Kingdomino, crea il tuo regno: Recensione del gioco da tavolo

Premiato come Gioco dell'Anno 2017, Kingdomino è un board game che vi mette nei panni di un re che deve espandere il proprio regno...

recensione Kingdomino, crea il tuo regno: Recensione del gioco da tavolo
Articolo a cura di

Dopo aver parlato di uno dei finalisti (Magic Maze) è doveroso parlare del vincitore del Gioco dell'Anno 2017: Kingdomino, il quale non si è limitato a portare a casa l'italico trofeo, ma ha fatto incetta di tutta una serie di premi tra cui lo Spiel des Jahres, ossia l'equivalente degli Oscar nel campo dei giochi da tavolo! Ma quali sono le caratteristiche del gioco che ha vinto tutto?

E' bello essere il re!

In questo gioco (un astratto competitivo) voi siete un re che deve espandere il proprio regno per fare più punti degli avversari. Le meccaniche di gioco sono semplicissime: a turno, ogni giocatore pesca una tessera e deve farla combaciare con le altre per creare un'area sempre più grande (max 5x5).InfoDurata: 15'-20'
Numero di giocatori: 2-4
Numero ideale di giocatori: 4
Tipologia: competitivo
Complessità: bassa
Publisher: Oliphante
Lingua: italiano
Età: 8+
Prezzo suggerito: 20 euro

Le tessere si collegano con lo stesso sistema del domino, ma qui si fanno coincidere i colori invece dei numeri. Ma non basta solo questo per vincere, infatti le aree per poter valere qualcosa devono avere un "corona", la quale serve come moltiplicatore: per esempio, se si hanno quattro aree blu con una corona si faranno quattro punti (4x1=4).
Chiaramente, per evitare che alcuni si avvantaggino eccessivamente dell'ordine di pescata, le tessere da scegliere (ne vengono estratte quattro alla volta, casualmente) sono numerate in modo crescente in base alla loro "utilità". Chi sceglie una tessera con il numero più alto sarà l'ultimo a pescare nel turno dopo, chi invece prende una tessera "bassa" e quindi più debole, potrà avvantaggiarsi nella pescata successiva potendo scegliere per primo.
Evidentemente il sistema di gioco è di una semplicità disarmante, ma bisogna comunque pensare a quello che si fa: poiché non basta pescare e piazzare le tessere, ma anche la scelta di cosa prendere ad ogni turno fa parte della strategia. Infatti si può decidere di pescare per proprio tornaconto o prendere una tessera per precluderla ad un avversario, o prenderne una più scarsa per potere avere la priorità nel turno successivo. Insomma, ogni partita richiede una pianificazione sempre diversa: ogni sessione è una sfida nuova e la ri-giocabilità è assicurata!

Queendomino

Questa è un versione un po' più complessa di Kingdomino: la base del gioco non viene stravolta, ma viene aggiunta la possibilità di costruire edifici. Così facendo il gioco raggiunge una complessità maggiore, venendo così incontro alle esigenze dei giocatori un po' più "esperti".

Numero di giocatori e durata complessiva

La partita tipo a Kingdomino dura da 15' fino a un massimo di 30', e raramente vi capiteranno dei tempi morti tra un turno e l'altro. Il gioco funziona al meglio in quattro giocatori, in due e tre invece zoppica un po', soprattutto con il regolamento base.

Fortunatamente sono già presenti delle "home rules" per venire in contro a questi problemi: per giocare al meglio anche quando non si è in quattro vi conviene tenere sempre tutte le tessere di gioco, e in due giocatori mettere come limite una griglia di 7x7. Quando invece siete in tre estraete sempre quattro tessere ad inizio turno: quella che non verrà presa da nessuno eliminatela. In questo modo eviterete che qualche tessera utile sia eliminata arbitrariamente in fase di set up.

Pro

Il gioco ha delle meccaniche molto semplici ma non eccessivamente banali: ci metterete più tempo a spiegare le regole che a giocare una partita! È un prodotto adatto alle famiglie ed è perfetto per far avvicinare ai giochi da tavolo le nuove leve, di qualsiasi età.

Il prezzo è un altro grande incentivo: 20 euro sono proprio pochi per quello che il gioco ha da offrire, sia per la qualità dei materiali che per la ri-giocabilità.

Contro

Escludendo i piccoli difetti del gioco in due o tre giocatori, il vero problema risiede nel suo essere un po' troppo "casual". Infatti il giocatore più scafato ed esigente non reggerà molto su questo titolo, perché avendo molta esperienza in giochi simili o affini, dopo poche partite avrà assimilato e metabolizzato tutto quello che il gioco ha da offrire.

Giochi da Tavolo e Board Game Giochi da Tavolo e Board GameVersione Analizzata MultiKingdomino rappresenta alla perfezione tutto quello che si può volere da un gioco "da famiglia": semplice ma non scontato, veloce, colorato e con un basso costo. Purtroppo non è un gioco che appassionerà tutti: soprattutto i veterani dei board game potrebbero abbandonarlo in fretta. Se siete però alla ricerca di un gioco per avvicinare amici al tavolo, o semplicemente qualcosa per passare delle serate più rilassate (ma non troppo) qui c'è tutto quello che vi serve!

7.8