Formula Fusion Recensione

Dopo due anni in Early Access Formula Fusion scende finalmente in pista: siete pronti per scendere in pista a gravità zero?

recensione Formula Fusion
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • PS3
  • PSVita
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Qualche anno fa il genere dei racing game a gravità zero, da sempre caratterizzato da velocità estreme, piste tortuose e armi energetiche, sembrava destinato ad un lento ma inesorabile oblio.
    F-Zero aveva fatto il suo tempo (benché i moltissimi fan continuino a chiedere a gran voce a Nintendo un nuovo episodio), Wipeout era ormai diventata una serie irregolare, e altri titoli, come ad esempio Extreme-G, stavano iniziando a trasformarsi in ricordi sbiaditi di un'epoca passata.
    Poi ci fu quella che può essere considerata una vera e propria rinascita: Fast Racing Neo pose le basi per Fast RMX, uno dei titoli di lancio di maggior successo su Nintendo Switch; RedOut, sviluppato interamente in Italia, riuscì nell'intento di soddisfare la voglia di velocità degli utenti PC; e infine anche Wipeout è ora tornato sulle scene con l'Omega Collection una raccolta che, dal punto di vista tecnico e contenutistico, risulta ineccepibile.
    In questo scenario si inserisce quindi Formula Fusion, progetto nato su Kickstarter con una campagna di raccolta fondi di medio successo e partorita dalla passione di ex dipendenti di Psygnosis e Studio Liverpool, radunati sotto il nome R8 Games.
    Dopo un lancio su Steam avvenuto due anni fa e conseguente lungo periodo in Early Access, durante il quale il team ha migliorato molti aspetti della produzione, Formula Fusion raggiunge quindi la fase di pubblicazione vera e propria, finendo però rapidamente fuori pista.

    Falsa partenza

    I presupposti e gli ingredienti per un ottimo racing game c'erano tutti: un team dotato di ampia esperienza, il coinvolgimento di The Designers Republic, lo studio che sviluppò l'impronta visiva che ha contribuito a donare l'immortalità ai primi tre Wipeout, e persino una disponibilità economica sì abbastanza ristretta ma comunque garantita da una nutrita fan base creatasi proprio grazie alla campagna Kickstarter.
    Sebbene le aspettative fossero ovviamente piuttosto alte, basta purtroppo trascorrere solo poche ore in compagnia di Formula Fusion per percepire quanto siano state disattese, senza che il team sia riuscito a mettere a frutto ben due anni di sviluppo sotto l'occhio attento degli utenti di Steam.
    Fin dal primo avvio nel lavoro di R8 Games si percepisce un generale senso di incompiutezza, in netto contrasto con gli altri corsistici di genere pubblicati in questi anni, sempre caratterizzati da alti valori produttivi: i menù sono organizzati in maniera poco comoda e razionale, mentre manca completamente una sezione introduttiva, che accompagni l'eventuale neofita nel mondo delle corse a gravità zero.
    Si tratta di una scelta coraggiosa, che denota la volontà di puntare ad un pubblico ben specifico, il quale, tuttavia, rimarrà comunque inevitabilmente "impantanato". La sezione garage e il funzionamento dei potenziamenti dei mezzi, ad esempio, sono tanto criptici quanto importanti da assimilare, al fine di superare in curva una IA che si presenta aggressiva sin dal primo momento, benché, sulla lunga distanza, si mostri alquanto monotona nelle proprie condotte di gara.
    Una volta scesi in pista, per fortuna, l'esperienza subisce una rapida accelerata sul fronte qualitativo, grazie soprattutto ad un design dei tracciati che si ispira ai modelli dei grandi classici del passato.

    Ciononostante, è indubbio che, dal punto di vista della composizione dei circuiti, il team avrebbe potuto osare un po' di più per dare alla sua opera una maggiore personalità. Il colpo d'occhio generale appare, in ogni caso, abbastanza soddisfacente: continua però a mancare quel tocco distintivo che permetta a Formula Fusion di distanziare la concorrenza, quel grado di sperimentazione che dovrebbe essere nel DNA di un genere come quello dei racing game sci-fi, il quale, come insegna la sua natura, tende sempre a proiettarsi verso il "futuro". E invece Formula Fusion non si reinventa, e pone freno a tutte le sue propulsioni innovative.
    Un aspetto nettamente riuscito, in controtendenza rispetto al resto della produzione, è il sistema di controllo e, più in generale, la manovrabilità dei mezzi: la risposta ai comandi è molto morbida e precisa, il che ci permette, utilizzando un buon controller, di sfruttare gli aerofreni laterali per pennellare traiettorie al limite, ottenendo un feedback decisamente appagante, nonché diverso rispetto a quello tipico della serie Wipeout.
    La soddisfazione dura però molto poco, giusto il tempo si affrontare l'esiguo numero di circuiti disponibili con un paio di setup differenti: rapidamente ci si rende quindi conto che Formula Fusion nasconde ancora parecchi difetti, dalla generale pesantezza anche su hardware performanti, fino alla difficoltà nell'uso delle armi, praticamente inutili dalla distanza, e davvero efficaci solo quando talloniamo da vicino un avversario.
    Riemerge quindi quel senso di incompiutezza percepito all'inizio, che stona fortemente con il tempo speso nello sviluppo, e che trova una sua eventuale giustificazione solo in un prezzo di acquisto tutto sommato contenuto.

    Formula Fusion Formula FusionVersione Analizzata PCCon l'agguerrita concorrenza disponibile attualmente, benché spalmata su piattaforme diverse, risulta molto difficile consigliare l'acquisto di Formula Fusion. Ogni aspetto è sottotono, dal corredo estetico, per quanto generalmente apprezzabile, sino al reparto sonoro, con musiche ben al di sotto dello stile e della qualità cui alcune serie come Wipeout hanno abituato le nostre orecchie. Rimanendo in ambito PC, RedOut offre di più, sia in termini di contenuti che di cura generale nella realizzazione. L'eventuale successo di Formula Fusion è quindi strettamente legato al supporto sul lungo periodo: è un peccato, allora, che il team R8 Games - pur avendo raccolto i feedback degli utenti che hanno provato il gioco in accesso anticipato - non sia riuscito a trasformare un titolo incompleto in un prodotto pronto per il lancio.

    5

    Che voto dai a: Formula Fusion

    Media Voto Utenti
    Voti: 9
    6.1
    nd