Kirby e la Nuova Stoffa dell'Eroe Recensione: una toppa rosa su 3DS

Una delle avventure più belle dell'eroe di Dream Land torna sulla console portatile Nintendo in una veste tutta nuova.

recensione Kirby e la Nuova Stoffa dell'Eroe Recensione: una toppa rosa su 3DS
Articolo a cura di
Disponibile per
  • 3DS
  • Se esiste un fronte sul quale Nintendo non teme confronti, questo è senza dubbio il talento nel plasmare immaginari dallo stile accattivante e fuori dal comune. Come dimenticare - per citarne giusto un paio - Paper Mario e il suo mondo pieghevole, o i morbidi pastelli con cui Yoshi's Island prende colore e vita? Fu però il sopraffino Kirby e la stoffa dell'eroe, nel 2011, a deliziare i possessori di Wii sfoggiando un'ispiratissima veste estetica tutta "ago e filo", tema ripreso in seguito con Yoshi's Woolly World (per certi versi un successore spirituale) e accarezzato anche da Unravel.

    Nato come progetto originale, salvo poi venir ricucito sulla piccola misura di Kirby per volontà di Nintendo, il titolo HAL Laboratory e Good-Feel seppe rinfrescare la serie ponendo l'eccellenza artistica al servizio di un platform dal gusto particolare, distante dagli standard, pure considerando la ben nota propensione al trasformismo che accompagna la palletta rosa. Mentre Switch ospita il ritorno di Good-Feel con Yoshi's Crafted World, dallo scorso 8 marzo Kirby e la Nuova Stoffa dell'Eroe fa bella mostra di sé su Nintendo 3DS: una conversione tecnicamente ottima, arricchita con una manciata piena di contenuti extra... ma al tempo stesso impoverita, in alcuni casi. Dipaneremo la matassa, a patto che non smarriate il filo del discorso!

    Le gioie del tessuto

    Anzitutto, come diamine ha fatto Kirby a divenire puro tessuto? Mai come in questo caso un accenno alla "trama" fu più appropriato. Dopo aver inghiottito il pomo dello stregone Malandrana, Kirby finisce aspirato dentro il suo calzino - stramba porta per un'altra dimensione - oltrepassata la quale si scopre incapace di risucchiare alcunché: l'aria infatti gli passa attraverso, poiché fatto solo di filo! Sembra che il mago in palandrana abbia scucito Toppalandia in sette parti: toccherà quindi all'eroe di Dream Land, con l'aiuto del Principe Batuffolo, recuperare il Filo Magico e mettere così una pezza sopra a questa assurda storia.
    Un innocuo pretesto per allestire una magnifica direzione artistica che anima una fiaba elegante e ricercata, a tratti capace di commuovere persino i sassi. Ma non è soltanto gioia per gli occhi senza sostanza: per quanto classici nei temi, tra paradisi innevati e terre ribollenti di magma, i mondi (o meglio, i lembi) di Toppalandia si distinguono sempre per il generoso dispiego di idee e un level design dalla composizione mai banale.

    Ed il "filo" che intreccia estetica e gameplay risiede proprio nelle rinnovate abilità di Kirby. Sebbene impossibilitato ad aspirare e quindi a svolazzare, la creaturina tondeggiante può servirsi di un'estremità a mo' di frusta per disfare i nemici, avvolgendoli in gomitoli da gettare contro altri, oppure per interagire col mondo in svariati modi, come aprire una cerniera per svelare un passaggio nascosto. Magari c'è un labirinto? Allora il contorno che compone la sagoma di Kirby si srotolerà completamente per attraversarlo.

    Platform relaxing

    A differenza di altri platform, in Kirby e la Nuova Stoffa dell'Eroe non ci sono vite, né game over. Ciò che lo rende speciale non è la sfida del salto millimetrico, bensì il senso di gioioso stupore che scaturisce naturalmente nell'esplorare un ambiente in cui la sorpresa è sempre dietro l'angolo, in attesa soltanto che qualcuno la sveli.

    Un'esplorazione dai ritmi pacati e rilassanti, scandita perlopiù dalla raccolta di tesori segreti e variopinte perline, la cui quantità incide sulla valutazione di fine livello. Come per gli anelli di Sonic, se Kirby viene colpito ne perderà in gran numero, per cui il focus del gioco è massimizzare il rango ottenuto facendo attenzione a qualsiasi ostacolo.
    La natura tessile non impedisce comunque alla creatura di Masahiro Sakurai di rimodellare le sue fattezze per diventare anche altro. All'occorrenza può tramutarsi in auto, paracadute o sottomarino, e talvolta altre trasformazioni vivacizzano l'andamento di determinati passaggi, riportando alla mente Yoshi's Island: questa volta, però, simili momenti sono banalizzati in parte a causa dei controlli, i quali risentono indubbiamente dell'assenza dei sensori di movimento. Nonostante poi sia possibile vedere i titoli di coda in poco più di sei ore, gli innumerevoli extra collezionabili possono tranquillamente contribuire a triplicare la longevità per la gioia dei completisti.

