Recensione Gunstar Super Heroes

Arriva su GBA Gunstar Super Heroes: è tempo di combattere

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Gba
  • Tanto tempo fa...


    Nel lontano 1997, quando il 2d stava vivendo gli ultimi anni di fama incontrastata, Treasure, una delle software house interne di SEGA, diede alla luce uno dei migliori action/shooter che la generazioni 16 bit ricordi: Gunstar Heroes.
    Purtroppo, dato il periodo in cui venne rilasciato, questo gioco godette di meno vendite di quanto avrebbe dovuto, e fu un peccato, in quanto è ricordato dagli appassionati come un capolavoro sotto tutti gli effetti, a partire dalla giocabilità straordinaria fino ad arrivare all'impeccabile character design.
    Dopo ben 8 anni è nuovamente Treasure che permette all'ultima generazione di videogiocatori di godere dello stesso appeal di quel fantastico titolo, grazie al sequel -Gunstar Super Heroes- che riprende in pieno il gameplay del predecessore.

    Da Genesis con furore

    Per chi non conoscesse il mai troppo rimpianto prequel per Genesis, Gunstar Super Heroes è un classico sparatutto a scorrimento orizzontale (stile Metal Slug e Contra) nel quale lo scopo del gioco è quello di farsi strada tra gli innumerevoli nemici (e dire innumerevoli vi assicuro che non è un'esagerazione) per poi arrivare al classico boss di fine turno.
    Ciò che fece spiccare l'originale per Genesis rispetto alla massa dei titoli del genere fu innanzitutto l'estrema frenesia con la quale si svolgeva l'azione di gioco: mai erano stati visti in un titolo del genere tanti nemici simultaneamente, per non parlare degli effetti di esplosione e di luce delle armi tali da far rabbrividire qualsiasi Metal Slug.
    Anche il sequel segue la linea del predecessore, e infatti ci troviamo di fronte a un titolo che fa della frenesia e dell'immediatezza uno dei suoi punti forti.
    All'inizio del gioco potremo scegliere se intraprendere la nostra avventura con un guerriero vestito di rosso o con uno di blu: i due guerreri sono praticamente identici (hanno entrambi le stesse armi: un fucile a raggi continui, un fucile a raggi che cambiano direzione e un altro che spara proiettili), eccezion fatta per le mosse speciali che li contraddistinguono.





    Una volta scelto il personaggio si viene catapultati nell'avventura, che come in tutti i titoli di questo genere è strutturata in livelli, nei quali l'azione viene talvolta spezzata da sezioni alternative (per esempio in una vanno catturati tutti i pulcini presenti nel livello senza essere colpiti) oppure da livelli stile sparatutto aereo (i classici titoli che andavano tanto di moda negli anni 80).
    Alla fine di ogni livello naturalmente va fronteggiato il boss di turno: in questo titolo tali scontri raggiungono livelli di spettacolarità mai visti.
    La longevità del titolo si attesta su buoni livelli, soprattutto rispetto agli standard del genere, ma una volta finito difficilmente lo si riprenderà in mano.

    Grafica e Sonoro

    Tecnicamente Gunstar Super Heroes è assolutamente sublime: i programmatori di Treasure sono riusciti a spremere il game boy in tutte le sue potenzialità, come non erano riusciti a fare neanche col recente Astroboy.
    La grafica è davvero notevole per una console del genere: sono frequenti durante il gioco zoom dell'arena, rotazioni e quant'altro, senza contare l'enorme mole di personaggi sempre presente in campo, e tutto questo senza subire il minimo rallentamento.
    Molto buone anche le musiche, che risultano molto orecchiabili. Degni di lode gli effetti sonori, specialmente i “versi” e le frasi pronunciate dai vari personaggi.

    Gunstar Super Heroes Gunstar Super HeroesVersione Analizzata Gameboy AdvanceAncora una volta, e c'era da aspettarselo vista l'esperienza che hanno nel campo, i ragazzi diTreasure hanno fatto centro: Gunstar Super Heroes è davvero un ottimo titolo, l'unico fattore che potrebbe farvi desistere dall'acquisto del titolo è il gameplay che, seppure molto ben strutturato, risulta piuttosto datato vista la mole di titoli del genere che occupano gli slot delle nostre console da ormai più di dieci anni. Resta comunque un titolo consigliato a tutti, anche ai non amanti del genere.

    8

    Quanto attendi: Gunstar Super Heroes

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd