Recensione Guild Wars

l'MMORPG gratuito più atteso di tutti i tempi, finalmente tra noi!

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Un ambizioso RPG online

    Poco tempo fa ha fatto il suo ingresso nella scena degli MMORPG un titolo molto ambizioso. Prodotto di punta, nonché primo sviluppo, degli Arena NET: Guild Wars. In effetti il MMORPG in questione si presenta con un compito non poco impegnativo: quello di mescolare elementi tipici di un RPG Online a quelli degli Acion RPG. Il risultato non è affatto deludente: un miscuglio ottimale che risulta in un gioco davvero eccellente.

    Gameplay

    In Guild Wars il giocatore dovrà guidare un personaggio chiamato alle armi dalla propria città natale: Ascalon. La cittadina è difatti seriamente minacciata da invasioni di creature nemiche, dette Charr, ormai sempre più assidui nella perpetrazione dell'intento di conquista: compito dell'utente quello di allenarsi e specializzarsi in una disciplina bellica o magica che possa permettergli di contribuire attivamente a contrastare gli avversari. Dietro alla semplicistica impostazione di che soggiace a qualsiasi GDR, in questo caso troviamo un comparto narrativo piuttosto emozionante, che merita di essere vissuto piuttosto che raccontato. Questo MMORPG è difatti molto legato alla storia di background: a differenza di altri titoli dello stesso genere non si limita al semplice aspetto superficiale da gioco multiplayer online (PvE e PvP), ma lo amplifica grazie ad una solida base narrativa che manda avanti le vicende e fa "evolvere" il contesto. Principalmente il gioco da molto spazio alle battaglie tra gilde (da cui il nome), e quindi riveste un ruolo fondamentale, per la definizione degli equilibri politici, l'appartenenza del giocatore ad una di esse. E' stata perciò, rispetto ad altre produzioni in cui il singolo componente è più importante del gruppo, ridotto il livello massimo del nostro personaggio: "solo" 20 livelli prima di raggiungere il top. Possiamo così dividere il gioco principalmente in due fasi: la prima dedicata sostanzialmente al miglioramento del nostro personaggio, la seconda interamente dedicata, al raggiungimento del livello 20 o poco meno, alle battaglie tra gilde nelle arene: apposite zone per la battaglia in cui gilde diverse si scontrano. Ognuna di queste "locazioni da guerra" ha posizioni strategiche per ogni classe: le alture adatte ai maghi per "castare" incantesimi, le foreste adatte agli hunter per colpire da lontano e la pianura semplicemente per il combattimento corpo a corpo. Le classi, di cui stavamo parlando, sono sei: Guerriero, Negromante, Mistico, Esploratore, Ipnotizzatore ed Elementalista (peruna breve descrizione vi rimandiamo a questa Preview). Di queste ne potremo scegliere due per ciascun personaggio. Infatti, a differenze di altri giochi online, Guild Wars ci concede la possibilità di specializzarci nella nostra classe primaria ma, allo stesso tempo, di imparare le abilità relative ad un'altra.

    Lo stile di gioco, in ogni caso, al di la delle personalizzazioni permesse all'utente, si ispira moltissimo alla serie Diablo ed al neonato concorrente World of Warcraft, e non a caso parecchi degli sviluppatori Arena NET sono Ex-Blizzard. Ci ritroveremo infatti ad aggirarci per un mondo davvero molto vasto, ricco di spunti ambientali e bellici. Sfortunatamente la suddivisione in arene farà sembrare in qualche modo i percorsi "forzati", con traiettorie prestabilite. Fortunatamente ci si abitua presto e, venuti a patti con l'eccessivo frazionamento locazionale, il gameplay non ne risente minimamente. L'interfaccia è molto funzionale: in alto a destra troviamo una mini-mappa del luogo, su cui si possono fare dei disegni col mouse per gestire le tattiche della propria squadra: quello che noi disegneremo con il mouse sopra di essa, infatti, verrà visualizzato instantaneamente sulle mappe di tutti i giocatori presenti nella nostra squadra. In basso, invece, troveremo la barra delle abilità (le più importanti): questa può contenere fino ad otto abilità, una bella limitazione data la presenza di oltre 150 skill per classe e se consideriamo le 48 barre di azione che invece ha WoW. Questo aspetto tuttavia riesce a rendere il gioco molto più tattico: infatti possiamo switchare le abilità soltanto all'interno di una città, usciti al di fuori si è in un instanced e non è più possibile scambiarle. Ogni utente farà bene dunque a ponderare bene le proprie necessità momentanee.

