovare il vostro campione con la palla fra i piedi. Di tutt’altro stampo i menù, sempre ottimamente curati e ricercati da parte di EA in ogni sua produzione. Anche la track list è d’eccezione, più di trenta canzoni hi pop, punk, trash e rock vi accompagneranno all’interno di questo UMD che pare infinito. The Young Punx con “You’ve got to”, The Feeling con “Sewn” e Shiny ToyGuns con “You are the one” sono solo alcuni degli artirti presenti nella colonna sonora. Grazie alla multimedialità di PSP potrete anche sentire le vostre canzoni preferite inserite nella memory stick sotto la cartella “Music” creando così un vostro juke box personale. La telecronaca è la medesima delle versioni casalinghe, l’ex giocatore dell’Inter Beppe Bergomi e il cronista sportivo Fabio Caressa commenteranno nel migliore dei modi le vostre avvincenti sfide. Rare volte cadranno nel banale e nel ripetitivo vista la grande quantità e varietà di frasi a loro disposizione. Seppur si presenti come una delle migliori cronache sportive di videogiochi non è esente da piccoli problemi. Caressa sembra colto da una sindrome da palla inattiva che gli impone di assegnare calci d’angolo ogni qualvolta la sfera supera la linea di fondo, persino in caso di gol. Non c’è comunque da preoccuparsi, sia il comparto video che audio fanno il loro discreto lavoro , complici anche gli splendidi cori personalizzati per molte squadre e gli stadi ottimamente realizzati con bandiere e striscioni ufficiali per club.

    Lunga vita al re

    FIFA 07 predispone anche di una modalità online con la quale potrete aggiornare le rose direttametne sulla vostra PSP. Una volta registrati sul sito ufficiale di Electronic Art potrete sfidare i vostri compagni in partite online senza molti problemi, sia attraverso la modalità Ad-Hoc che Infrastruttura.
    EA Sport anche stavolta ha voluto viziare i videogiocatori creando un titolo di calcio completo sotto l’aspetto di opzioni e modalità di gioco. Sono 27 i campionati presenti, 20 nazioni e più di 500 squadre di tutto il mondo saranno a vostra disposizione per una longevità che sembra non avere limiti e paragoni. In questo campo FIFA si è sempre imposto come il re della “quantità” e quest’anno come non mai. Oltre alla classicissime Amichevoli, Tornei e Coppe varie troviamo la modalità Sfide. Qui verrete scaraventati in partite già in corso con alcuni obbiettivi da portare a termine, come effettuare incredibili rimonte con 5 minuti a disposizione o seppellire il vostro avversario con almeno 3 gol di scarto. Le novità continuano con due minigiochi utili a guadagnare punti con i quali sbloccare palloni, divise, stadi e qualche filmato interessante. "Palleggi" vi permetterà di ruotare la PSP di 90° per utilizzare con più facilità la croce direzionale. Un giocatore a vostra scelta effettuerà dei palleggi ogni qual volta voi premerete il tasto corretto al momento giusto. Questo apparirà sullo schermo per qualche secondo, più lunga sarà la sequenza corretta maggiori saranno i punti che vi porterete in tasca una volta terminati i palloni a vostra disposizione. Battimuro è una sorta di allenamento di tiro dove dovrete abbattere un muro formato da 20 blocchi ognuno dei quali sarà contrassegnato da delle icone. Voi dovrete stare molto attenti nel tirare con precisione e colpire solamente i moltiplicatori di punteggio. Avrete un tempo limite e pochi secondi per pensare, usare l’istinto sarà molto importante, ma non sempre redditizio.
    Ultima, ma non per importanza è la modalità allenatore, davvero il fiore all’occhiello di questo gioco. Prendere le redini di una piccola squadra di provincia e rendere grandi sia il club che se stessi come allenatori è davvero stimolante. Avrete carta bianca sull’intera gestione della società, dal prezzo dei biglietti allo stadio, ai contratti dei giocatori, al vivaio, all’allenamento e a tutto ciò che concerne questo complicato lavoro. Potrete persino migliorare lo staff, ingaggiando massaggiatori, negoziatori, scout, staff medico e responsabili dello stadio. Le partite potrete giocarle in prima persona o farle simulare direttamente alla CPU tramite una modalità visiva o una più immediata che vi darà immediatamente il risultato della gara. Come nella Master League di Pro Evolution Soccer i giocatore prenderanno dei voti dalla stampa locale e aumenteranno le proprie caratteristiche a seconda della prestazione in campo. I fattori che incideranno sul vostro successo sono molteplici, dal vostro rapporto con la dirigenza, dall’affetto dei tifosi e dall’affiatamento della squadra stessa. A fine stagione potrete decidere il vostro destino, maggiore sarà la vostra fama più squadre chiederanno di voi, ma attenzione, più grande sarà il club maggiori responsabilità peseranno sulle vostre spalle. Collegando poi la vostra PSP alla Playstation 2 (sempre se muniti di FIFA 07 nella versione casalinga) potrete trasportare i dati da una console all'altra essendo completamente compatibili. Potrete così cimentarvi a fare l'allenatore su una TV di discrete dimensioni e nel momento di uscire di casa portarsi dietro il lavoro comodamente nella sua versione UMD.

    FIFA 07 FIFA 07Versione Analizzata PSPQuest'anno EA Sport è riuscita a resuscitare una serie che ha, da molti anni a questa parte, fatto storcere il naso ai giocatori più pretenziosi. FIFA 07 è davvero un buon gioco di calcio che delinea una nuova via per il netto miglioramento della saga. Come sempre la quantità di squadre, giocatori e modalità è incredibilmente elevata e la noia tarderà sicuramente ad arrivare. Una ulteriore conferma per gli amanti di FIFA, una piacevole sorpresa per gli scettici.

    7.5

    Quanto attendi: FIFA 07

    Hype
    Hype totali: 1
    40%
    nd