Recensione Ghost Hunter

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco Ghost Hunter - 1106

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Ghost Busters?

    Chi di voi non ha mai sognato di
    essere un Ghost Buster? Quanti di noi, da bambini, sono rimasti affascinati dai
    cartoni animati e dai film che ritraevano le innumerevoli avventure di questi
    cacciatori di ectoplasmi? Studio Cambridge, dopo averci deliziato con Primal, ha
    pensato anche a questo! Pur non essendo un videogioco basato su questa serie,
    Ghost Hunter si propone sul mercato come un ottima avventura ricca di suspance
    che ci metterà nei panni del classico poliziotto americano pieno di senso
    dell'umorismo, costretto a lottare contro nemici già defunti, ovvero: fantasmi!
    A causa di una sua "piccola" distrazione durante un sopraluogo, Lazarus
    schiaccia inavvertitamente un pulsante che libera milioni di spiriti
    imprigionati in un laboratorio nello scantinato della scuola. L'apertura della
    scatola di contenimento fa intervenire una sorta di intelligenza artificiale
    posta come guardiano del laboratorio, che spiega a Lazarus come fare per
    sistemare il danno causato dalla sua disattenzione. Come se non bastasse anche
    la nostra compagna viene rapita e per ritrovarla dovremo fare molta strada ed
    affrontare pericoli sempre maggiori. Come avrete capito la trama è ben
    sviluppata e piena di colpi di scena, non brilla di certo per originalità ma
    propone un buon mix di ironia e tensione. Ora andiamo a vedere il resto.

    Grafica

    Sotto
    l'aspetto visivo siamo su ottimi livelli: le ambientazioni sono molto vaste e
    dettagliate, molti gli oggetti in movimento. Foglie che volano, finestre che
    sbattono, mensole che cadono al vostro passaggio, luci che si abbassano all'
    avvicinarsi di un ghost: tutto ciò che serve per creare l'altmosfera giusta!
    Molte volte vi sembrerà di giocare a Silent Hill (una scuola abbandonata, il
    buio ed una torcia vi dicono niente?) e l'ansia non si farà attendere. I
    personaggi sono incredibilmente dettagliati e realistici: Lazarus è definito in
    modo impeccabile (guardate la sua barba!) e il cattivone di turno (tra l'altro
    somigliante a Renato Zero) ha un ottimo morphing facciale: persino le rughe si
    increspano quando si arrabbia. Anche i diversi tipi di ectoplasmi sono molto
    vari e ben definiti, soprattutto i boss di fine livello, immensi per
    realizzazione e dimensione: rimarrete a bocca aperte quando l'alligatore
    gigante della palude ... bhe non voglio rovinarvi la sorpresa. Le animazioni
    sono ottime, molto fluide e legate tra loro, molto realistici i movimenti del
    protagonista e alcune creature si muovono veramente come indemoniate o fluttuano
    che è un piacere vederle! Effetti di luce a go-go: il sole al tramonto nel
    villaggio fantasma è un vero spettacolo. E poi laser, riflessi, colori e ombra
    sono quanto mi meglio si possa chiedere. Come successe in Primal, anche in Ghost
    Hunter la realizzazione tecnica è davvero impeccabile.

    Sonoro

    Buonissimo il comparto
    audio che non delude grazie ad una colonna sonora orecchiabile e che non
    disturba mai: rumori e grugniti ben campionati, tonfi e urla da far
    racappricciare. Una nota molto positiva è il doppiaggio completamente in
    italiano realizzato da attori professionisti del settore! Pochi giochi
    dispongono di un parlato italiano così ben fatto e ricco di enfasi: davvero un
    ottimo lavoro. Dialoghi ben calibrati soprattutto nella struttura, che non
    stancano ma divertono e tengono accesa la fiamma del coinvolgimento.

    Il
    fantasma che c'è in te

    Lazarus,
    durante l'evolversi della storia, scopre di aver avuto un incontro ravvicinato
    con un ectoplasma all'inizio dell'avventura, che puo' uscire dal suo corpo
    grazie a portali di luce che si trovano per i livelli. Astrale, questo il nome
    dello spettro, puo' esserci utile in alcune sessioni di gioco per attivare
    ascensori inaccessibili e passare attraverso muri, pareti, aprire porte o dare
    energia a dei macchinari. Astrale ha la capacità di assorbire le abilità di
    alcuni dei fantasmi catturati da Lazarus divenendo così sempre più
    indispensabile! Anche lei sarà molto utile per lo sviluppo della trama che, con
    il passare del tempo, risulterà sempre più cinematografica.

    Note
    Dolenti

    Purtroppo non
    esiste il gioco perfetto e anche Ghost Hunter ne è la prova! Se fin qui tutto
    potrebbe presagire ad un nuovo capolavoro della storia dei videogiochi la
    valutazione sul sistema di controllo desta invece qualche lacuna, e anche
    piuttosto pesante. Fin dalle prime battute ci si rende conto di come sia
    difficoltoso affrontare le battaglie, non solo per il sistema di puntamento
    scomodo ma anche per il posizionamento delle telecamere, che molte volte
    risultano fuori luogo e non premettono di vedere ciò che realmente serve in quel
    particolare momento. Un peccato davvero: pur godendo di mobilità manuale durante
    i combattimenti, le telecamere non riescono a soddisfare nessuna necessità:
    puntare e sparare non è semplice e intuitivo: serve molta pratica ma è comunque
    appagante riuscire a catturare qualche spettro. Altra nota piuttosto negativa è
    il fatto che alcuni indovinelli sono davvero impossibili! Senza la soluzione
    credo sia solo una questione di fortuna riuscire a fare quello che serve!
    Passare 4 ore girovagando per una casa in cerca di un modo per liberare lo
    spirito di una bimba da una gabbia di sangue non sarà raro, ma poco
    piacevole.

    Conclusioni

    Studio Cambridge ha fatto un buon lavoro con Ghost Hunter ma ha
    dimenticato di ottimizzare il sistema di controllo e la gestione delle
    telecamente durante i combattimenti, cosa che alcuni non hanno gradito nemmeno
    in Primal. Un po' di allenamento migliora sicuramente le cose e rende più
    giocabile un titolo meraviglioso come Ghost Hunter, pregevole sorpattutto sotto
    l'aspetto tecnico. Da provare e giocare fino alla
    fine!

    Che voto dai a: Ghost Hunter

    Media Voto Utenti
    Voti: 14
    6.1
    nd