Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIX Recensione

Tutta l'epica saga di Kingdom Hearts racchiusa in un unico Blu-Ray, per celebrare il quindicesimo anniversario della saga.

Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIX
Recensione: Playstation 4
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • Sono passati quindici lunghi anni dal giorno in cui le Isole del Destino vennero travolte dalle tenebre. L'idilliaco mondo in cui Sora e i suoi amici trascorrevano lunghe giornate insieme era oramai caduto nel mirino dei malvagi Heartless, esseri immondi decisi a cibarsi dei cuori di infiniti mondi per far sprofondare anche la stella più luminosa nell'oblio. Quindici lunghi anni, in cui la saga di Kingdom Hearts ha saputo ritagliarsi un posto speciale nel cuore di una folta schiera di fan, stregati dall'unione di due universi incredibilmente affascinanti quali quello della Disney e dell'acclamatissimo franchise di Final Fantasy. Per quanto il director Tetsuya Nomura si sia sempre sacrificato e prodigato per saziare l'entusiasmo e l'amore di una fanbase eccezionalmente calorosa, alla quale ha regalato tanti episodi indimenticabili e qualche pubblicazione un po' più fiacca, è innegabile affermare che la pazienza degli appassionati sia stata più di una volta messa a dura prova nel corso del tempo. Un corposo numero di spin-off distribuiti su di un ventaglio importante di piattaforme diverse ha reso decisamente complicato seguire l'evoluzione di una saga il cui plot è divenuto sempre più vasto e intricato di pubblicazione in pubblicazione. Inoltre, siamo tutti desiderosi di scoprire finalmente quale sarà l'epilogo dell'infinita lotta contro l'inarrestabile Xehanort, nonché il destino del trio di cavalieri di Eraqus: domande che dovrebbero finalmente trovare una risposta nell'attesissimo Kingdom Hearts III, titolo che però si fa attendere davvero da troppo tempo, anticipato da una serie di pubblicazioni "di contorno" che un po' cominciano a spazientire le folle. Ad ogni modo, piccole critiche da appassionato a parte, c'è da dire che non capita tutti i giorni di poter festeggiare ben quindici anni di appassionata attività e successi per una saga videoludica: Square Enix questo lo sa bene, e ha quindi deciso di celebrare l'importante traguardo offrendo ai giocatori una collection che potremmo definire (quasi) definitiva, perfetta per tutti coloro che non hanno mai potuto vivere le avventure di Sora, Pippo e Paperino o che magari si sono persi per strada alcuni vitali capitoli, così come per quei veterani che oggi possono riscoprire tutta la bellezza di una delle loro serie più amate nello splendore del Full HD e della massima fluidità assicurata dai 60 frame al secondo.