    A questo punto della trattazione, i più attenti avranno notato un dettaglio importante: fuori dai centri abitati e pacifici, ogni locazione è a tutti gli effetti un instanced. Per instanced si intendono quelle zone della mappa spesso dungeon o zone dove compiere missioni ("questare"), in cui vi sono solo il nostro personaggio e il suo team. Quindi, le città sono come delle sorta di zone di riunioni dove gruppare e andare a questare al di fuori di queste. La scelta effettuata dai programmatori ArenaNet serve ad eliminare tutte le parti più frustranti di questo genere, ed evitare sgradevoli situazioni: il furto di un drop, il pull anticipato di un mob dopo ore di camping, e tante altre scene "tipiche" degli RPG online.
    Altri dettagli importanti riguardano soprattutto l'attrezzatura: le armi, ad esempio, vengono "droppate" (lasciate cadere) dai mob uccisi durante le missioni, e possono avere proprietà magiche, sacre o runiche (che vedremo più avanti). Tutte le armi possono essere "personalizzate", guadagnando un 20% in più di danno, da un armaiolo che generalmente e' presente in tutte le città. Se deciderete di avvalervi di questo bonus, tuttavia, l'arma non potrà essere utilizzata da nessun altro Pg.
    Le armature sono gestite da un sistema del tutto atipico: al contrario di tutti i suoi concorrenti, Guild Wars pretende che per ottenere una nuova armatura si debba necessariamente andare alla ricerca di un determinato tipo e numero di materiali, al fine di farla costruire da un Armor crafter (che troviamo in tutte le città, generalmente vicino all'armaiolo). Anche in questo caso l'equipaggiamento è prsonalizzato e solo il vostro personaggio è in grado di utilizzarlo.
    Esistono poi in Guild Wars le rune, potentissimi artefatti magici che si sono incastonati in armi o pezzi d'armatura che possiamo indossare/utilizzare a nostro piacimento. e' possibile tentare di estrarre l'artefatto runico per applicare il suo potere su di un altro oggetto, il tutto grazie ad un "Kit professionale di riciclaggio", che ci assicura solo un misero 25% di probabilità di riuscita. Da notare soprattutto che una volta scoperto un oggetto con una runa, questa diverrà disponibile per il personaggio Pvp!

    Alter ego

    Creare il proprio Alter Ego virtuale, specialmente in un gioco online, è molto spesso una scelta lunga e difficile. Tuttavia Guild Wars non pecca in neanche in quest'aspetto. Infatti creare un personaggio è semplice è immediato. Potremo inizialmente scegliere se creare un personaggio normale o PvP. Il personaggio normale parte dal livello 1 e dovrà diventare sempre più forte come in ogni altro rpg. Il personaggio PvP, invece, parte direttamente dal livello 20. In ogni caso le due parti sono complementari: infatti per poter usare le abilità col personaggio PvP dovremo prima sbloccarle con un personaggio normale e completare tutte, o quasi, le quest per un totale di circa 100 ore di gioco, a meno che non si vogliano utilizzare le poche abilità di base di cui disponiamo. Customizzare il proprio personaggio è rapido e piuttosto semplice. Il character design è agli apici del Fantasy e, a causa delle innumerevoli combinazioni di customizzazione, è molto difficile creare personaggi uguali tra di loro.

    Grafica, tecnica e sonoro!

    Il gioco, dal punto di vista tecnico, è ottimizzato in modo sublime. I caricamenti sono velocissimi, il client scarica update e file molto spesso senza rallentare il gioco e i server sono stabilissimi: anche uscire dal gioco è una operazione rapida ed indolore. Il metodo sfruttato dal server e dal client per gestire i giocatori è, insomma, vermanete eccezionale: i programmi "splittano" automaticamente le città in diversi "distretti", una volta raggiunta una certa quota di persone. Tra questi si può viaggiare liberamente a patto che il singolo distretto abbia sufficiente spazio.
    La grafica è veramente eccellente: tutti gli ambienti sono dettagliatissimi anche nei minimi particolari, i personaggio sono curatissimi esteticamente, ed il design generale del mondo è eccellente (basti, a tal proposito, controllare gli artwork). Guild Wars ha poi il privilegio di poter girare anche su sistemi più obsoleti, poiché il motore di gioco è ottimizzato a dovere. Il sonoro, tuttavia, non è all'altezza della coinvolgente "immensità" grafica. Infatti, le musiche composte da Jeremy Soule, non risultano troppo entusiasmanti e, anzi, passano quasi del tutto in secondo piano. Inoltre gli effetti sonori sono quasi del tutto assenti: mancano di verve le urla dei lottatori (le sentirete, per altro, molto raramente), e anche i dettagli acustici più semplici (neppure si sente una comune risata). Gli effetti ambientali sono invece realizzati ottimamente. Il sonoro più mediocre passa comunque inosservato rispetto a tale magnificenza grafica e tecnica, ed è pure poco rilevante per la tipologia di gioco.

    Guild Wars Guild WarsVersione Analizzata PCGuild Wars non delude. È un ottimo MMORPG, tra l’altro gratuito, che ha tutte le carte in regola per competere con rpg di alti livelli come anche lo stesso WoW (per prendere, esemplificando, uno dei più recenti). Inoltre la software house promette il rilascio di espansioni ogni 5-6 mesi. Ottimi presupposti, dunque, per essere uno dei MMORPG più giocati e comprati di questo periodo. Contrariamente a quanto si crede, pur mancando di canone mensile, i programmatori non si stanno facendo pregare per quanto riguarda il supporto al gioco, le patch escono con tempestività per risolvere quei pochi bug passati inosservati durante l’eccellente periodo di betatesting. Consigliato a tutti gli amanti degli RPG, ai quei giocatori ancora non avvessi al gioco di rete per paura del canone mensile, e a chiunque ami un design fantasy maturo e ben progettato, nell'attesa che la disposizione ludica venga ampliata dalle prime espansioni.

    9

    Quanto attendi: Guild Wars

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd