Recensione Freestyle Metal X

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco Freestyle Metal X - 303

Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • Xbox
  • NGC
  • Hands-on

    Abbiamo messo le mani sulla versione
    pressochè definitiva di Freestyle Metal X, il nuovo stravagante titolo Midway.
    Come avrete già intuito, si tratta di un gioco piuttosto bizzarro, ma non per
    questo di secondo piano. Soffermatevi su quanto abbiamo da dirvi, perché abbiamo
    testato uno dei giochi più interessanti e divertenti nel genere.

    Freestyle

    Lasciatevi
    andare, indossate il vostro casco e salite in moto. Con l'avvento di Tony Hawk
    si è aperto un nuovo mondo per gli sportivi estremi, e Freestyle Metal X segue
    questo filone fedelmente, aggiungendo però delle gustose varianti sul tema.
    Siamo partiti dagli skaters della Activision, poi ci hanno propinato improbabili
    ciclisti e avventati snowboarder; ora è la volta della Midway, casa incline a
    questo genere, e dei suoi centauri tutto pepe. Il gioco è molto ben strutturato,
    sebbene non brilli per originalità ad un primo sguardo. Le modalità di gioco,
    infatti, sono semplicemente tre: - Quick Play: il classico inizio rapido.
    Scegliete il vostro pilota, salite in sella sulla moto che preferite ed
    immergetevi in uno degli stage selezionabili. - Carreer: il cuore del gioco. Il
    vostro pilota guadagnerà soldi col passare del tempo (e dei livelli), a seconda
    delle prove che porterà a termine, e potrà sbloccare chicche come video o
    poster, oltre a nuovi percorsi, motociclisti e motociclette. - Party Mode: la
    modalità multiplayer. Fino a 9 giocatori possono sfidarsi allo scopo di
    prevalere nelle varie prove a scelta. All'inizio è possibile cimentarsi solo in
    due specialità: Big Air e Hill Climb, di cui parleremo più avanti. Insomma, da
    come avete capito, Freestyle Metal X è, apparentemente il tipico gioco in stile
    Tony Hawk. Le motociclette, però, portano l'uomo laddove uno skateboard non può
    arrivare...

    Evoluzioni libere

    Il gioco si presenta bene sin dall'inizio. Che scegliate la
    carriera o la partita veloce, sarete catapultati subito nel menu di selezione
    dei personaggi, tutti molto particolari e, tra l'altro, piuttosto bizzarri
    (sebbene mai quanto quelli della serie Outlaw), dopodiché dovrete cimentarvi
    nella scelta della moto da cross. Ogni veicolo a due ruote che si rispetti è
    caratterizzato da quattro valori, ognuno da non sottovalutare: sospensioni,
    freni, motore e gomme. Ognuna di queste componenti è deperibile: state dunque
    attenti ai valori di ciascuna di esse, perché saranno determinanti per le vostre
    scorribande. Come in ogni gioco del genere, potrete eseguire le più svariate
    evoluzioni: si va dalle acrobazie volanti alle sgommate, senza dimenticare
    impennate con entrambe le ruote e combo di sorta. Ogni personaggio, inoltre, ha
    delle proprie abilità e mosse speciali, eseguibili solo quando la vostra barra
    di abilità sarà al massimo e vedrete lampeggiare la grande X posta alla sua
    destra, nonché udire un effetto sonoro inconfondibile. Questo è il momento
    giusto per eseguire la vostra special, la madre di tutte le acrobazie. Ora
    conoscete le caratteristiche del vostro mezzo e quello che potete fare una volta
    saliti in sella, ma passiamo a descrivere l'evolversi del gioco.