    There is a light that never goes out

    Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMix si presenta priva di particolari novità (quantomeno in termini prettamente contenutistici) per tutti coloro che hanno già acquistato le due collection in versione Ps3: in un unico blu-ray troviamo oggi racchiusi ben sei titoli della saga, per un monte ore di gioco totale davvero incredibile. Potrete così accompagnare il giovane "prescelto del Keyblade", il simpatico e determinato Sora, in un'avventura appassionante, che si dipanerà attraverso due capitoli "main" (Kingdom Hearts e Kingdom Hearts II) e un riuscitissimo prequel (Kingdom Hearts: Birth By Sleep), mentre tutti i retroscena del plot potranno essere apprezzati e approfonditi in Kingdom Hearts: Chain of Memories e nei capitoli "358/2 Days" e "Codec". Questi ultimi due, originariamente pubblicati su Nintendo DS, vengono riproposti ancora una volta nella forma di raccolta di cutscene e documenti da consultare e gustare in tutta tranquillità, così da ricostruire nel dettaglio i legami tra i numerosi personaggi che compongono il cast della serie. Tale scelta non si rivela particolarmente critica se si considera Codec, capitolo godibile ma certamente non tra i più brillanti, mentre un po' di amarezza la si avverte nel non poter giocare in prima persona un'opera densa e ricca di contenuti di spessore quale è "358/2 days", decisamente centrale nell'economia del plot della serie, nonché nella caratterizzazione di due dei personaggi più amati, ovvero Axel e Roxas. Uno sforzo in più in tal senso poteva quindi a nostro avviso essere fatto, in maniera da assicurare contenuti inediti anche a chi ha già supportato il progetto in passato su Ps3, restituendo inoltre dignità ad un episodio certamente non perfetto ma che vale la pena giocare e riscoprire tutt'oggi, soprattutto se accompagnato da un restyle grafico di peso. Ad ogni modo, nonostante tali scelte discutibili siano state riconfermate, i contenuti in questa collection Ps4 non mancano di certo, dal momento che Kingdom Hearts, Kingdom Hearts II e il bellissimo prequel Birth By Sleep vengono proposti nelle rispettive versioni "Final Mix", ricche di contenuti inediti sino a qualche anno fa ad esclusivo appannaggio dei giocatori giapponesi. Sequenze filmate aggiuntive, boss fight segrete, nuovi nemici e oggetti equipaggiabili sono solo alcuni degli elementi bonus che trasformano le edizioni "Final Mix" in reliquie inestimabili per i fan della saga, finalmente pronti a potersi cimentare in alcuni degli scontri più ostici ed impegnativi di sempre, o ad adoperare abilità del party precedentemente assenti. Il rapporto qualità/prezzo proposto da questa collection può dirsi quindi eccellente, con una quantità di attività che travolgerà letteralmente i giocatori, soprattutto quelli disposti a dedicarsi con dedizione ed impegno al viaggio di Sora, alla scoperta dei più piccoli segreti nascosti nel cuore dei mondi.

    Un cuore tutto nuovo

    Inutile girarci intorno: il valore contenutistico di Kingdom Hearts HD 1.5+2.5 ReMix Collection poteva essere facilmente previsto considerando quanto offerto negli anni passati su Ps3. Il fiore all'occhiello di questa riedizione va quindi ricercato in alcune importanti migliorie tecniche che contribuiranno certamente a far vacillare sull'acquisto anche i fan più accaniti, già in possesso delle rimasterizzazioni pubblicate in precedenza. Innanzitutto l'immagine a schermo risulta limpida e definita come mai prima d'ora, dal momento che la risoluzione nativa dei vari titoli passa dai 900p delle versioni Ps3 al Full HD dei 1080p: tale incremento determina un sensibile miglioramento della image quality globale, ora quasi del tutto priva del fastidioso aliasing che affliggeva le precedenti riedizioni HD.

    Qualora siate in possesso di una Ps4 Pro potrete inoltre puntare alla magnificenza dei 4K, un'opzione che però non abbiamo potuto testare vista l'assenza di un pannello compatibile. Purtroppo i bellissimi filmati in CGI a cui la saga ci ha da sempre abituato, così come le sequenze narrative proposte da 358/2 Days e Codec, vengono nuovamente visualizzati in bassa risoluzione, con un'immagine sporca e impastata che mal si sposa con i convincenti risultati raggiunti dal comparto tecnico del pacchetto in altri ambiti. Anche in tal senso gli sforzi del team di Nomura si sono rivelati minimi nel cercare di valorizzare ulteriormente questa raccolta celebrativa, senza intervenire su quelle criticità già denunciate dai fan nel recente passato. Fortunatamente a stampare un sorriso di gloriosa soddisfazione sui volti degli acquirenti vi sarà l'assoluta magnificenza dei 60 FPS, per una fluidità che cambia completamente la fisionomia di quei titoli che abbiamo imparato a conoscere quasi a memoria nel corso degli anni e che oggi, pad alla mano, sembrano quasi rinascere. Il gameplay frenetico e galvanizzante della saga viene esaltato e rivoluzionato dalla rinnovata fluidità, con scontri resi ancora più serrati e memorabili; a beneficiare di tali migliorie troviamo soprattutto le sequenze a bordo della Gummiship, che oggi rifioriscono trasformandosi in esperienze molto meno tediose e decisamente ritmate, esaltando l'anima shoot ‘em up che le contraddistingue. Dopo alcune ore di gioco non potrete far altro che chiedervi come sia stato possibile giocare sino ad oggi ad alcuni dei vostri titoli più amati di sempre rinunciando ad un tale livello di fluidità: una sensazione che avvertirete prepotente ogni qual volta l'azione di gioco verrà interrotta dalle numerose sequenze pre-renderizzate, che invece continuano a viaggiare sui 30 FPS, per un risultato finale un po' inelegante, che vi farà storcere il naso in più di un'occasione segmentando eccessivamente le performance tecniche del titolo.