    Tra gli sbloccabili spiccano i mobili e gli altri oggetti di arredo per personalizzare, usando il touch screen, l'appartamento gentilmente offerto da Phil Palazzi: un piacevole passatempo che sfrutta le funzionalità di StreetPass per inviare e ricevere le foto delle creazioni.

    Una bella veste con qualche piega

    Entriamo ora nel vivo di ciò che rende "nuova" questa stoffa dell'eroe. Se il capitolo originale era piacevolmente atipico proprio in virtù dell'assenza dei poteri nemici da acquisire, nella riedizione è invece evidente il tentativo di riavvicinare il titolo a una dimensione più tradizionale. Vi è l'aggiunta di sei copricapi speciali che regalano ulteriori capacità offensive oltre a quelle già presenti, fra cui la granata-bottone e il puntaspilli.

    Per quanto stilisticamente azzeccati, nella maggior parte delle occasioni le suddette abilità si amalgamano in maniera poco convincente col resto, evidentemente non rivisitato a dovere per accoglierle al meglio. A risentirne in negativo è il ritmo e la risoluzione di alcuni passaggi, facilitando ulteriormente le regole di un titolo di per sé mai impegnativo.

    Sartoria AmiiboIl supporto agli amiibo consiste nella compatibilità esclusiva con le statuette della serie Kirby (quindi Kirby, King Dedede e Waddle Dee), permettendo lo sblocco di ulteriori copricapi speciali come quello a forma di stella Warp.

    A controbilanciare in parte le cose vi è la Modalità Demoniaca come alternativa da scegliere a inizio livello, dove un fastidioso essere ostacolerà il percorso lanciando gomitoli appuntiti: stavolta è presente una barra della salute con cinque spicchi, esauriti i quali si ricomincia da capo lo stage. Peccato soltanto per la ripetitività del sottofondo musicale che accompagna le "intrusioni"; per il resto è una gradita aggiunta opzionale che consente di sbloccare altra mobilia inedita.
    Se quelle appena esposte costituiscono le novità più corpose, esternamente all'avventura principale trova posto anche un paio di minigiochi a scorrimento, con protagonisti i rivali (più o meno) dichiarati di Kirby. In "Fila, Dedede, fila!" si controlla il pinguino sovrano in una corsa a scorrimento dove il tempo è tiranno, mentre in "Meta Knight Tritatutto" l'antieroe si farà strada tra i nemici a sciabolate di spada di seta.

    Complici anche i pochi livelli disponibili (solo quattro per ciascuno) e una certa mancanza di spessore, la coppia di minigiochi risulta abbastanza trascurabile.
    Viene spontaneo chiedersi - in definitiva - perché ospitare Kirby e la Nuova Stoffa dell'Eroe su Nintendo 3DS, anziché rilanciarlo in grande stile su Switch. Il 3D è infatti assente, il multiplayer a due giocatori (presente nell'originale) comprensibilmente tagliato, il touch screen è poco significativo e la risoluzione degli schermi inferiore.

    Una possibile risposta potrebbe risiedere nella facilità della conversione, al contrario di una rivisitazione in alta definizione che avrebbe comportato risorse ben più ingenti.

    Anche considerando l'hardware, nonostante il discreto impegno nelle aggiunte, avremmo comunque preferito una riedizione meno corposa ma più fedele allo spirito dell'originale, o perlomeno rielaborata con una maggior cura.

    Kirby e la Nuova Stoffa dell'Eroe Kirby e la Nuova Stoffa dell'EroeVersione Analizzata Nintendo 3DSKirby e la nuova stoffa dell'eroe è tutt'altro che una pessima conversione, e risulta anzi un modo più che valido per riscoprire la perla uscita in precedenza su Wii. Sebbene sia apprezzabile la volontà di aggiungere diversi contenuti extra, proprio alcune discutibili scelte a riguardo tradiscono uno spiacevole effetto “taglia e cuci” che rischia talvolta di macchiare il pregiato abito confezionato dagli artigiani virtuali di HAL Laboratory e Good-Feel.

    7.5

    Che voto dai a: Kirby e la Nuova Stoffa dell'Eroe

    Media Voto Utenti
    Voti: 8
    6.8
    nd