Recensione .hack//Infection [PAL]

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco .hack//Infection [PAL] - 606

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • .hack sbarca in Europa

    Dopo il notevole successo della saga di .hack in Giappone e Nord America, Atari ha deciso di portare i quattro videogiochi che la comprendono anche in Europa. A distanza di quasi tre anni dall'apparizione del titolo, c'è anocra qualcosa che possa spingere i videogiocatori ad acquistarlo?
    Dato che il gioco è stato ampiamente recensito da Rpgeye ,questa recensione si limita ad una visione generale dell'RPG.

    Un RPG deludente sotto tutti gli aspetti

    Ambientato nel mondo di un MMORPG del futuro chiamato The World, il gioco segue le gesta di Kite, un giocatore impegnato a scoprire la realtà che si cela dietro il gioco vero e proprio. La trama è tutto sommato discreta ma al di là dello spunto iniziale, che può essere definito senza dubbio originale, non brilla certo per realizzazione. Ancor più discutibile è la sua brevità e lo spezzettamento della stessa - scelta incomprensibile - in quattro giochi diversi, tutti venduti a prezzo pieno. Da un punto di vista generale, la storia di .hack//Infection raggiunge a malapena la sufficienza.
    Tecnicamente il gioco è pessimo. I modelli dei personaggi e dei mostri sono mal realizzati e male animati, anche quando vengono utilizzati i modelli ad alta qualità degli intermezzi. Le texture sono sgranate e poco varie, e le costruzioni poligonali, salvo qualche eccezione, sono semplici e povere di dettagli. Nel caso dei dungeon e delle aree di battaglia si nota che i primi, sebbene siano generati casualmente, sono essenzialmente ripetizioni degli stessi elementi e texture all'infinito. Le seconde invece sono spoglie e prive di qualsiasi attrattiva. A tutti i difetti già elencati si aggiunge una gestione della telecamera veramente pessima e una regia sottotono durante le sequenze d'intermezzo, che paiono slegate le une dalle altre.
    Il sonoro è anch'esso insufficiente, essendo composto da musiche anonime e ripetitive. Il doppiaggio inglese soffre di una scelta delle voci non adatta, mentre quello giapponese si attesta su buoni livelli. Il gioco è sottotitolato in più lingue, compreso l'italiano. Tuttavia l'adattamento non è affatto buono, presentando costruzioni di frase non propriamente corrette e vocaboli errati (spadista invece di spadaccino, per esempio), oltre ad alcuni nomi tronchi in alcune delle conversazioni con gli NPC.
    Il sistema di gioco è anch'esso molto deludente: fatto per simulare l'atmosfera di un MMORPG, esso fallisce miseramente in quanto l'AI degli NPC è piuttosto scarsa, ed anche in battaglia, nonostante la pletora di strategie possibili, non brilla per funzionalità. A questo si aggiungono i "commenti random" fatti dai personaggi che dovrebbero dare l'idea di essere in un RPG online, ma che in realtà spesso sono fuori luogo.
    Il combattimento è noioso e ripetitivo a causa dei già citati problemi di telecamera, alla mancanza di una qualsiasi funzione di lock-on e ad un'interfaccia scomoda da usare e poco ergonomica (basti pensare che non è possibile associare tasti alle mosse speciali, ma è necessario selezionarle da menu).
    La longevità è scarsa, arrivando ad un massimo di 30 ore, anche se il gioco può essere benissimo completato in 20 ore. Dato il prezzo del gioco, forse una durata superiore sarebbe stata apprezzata.
    Allegato a .hack//Infection vi è l'OAV .hack//LIMINALITY, che racconta un'altra storia legata a The World. Inspiegabilmente, non è doppiato in Italiano, ma solo sottotitolato.

    Un gioco da evitare

    In conclusione, .hack si è rivelato un pessimo gioco, corto e tecnicamente scarso. Non basta la presenza di nomi famosi (come il character designer Yoshiuki Sadamoto) per fare un titolo interessante, senza contare che il fatto che il gioco è venduto a prezzo pieno e che la storia è divisa su 4 titoli...
    Assolutamente sconsigliato.

    Che voto dai a: .Hack:Infection

    Media Voto Utenti
    Voti: 49
    6.6
    nd