Recensione FIFA 15 Ultimate Team

EA porta su Smartphone la più apprezzata modalità del suo calcistico

Versione analizzata: iPhone
recensione FIFA 15 Ultimate Team
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming

Con FIFA 15 Ultimate Team Electronic Arts porta sugli schermi di smartphone e tablet un’edizione nettamente diversa rispetto alla precedente incarnazione. Il publisher sceglie infatti di puntare tutto proprio sull’omonima modalità, una delle più amate e giocate dagli utenti, certo di fare presa sulla foltissima schiera di appassionati. Disponibile gratuitamente su App Store e Google Play, il titolo mette le cose in chiaro fin dal primo avvio, proponendo il medesimo menu che l’Ultimate Team riserva agli utenti console, senza nessun ulteriore contenuto a margine.
Persa quindi la possibilità di disputare una semplice esibizione con la propria squadra del cuore, la modalità risulta in tutto e per tutta identica alla controparte per piattaforme casalinghe: permette di dare vita e gestire il proprio dream team, iniziando con una squadra composta da giocatori di bronzo per arrivare -tramite acquisti sul mercato, scambi e pacchetti sbustati- ad una rosa composta dai migliori calciatori dei vari campionati, che dovranno essere scelti oculatamente, tenendo conto di elementi come squadra di appartenenza e nazionalità: tutti parametri che una volta scesi in campo vanno a formare l’intesa dell’11 titolare, che raggiunto il massimo delle sue possibilità ha profonde ripercussioni sull’affiatamento e sul gioco della propria squadra.

FUT in piccolo

Inutile dire che il cuore pulsante dell’Ultimate Team è la spiccata componente manageriale, che mette l’utente nella condizione di dover gestire, oltre alla rosa creata, anche tutta una serie di elementi ad essa correlati, come la scelta di allenatore, stadio e pallone ufficiale: anche questi sono acquistabili sull’apposito mercato tramite l’utilizzo dei crediti guadagnati ad ogni partita giocata, oppure ricavati dalla messa in vendita di calciatori e altri consumabili. Sotto questo aspetto è doveroso segnalare che la struttura freemium del titolo è molto ben bilanciata, con una gestione degli acquisti in-game assolutamente non invasiva e che garantisce un’esperienza completa anche a chi non è disposto a mettere mano al portafoglio.

Scesi in campo ci si ritrova al cospetto di un control scheme rimasto pressoché variato dal capitolo precedente, con la possibilità di utilizzare i controlli touch oppure il pad vituale, e la semplice aggiunta di un ulteriore sistema semplificato di quest’ultimo, limitato a soli tre pulsanti, dedicato a tutti i giocatori che non si sentono a proprio agio con il pad a schermo. A prescindere dai controlli scelti, invece, i calci piazzati vanno necessariamente battuti tramite l’utilizzo dei comandi touch, che risultano comunque particolarmente intuitivi e ben calibrati. Il gameplay del titolo è una trasposizione piuttosto fedele, anche se con le dovute limitazioni, di quanto accade su console, caratterizzato da una gestione dei passaggi e dei tiri spesso molto tecnica e con avversari caratterizzati da una buona IA, che non esitano a mettere in difficoltà giocando ai livelli di difficoltà più alti.
Per quanto riguarda il profilo tecnico le differenze con il predecessore sono davvero minime, e nonostante un buon livello di dettaglio e animazioni ben curate, i modelli dei giocatori sono ancora decisamente troppo spigolosi, mentre i loro volti sono poco riconoscibili, anche nel caso di campioni del pallone.

A conti fatti, le pecche più grandi di FIFA 15 Ultimate Team sono rappresentate dalla mancanza della telecronaca in italiano, che ci auguriamo venga introdotta con un aggiornamento futuro, dalla necessità di una connessione ad Internet e dall’impossibilità di giocare persino una partita veloce con la propria squadra preferita, fattore che non può di certo incontrare il gusto degli utenti più casual e non avvezzi alla componente manageriale che, edizione dopo edizione, è ormai diventata un vero e proprio marchio di fabbrica della simulazione calcistica targata EA Sports.

FIFA 15 Ultimate Team FIFA 15 Ultimate Team è di fatto un sogno che si avvera per tutti i giocatori che solitamente amano cimentarsi con la modalità in questione per un anno intero e fino all’uscita del nuovo capitolo regolare del franchise, pronti a ricominciare ben volentieri tutto da capo. Ora, hanno l’opportunità di gestire la propria rosa e acquistare nuovi giocatori praticamente ovunque. Inevitabilmente, chi avrebbe voluto un calcistico adatto a qualche partita veloce, si troverà di fronte ad un’esperienza ben poco varia e molto meno completa rispetto all’offerta della precedente edizione mobile.

7.5

Che voto dai a: FIFA 15 Ultimate Team

Media Voto Utenti
Voti: 0
ND.
nd