    I ritmi di gioco vengono ulteriormente sostenuti da tempi di caricamento davvero eccezionali, che riescono a colmare una delle più fastidiose lacune presenti sui vecchi hardware: grazie alla potenza di Ps4 caricare un salvataggio, attendere l'avvio di una cutscene o semplicemente salvare la partita sono tutte attività che scorrono via in pochi istanti, annientando completamente i tempi morti a cui eravamo abituati. Abbiamo dedicato un paio d'ore a ciascun titolo della collection, ad eccezione di Kingdom Hearts II, al quale abbiamo giocato per circa 4 ore: alcuni report e feedback raccolti su forum internazionali suggerivano infatti la presenza di fastidiosi bug che colpivano gli utenti nel secondo capitolo, con problemi audio, crash improvvisi o piccoli fenomeni di stuttering. Noi dal canto nostro non abbiamo riscontrato il minimo malfunzionamento con nessuno dei titoli presenti nella raccolta, complice anche la pubblicazione di una nuova, corposa patch che aggiorna il software alla sua versione 1.04, risolvendo molte delle problematiche denunciante dai giocatori d'oltreoceano nelle scorse settimane.

    Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIX Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIXVersione Analizzata Playstation 4Kingdom Hearts HD 1.5+2.5 ReMix Collection si rivela un pacchetto di incredibile valore, sia quantitativo che qualitativo. Racchiusa in un unico blu-ray troverete una saga immortale, capace di rapirvi con il suo mix di azione, pathos, ironia e divertimento, offrendovi finalmente l’opportunità di consultare l’intera epopea di Sora, Riku e Re Topolino su di un unico hardware, quando e come meglio desiderate. Gli appassionati di lungo corso o tutti coloro che hanno già acquistato in precedenza le rimasterizzazioni in versione Ps3 non troveranno alcun tipo di novità da un punto di vista prettamente contenutistico: la selezione di titoli non presenta cambiamenti di sorta, i capitoli per DS vengono nuovamente proposti in formato esclusivamente video, le cutscene continuano ad essere visualizzate in bassa risoluzione. A far valutare seriamente l’acquisto interviene quindi un comparto tecnico eccellente, che non solo restituisce una qualità dell’immagine eccezionale, ma riscrive completamente la fisionomia dei vari titoli grazie ai granitici 60 FPS, rivoluzionando ed esaltando i ritmi di un combat system divenuto sempre più complesso e spettacolare di pubblicazione in pubblicazione. Affiancata alla 2.8 HD ReMix, la collection Ps4 offre quindi gli ultimi, inestimabili tasselli di un puzzle per una volta componibile con immediatezza e semplicità, per una serie che, finalmente, “torna a casa” dopo essere stata troppe volte frammentata su hardware estremamente diversi. Un puzzle che dev’essere però ancora completato: ora Tetsuya Nomura non ha davvero più scuse.

    8.3

    Che voto dai a: Kingdom Hearts HD 1.5 + 2.5 ReMIX

    Media Voto Utenti
    Voti: 45
    8.7
    nd