    Sfide, scenari e
    bonus

    Tralasciamo
    per un attimo il quick play e soffermiamoci sul cuore del gioco: la modalità
    carriera. Come in ogni gioco che si rispetti, il primo passo da compiere è
    apprendere le basi. A tal proposito ci viene in aiuto la nostra Cindy e la sua
    scuola di motocross. Attraverso 4 stage imparerete tutto ciò che dovete sapere
    per essere dei centauri doc ed affrontare le sfide che si presenteranno lungo il
    vostro cammino. Una volta ricevuto il placet di Cindy, siete pronti per il
    vostro primo scenario. Ogni stage è composto da cinque modalità, ognuna con le
    proprie peculiarità. La prima, “challenge”, è anche la principale, e consiste
    nell'affrontare, vincendole, tutte le sfide dell'area nella quale siete. Ogni
    sfida è rappresentata da una persona, indicata da una freccia gialla; parlateci
    e vi dirà cosa fare per superarla. Le prove sono varie e divertenti: nel primo
    stage dovrete, ad esempio, riuscire a rimanere nell'arena con dei tori per 30
    secondi senza farvi “incornare”. Ad ogni modo, ogni sfida è diversa e si adatta
    al luogo nel quale vi trovate. Per completare l'intera area avrete a
    disposizione tutto il tempo che volete, così come in Tony Hawk, salvo rare
    eccezioni circoscritte però alle singole sfide. E' questa la parte più
    divertente e originale del gioco, in quanto le prove sono davvero particolari,
    avendo a disposizione aree molto più vaste del famoso gioco Activision ed un
    veicolo che offre molte più opportunità. Salterete su elicotteri, acciufferete
    lupi e delinquenti, il tutto in sella alla vostra moto. Completate le sfide per
    sbloccare nuovi livelli o altre cose, oltre a guadagnare soldi preziosi da
    utilizzare per acquistare nuove moto o migliorarle. Un'altra caratteristica
    assolutamente nuova per questo tipo di giochi è la possibilità di impostare i
    parametri della propria moto al meglio, proprio come se fosse una simulazione.
    Le caratteristiche del veicolo prescelto, infatti, oltre ad influire nell'arco
    della modalità challenge, saranno fondamentali allorché vi accingerete ad
    affrontare le altre sfide dello stage: “Big Air”, “Freestyle” e “Race”. Andiamo
    con ordine: Big Air consiste in una prova di salto, come si evince d'altronde
    dal nome anglosassone della sfida, nella quale dovrete effettuare un punteggio
    più elevato dei vostri rivali al meglio di 3 prove; Freestyle è la classica
    modalità alla “Tony Hawk” che metterà alla prova le vostre abilità acrobatiche
    in un tempo limitato, anch'essa divisa in 3 manche, al termine delle quali si
    conteggerà però la somma; Race è la sfida suprema al campione del percorso:
    dovrete arrivare prima di lui al traguardo, sfruttando tutti i power-up
    disseminati lungo il tracciato, allo scopo di aumentare la vostra velocità. In
    questa prova, inoltre, dovrete mettere in gioco un po' tutte le vostre abilità
    di biker, in quanto più acrobazie farete più tempo vi verrà sottratto dal totale
    del vostro giro. In ultima analisi vi ricordiamo che potete sempre fare una
    bella gita fuori porta, selezionando la modalità “freeride”, facendovi così
    un'idea dell'area che affronterete o, perché no, provando stunt ad
    effetto.

    Impressioni tecniche

    Finora ci siamo soffermati su quello che, secondo noi, è l'aspetto
    più importante per un titolo del genere, ma sarete curiosi di capire quanto
    Freestyle Metal X valga anche sotto gli altri aspetti, finora non menzionati. I
    canonici parametri che analizziamo di solito sono: grafica, sonoro, giocabilità
    e longevità. Soffermiamoci sui primi due. Bisogna dire innanzitutto che i
    modelli delle motociclette sono sorprendentemente realistici, cosa che, in un
    gioco che più che alla simulazione punta al divertimento, è sicuramente una nota
    positiva. Continuando su questi particolari, segnaliamo una grafica pulita senza
    eccessive sbavature, per quanto riguarda gli scenari, sebbene spesso si abbia la
    sensazione che per far muovere tutto a un frame-rate accettabile si sia dovuto
    scendere a qualche compromesso qua e là, soprattutto sui modelli animati. Ad
    ogni modo sono dettagli che non mineranno assolutamente la valutazione
    complessiva che avrete del gioco. Passando all'aspetto “uditivo”, il titolo
    Midway non eccelle per effetti o musiche, ma offre uno standard trito e ritrito
    di musiche punk-metal oltre che effetti sonori all'altezza della situazione.

    In
    definitiva

    Freestyle Metal X si prospetta davvero come l'alter-ego di Tony Hawk su due
    ruote, non quelle di Mat Hoffman o di Dave Mirra, bensì le più grandi, solcate,
    da motocross. La versione provata era pressoché completa e non presentava
    evidenti sbavature, regalandoci un gioco che potrebbe davvero prendervi e non
    lasciarvi per molto tempo. La possibilità di migliorare la moto e di settarne i
    parametri, unita alla presenza di scenari bonus e ad un modalità multiplayer
    davvero esauriente, inoltre, impone Freestyle Metal X all'attenzione di un
    pubblico eterogeneo, che non deve necessariamente amare le due ruote per
    trascorrere delle ore di sano divertimento con la propria scatoletta
    nera.

    Che voto dai a: Freestyle Metal X

    Media Voto Utenti
    Voti: 2
    7
    nd

    Altri contenuti per Freestyle Metal X