KarmaZoo Recensione: multigiocatore fa rima con amore

Una boccata d'aria fresca in un mercato dominato da giochi competitivi: qui non troverete niente di tutto questo.

KarmaZoo Recensione: multigiocatore fa rima con amore
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Switch
  • PS5
  • Xbox Series X
  • "I giochi (e i premi) sono competitivi per natura, ma ciò che ci unisce è il nostro amore per il medium", scriveva Geoff Keighley qualche settimana fa su X (intanto, i Game Awards 2023 sono vicini). Che i videogiochi siano competitivi per natura suona un po' come una semplificazione, considerando l'evoluzione del medium negli ultimi decenni: giusto per citare qualche titolo, The Stanley Parable, Papers Please e Depression Quest sono tutto fuorché opere "divertenti" - qualsiasi cosa voglia dire - eppure il loro contributo alla maturazione del videogioco come linguaggio è incommensurabile (qui la recensione di The Stanley Parable).

    Altresì discutibile è la chiosa finale sull'amore che unisce, con le lobby multiplayer che spesso si trasformano in ambienti tutt'altro che piacevoli. "Amore" e "competitivo", diciamocelo, sono un'accoppiata non sempre possibile. Chissà se lo studio Pastagames non sia partito da presupposti simili nel realizzare KarmaZoo, un titolo multigiocatore che chiama un massimo di dieci utenti a collaborare tra loro e ad aiutare il prossimo.

    Aiutarsi a vicenda

    KarmaZoo è un gioco multiplayer dove dovremo collaborare insieme ad altri giocatori per guadagnare punti Karma. Le partite si svolgono nel Loop, composto da una serie di livelli suddivisi in quattro stage generati casualmente in base al numero di partecipanti. Scegliendo uno dei cinquanta personaggi sbloccabili, avremo a nostra disposizione abilità uniche che ci consentiranno di risolvere i puzzle insieme ai nostri compagni: la balena, ad esempio, può generare un getto d'acqua che funge da piattaforma, consentendo ai nostri amici di raggiungere punti sopraelevati, mentre la rana può effettuare un triplo salto, la lanterna illuminare luoghi bui e così via.

    Più i giocatori riusciranno a mescolare le loro abilità uniche, maggiore sarà la probabilità di successo. Visto l'alto numero di personaggi sbloccabili, va da sé che non tutti siano dotati di talenti particolarmente utili, ma la scelta è talmente varia da riuscire a soddisfare ogni stile di gioco. Come suggerisce il titolo, la produzione di Pastagames ruota attorno al concetto di karma: aiutando i giocatori guadagneremo gli omonimi punti, che potranno essere utilizzati per acquistare personaggi o sbloccare contenuti opzionali nell'hub centrale.

    KarmaZoo non è improntato al farming selvaggio, motivo per cui potremo sbloccare nuovi avatar in un lasso di tempo relativamente breve: nel corso della nostra esperienza, ad esempio, nel giro di cinque partite avevamo già a nostra disposizione quattro animali diversi. La struttura del Loop è molto semplice: si entra in una sala d'attesa, si fa la conoscenza dei nuovi arrivati e si vota una carta bonus prima che il match cominci.

    Le carte offrono bonus e malus di vario tipo, che potranno stravolgere lo svolgimento della sfida o sortire effetti del tutto innocui, come ricevere una lettera d'amore a fine partita. Una volta iniziato l'incontro, lo scopo del team sarà quello di unire le forze per risolvere semplici puzzle ambientali: avremo modo, ad esempio, di attivare piattaforme semoventi sfruttando l'abilità canto - in dotazione a ogni partecipante - o potremo sacrificarci saltando su uno spuntone, che verrà trasformato in una struttura piana su cui i nostri compagni potranno saltare in totale sicurezza. In KarmaZoo capita spesso di doverci sacrificare per permettere agli altri di proseguire, azioni positive che verranno premiate, appunto, con i punti Karma. L'assenza di una chat vocale o testuale potrà sembrare una scelta poco funzionale visto lo scopo del gioco, ma possiamo assicurarvi che non abbiamo avuto problemi nel comunicare coi nostri compagni, grazie all'implementazione di emote che ci hanno permesso di dare le giuste indicazioni al momento opportuno.

    Gli stage che suddividono il Loop non brillano certo per originalità e, nonostante i livelli siano generati casualmente, dopo una decina di partite la sensazione di novità comincia a esaurirsi. L'opera di Pastagames però non mira a intrattenerci con sfide crescenti, ma a produrre quel senso di tranquillità e spensieratezza tipico delle esperienze dei cosiddetti "wholesome games", genere sempre più apprezzato da una certa fetta di utenza.

    Non restate da soli

    La direzione artistica di KarmaZoo è tutto sommato apprezzabile, con scenari realizzati in pixel art e musiche che si adattano al contesto di gioco. A proposito di ambientazioni, Pastagames ha ben pensato di implementare una meccanica che stravolge il modo in cui i giocatori le esplorano: il campo visivo - raffigurato come un alone - è limitato al punto in cui c'è maggiore concentrazione di giocatori, ciò significa che, rimanendo soli, esso si restringerà e faremo fatica ad orientarci.

    Mantenersi uniti non solo è fondamentale per l'esplorazione, ma anche per la sopravvivenza. Le creature del mondo di KarmaZoo non sono fatte per restare isolate e sarà nostro interesse rimanere in compagnia almeno di un altro utente, pena la morte del nostro avatar. Purtroppo, non sempre questa meccanica funziona come dovrebbe: abbiamo assistito in più di un'occasione a giocatori lasciati indietro perché lenti o in difficoltà con un determinato puzzle.

    Ciononostante, KarmaZoo fa il possibile per offrire un'esperienza semplice e immediata, mai frustrante e sempre divertente. In alcuni momenti, il caos su schermo è tale da provocare una certa confusione agli utenti, eppure il mood a tratti esilarante ha fatto sì che tutto si risolvesse in una sonora risata, per un trasporto emotivo che raramente i titoli multigiocatore riescono a offrire.

    Nel caso foste stanchi di aiutare il prossimo, Pastagames ha ciò che fa per voi: Totem - la modalità in locale che può ospitare fino a otto giocatori - consente di partecipare a tornei composti da piccoli minigiochi che metteranno senz'altro a rischio il vostro rapporto con amici e parenti.

    KarmaZoo KarmaZooVersione Analizzata PCColorato, vivace, divertente: KarmaZoo si è rivelato una piacevole sorpresa che, pur non ricca di contenuti, renderà le vostre sessioni di gioco piacevoli e rilassanti. Le ambizioni del progetto, benché contenute, trovano pieno compimento in un gameplay semplice ma funzionale, ed è anche per questo che speriamo di assistere a un ampliamento dell'esperienza con aggiornamenti futuri.

    8

    Che voto dai a: KarmaZoo

    Media Voto Utenti
    Voti: 2
    6.5
    nd