Golf Story Recensione: un gioco sportivo con elementi GDR in stile 16-bit

Golf Story arriva finalmente su Nintendo Switch: un curioso ibrido tra gioco sportivo e gioco di ruolo, con uno stile da JRPG a 16-bit.

recensione Golf Story Recensione: un gioco sportivo con elementi GDR in stile 16-bit
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Nel 2004 giungeva sui nostri Game Boy l'indimenticabile Mario Golf Advance Tour, piccolo capolavoro che rappresentava la perfetta sintesi tra le precedenti produzione golfistiche del team Camelot e la serie ruolistica Golden Sun: ed è proprio nel segno tracciato dal prolifico sviluppatore nipponico che si inserisce questo Golf Story, un titolo indie realizzato dallo studio Sidebar Games, in grado di sprizzare carisma da tutti i pixel.
    La storia ci vedrà seguire, in puro stile RPG, le vicende del nostro agguerrito protagonista. All'inizio del gioco, in una scena piuttosto commovente che funge da tutorial, impareremo i rudimenti del golf da nostro padre: subito dopo decideremo di abbandonare il focolare domestico per imbarcarci in un'avventura sportiva che, da golfista in erba, ci porterà sulla strada del trionfo.
    Partiremo così per un lungo un viaggio che ci condurrà attraverso location improbabili, popolate da strani e buffi personaggi: nel corso dell'avanzamento il nostro unico obiettivo sarà quello di impegnarci al massimo per padroneggiare tutte le abilità necessarie a trasformarci in un vero campione.
    La splendida grafica in stile 16 bit merita una menzione speciale: semplice ma molto dettagliato, il comparto visivo delinea perfettamente sia i protagonisti che le ambientazioni con un gusto incredibile. Vedremo quindi alberi e cespugli muoversi al vento, l'acqua incresparsi, l'erba spostarsi all'atterraggio della pallina. Il corredo grafico, che ricorda un po' Earthbound e un po' Golden Sun, si sposa inoltre alla perfezione con il tono leggero e divertente della storia.

    Lo stile di controllo è quello ormai classico "a tre click": tasto A per iniziare il tiro, di nuovo per impostarne la potenza, e un'ultima volta per stabilirne la precisione. Il sistema è tanto essenziale quanto perfettamente funzionale: non serve essere appassionati di golf per apprezzare appieno l'opera vintage di Sidebar Games, ed il gameplay, pur nella sua immediatezza, ha saputo rivelarsi sorprendentemente profondo, con variabili come il vento e la pendenza del terreno da considerare in fase di tiro. A proposito dei controlli, vale la pena sottolineare come Golf Story faccia un uso eccezionale di una delle caratteristiche distintive di Switch: l'HD Rumble. Tutte le fasi dell'esperienza, dai dialoghi con i comprimari al match su campo vero e proprio, sono scandite e sottolineate da una vibrazione, che ci restituirà una grandissima soddisfazione in ogni momento, in particolare quando riusciremo a far entrare la pallina in buca, aumentando così il fattore immersivo della produzione.
    Anche il comparto audio ci è parso davvero curatissimo: musiche che spaziano dal blues al jazz a brani più lenti e riflessivi accompagneranno le nostre avventure sui campi da golf, creando sempre l'atmosfera giusta, senza mai risultare troppo invasiva. Anche gli effetti, seppur di qualità non sempre elevatissima, sono tuttavia appropriati al contesto e riescono a restituirci il giusto feedback in ogni situazione.
    La marcata componente RPG non è limitata soltanto alle statistiche, ma permea l'intera struttura - anche narrativa - di Golf Story. Al posto di draghi e mostri assortiti ci imbatteremo in strambi e arroganti golfisti, mentre in sostituzione dei tipici dungeon ci troveremo ad avanzare lungo i vari percorsi, solitamente da nove buche, che scandiscono la nostra scalata al successo. Perfino un vincolo come i celebri "muri invisibili", un classico degli RPG di vecchia scuola, è riprodotto in maniera indubbiamente spassosa, evidenziato costantemente dai simpatici commenti del nostro protagonista, che non mancheranno di strapparci ben più di un semplice sorriso.

    Inoltre, nel corso della storia, potremo rinvenire nuovo equipaggiamento che ci consentirà di migliorare le nostre performance, acquistabile con il denaro che ci verrà elargito al completamento di missioni e quest secondarie. Oltre alle statistiche, un diverso set in dotazione influirà, in aggiunta, anche sulle aree che potremo visitare.
    Insieme alle monete riceveremo anche alcuni punti esperienza, che al passaggio di livello ci darà la possibilità di potenziare le cinque statistiche del nostro aspirante campione. Il sistema è equilibrato e funziona a dovere, portandoci a dare la giusta attenzione ai parametri da evolvere per bilanciare in modo omogeneo le abilità del protagonista.
    Tra la storia principale e il numero veramente elevato di missioni secondarie, Golf Story è un titolo che ci terrà impegnati per molte ore: le sub-quest, in particolare, sono sempre divertenti e spesso molto impegnative, talmente numerose e ben congegnate che non ci capiterà mai di pensare che siano state inserite soltanto per allungare blandamente la longevità del gioco.

    Balls, clubs & sausage rolls

    Vale la pena, infine, dedicare una parentesi alla scrittura di Golf Story: disponibile solo nell'idioma anglosassone, questo titolo può vantare una sceneggiatura incredibile, che richiede però un livello di inglese abbastanza elevato per coglierne ogni sfaccettatura. I personaggi che incontreremo nel corso del viaggio sono tutti adorabili, strani e ben caratterizzati, e capiterà spesso di ritrovarsi a ridere di gusto di fronte alle stranianti interazioni con i picchiatelli che frequentano i campi da golf.

    Si va dall'archeologo che cerca di rinvenire preziosi reperti in una folle ambientazione preistorica, fino agli anziani frequentatori di Tidy Park, pieni di tic e manie - salvo poi trovarsi a sfidare i giovinastri invasori del loro terreno di gioco in una travolgente gara di rap freestyle. La componente RPG e lo script rendono, in sostanza, Golf Story un'opera adatta a chiunque (fatto salvo un buon grado di conoscenza della lingua d'Albione), e non solo agli appassionati del golf, i quali comunque troveranno sicuramente pane per i loro denti.

    Golf Story Golf StoryVersione Analizzata Nintendo SwitchSostenuto da una scrittura di livello elevatissimo, da un gameplay assuefacente e da un cast di personaggi estremamente carismatico, Golf Story non mancherà di soddisfare sia gli amanti dei titoli golfistici sia gli estimatori dei giochi di ruolo dallo stile rétro, grazie ad una progressione capace di bilanciare ottimamente il tasso di difficoltà e ad una progressione di notevole spessore. Chiunque sia alla ricerca di un titolo divertente, appassionante e decisamente sopra le righe non dovrebbe lasciarsi scappare Golf Story per nessuna ragione al mondo: lo swing di Sidebar Games, quindi, centra in pieno la buca.

    9

    Che voto dai a: Golf Story

    Media Voto Utenti
    Voti: 22
    8
    nd