Halo 3 Recensione: la Master Chief Collection per PC continua a crescere

Halo 3 è il nuovo ingresso della Halo The Master Chief Collection su PC: lo abbiamo provato, ecco cosa aspettarsi da questa edizione del celebre shooter.

recensione Halo 3 Recensione: la Master Chief Collection per PC continua a crescere
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • Considerato uno dei migliori titoli ad essere mai usciti dagli studi di Bungie, Halo 3 rappresenta tutt'oggi una delle punte di diamante del catalogo Xbox, e non stupisce dunque che la prospettiva del suo sbarco su PC abbia suscitato un enorme interesse tra le fila del pubblico, nonostante il titolo abbia ormai quasi tredici primavere sulle spalle. Tenendo conto poi di un prezzo di vendita davvero irrisorio - €9,99 nel caso in cui si desideri acquistarlo singolarmente al di fuori della Halo: The Master Chief Collection - e la conferma della sua presenza all'interno del servizio Game Pass, c'è dunque una sola, semplice domanda a cui rispondere: questa riedizione saprà rievocare i meravigliosi ricordi di un tempo? In attesa del suo lancio ufficiale, fissato per il 14 luglio, siamo tornati a vestire i panni del vecchio Chief per scoprirlo.

    Le leggende non muoiono mai

    Partiamo con una doverosa premessa: lo scopo di questa recensione non è certo quello di determinate se Halo 3 sia un prodotto di qualità - questo fortunatamente già lo sappiamo, e da tempo - ma piuttosto di valutare l'effettiva bontà del lavoro svolto dai ragazzi di 343 Industries in termini di ottimizzazione dell'esperienza. Il team di sviluppo non si è infatti limitato a realizzare un banale porting della versione Xbox, ma ha trascorso gli ultimi mesi focalizzandosi su un singolo obiettivo, ovvero rendere questa la miglior versione di Halo 3 reperibile sul mercato. E per la gioia di tutti gli appassionati del brand possiamo affermare che l'obiettivo è stato centrato in pieno.

    Sul fronte dei contenuti, questa riedizione non presenta alcuna mancanza rispetto all'originale, confermandosi dunque ricchissima di spunti a prescindere dal fatto che si abbia un amore viscerale per il single player o ci si voglia abbandonare totalmente alle gioie e ai dolori del comparto online.

    Al di là della modalità campagna, atto conclusivo della trilogia originale, le cui 11 storiche missioni brillano ancora oggi per ritmo e intensità risultando perfettamente godibili sia in singolo che in co-op, Halo 3 stupisce in maniera particolare per il suo sconfinato multiplayer, vero fiore all'occhiello della produzione sin dal suo debutto nell'ormai lontano 2007.

    Attraverso le sue 24 mappe, Halo 3 offre infatti un'esperienza multigiocatore sorprendentemente solida, dimostrandosi ancora oggi in grado di reggere il confronto - e in molti casi addirittura di surclassare - alcuni dei migliori esponenti della categoria. La presenza del sistema di progressione rinnovato della Master Chief Collection contribuisce senza dubbio a rendere le cose ancor più godibili, ma non si può certo negare che anche le modalità Fucina e Cinema rappresentino elementi di primaria importanza nell'economia generale dell'esperienza online offerta da Halo 3, soprattutto in termini di longevità. La possibilità di dare libero sfogo alla propria fantasia e di condividere poi le proprie creazioni con il resto della community - o di approfittare del lavoro altrui, ovviamente - potrebbe infatti dare un definitivo colpo di grazia al tempo libero di molti, rendendo l'esperienza potenzialmente infinita.

    Lucidare l'armatura

    Com'è facile intuire la ricchezza contenutistica della produzione non è dunque in discussione, ma la buona notizia è che le novità più sostanziose riguardano la componente tecnica, su cui 343 Industries ha profuso evidenti sforzi, mostrando peraltro grandissimo rispetto nei confronti del team di sviluppo originale. Sebbene sia innegabile che, trattandosi di una versione rimasterizzata e non di un remake, il comparto tecnico tradisca inevitabilmente la sua appartenenza a una generazione ormai passata, è altrettanto vero che le migliorie introdotte risultino fondamentali per donare ad Halo 3 una vera e propria seconda giovinezza.

    Al di là della piena compatibilità con mouse e tastiera, e del supporto ai monitor ultra wide, la possibilità di portare il gioco a una risoluzione 4K UHD rappresenta una novità particolarmente appetibile, e lo stesso discorso vale per il frame rate sbloccato, vera ciliegina sulla torta di questa riedizione, che permette di accrescere la fluidità dell'azione entro i limiti consentiti dal proprio hardware.

    Oltrepassando la soglia dei 60fps Halo 3 brilla infatti di una luce completamente nuova che ne esalta ogni frangente in maniera a tratti davvero inaspettata, sia durante la campagna sia durante l'esperienza multiplayer.

    E questo, ci teniamo a sottolinearlo, a fronte di requisiti tutt'altro che proibitivi che dovrebbero rendere questa versione perfettamente godibile sugli hardware di gran parte dei giocatori.

    Insomma, se qualcuno avesse mai avuto dubbi sulla cura che 343 Industries avrebbe riposto nello sviluppo di questa riedizione, saranno sufficienti pochi minuti di gioco per spazzarli via come d'incanto, ponendo basi solidissime per attendere con piena fiducia e serenità l'arrivo degli ultimi tasselli che andranno a completare la Halo: The Master Chief Collection anche su PC, ovvero Halo 3 ODST e soprattutto Halo 4 su cui siamo pronti a scommettere che la software house di Redmond vorrà fare le cose davvero in grande.

    Halo: The Master Chief Collection Halo: The Master Chief CollectionVersione Analizzata PCHalo 3 si dimostra dunque una riedizione perfettamente in linea con gli standard a cui i ragazzi di 343 Industries ci hanno abituati negli ultimi anni, che saprà risultare appetibile tanto agli occhi dei vecchi appassionati quanto a quelli di eventuali neofiti desiderosi di recuperare uno dei pezzi più pregiati della storia videoludica degli ultimi vent’anni. Nonostante un colpo d’occhio non certo rivoluzionario in termini di pure e semplici texture - 13 anni di anzianità, in fondo, non sono facili da nascondere attraverso un semplice processo di rimasterizzazione - non si possono infatti non rimarcare i significativi traguardi raggiunti dal team di sviluppo in termini di fluidità e ottimizzazione, attraverso i quali è stato possibile arricchire un pacchetto che, anche solo per la mole di contenuti offerta, meriterebbe un posto nella collezione di qualsiasi videogiocatore.

    9

    Che voto dai a: Halo: The Master Chief Collection

    Media Voto Utenti
    Voti: 100
    8.1
    nd