Recensione Meteos Wars

I Meteos conquistano il Live Arcade!

Recensione Meteos Wars
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • Molti generi hanno dovuto reinventarsi per potersi adattare alla rivoluzionaria interfreccia del Ds. I rompicapo sembrano aver trovato invece la loro naturale evoluzione nel sistema touch screen + pennino, tanto che abbiamo assistito in questi anni ad un proliferare di nuovi e vecchi esponenti del genere. Tra tutti questi titoli, una delle prime e più riuscite incarnazioni rimane Meteos, creazione dei geniali Tetsuya Mizuguchi e Masahiro Sakurai, capace di fondere assieme un gameplay originale e una direzione artistica ispirata.

    Portandolo sul circuito Live! Arcadei ragazzi di Q Entertainment hanno deciso di compiere il percorso inverso di molti puzzle, provando ad adattare un concept ideato col touch screen in mente ad un comune joypad.


    Le vicende che fanno da sfondo a Meteos Wars sono un divertente sfizio per giustificare la presenza di "campi di gioco" differenti.

    Meteo è un pianeta divenuto malvagio in seguito alla collisione con con una misteriosa cometa. Da quel momento ha cominciato a produrre una strana materia (i Meteos) che, liberandosi dalla sua forza gravitazionale, ha cominciato ad espandersi nell'universo, contaminando gli altri corpi celesti.

    Il nostro compito sarà quello di contrastare la la malvagia entità. Come? Semplicemente allineando in orizzontale o verticale gruppi di 3 o più elementi. A differenza degli altri puzzle game nei quali basta il corretto abbinamento per eliminare immediatamente gli elementi dallo schermo, in Meteos questa operazione innescherà una propulsione capace di mandare in orbita il blocco coinvolto. La forza di questa spinta dipenderà da molteplici elementi: la forza di gravità del singolo pianeta, la tipologia e il numero di elementi allineati, e la quantità di roba accatastata sopra il reattore. Ovviamente concatenando più reazioni si otterrà una propulsione capace di rispedire un gran numero di Meteos nello spazio.

    Come tutti i puzzle game, spiegare a parole le regole del gioco risulta essere un'operazione più complicata che apprenderle, anche grazie alla semplicità dei controlli utilizzati. Non avendo a disposizione il comodo pennino per spostare gli elementi dovremo utilizzare la combinazione delle due leve analogiche del pad: muoveremo così i blocchi in orizzontale (stick sinistro) e in verticale (destro). Gli unici altri tasti utilizzati sono la Y per lanciare l'attacco planetario e i grilletti per velocizzare la discesa dei meteos.

    Il suffisso Wars di questa incarnazione è giustificato da fatto che sia nella modalità missione sia in quelle competitive online ed offline non vi troverete a giocare con uno schema ad oltranza: lo scopo sarà quello di saturare il pianeta avversario. Solamente nell'Attack Mode si sarà da soli, in quanto, nelle tre sfide proposte (resistenza, velocità e Meteos distrutti in un minuto), sarà solo il tempo il vostro avversario.


    Dal punto di vista artistico il porting su una console come l'Xbox 360 non ha potuto che valorizzare lo splendido lavoro fatto da Q Entertainment, grazie alla pulizia visiva garantita dall'alta definizione, capace di mettere in risalto gli splendidi colori utilizzati. Menzione particolare va fatta al comparto audio, vero fiore all'occhiello delle produzioni di Mizuguchi, capace di entusiasmare anche l'ascoltatore meno attento, divenendo parte fondamentale per il pieno godimento del titolo.

    Il magnetismo del gameplay, le diverse modalità a disposizione e la possibilità di poter affrontare sfide sia offline che online garantiscono al titolo una discreta longevità, soprattutto se giocato con amici.

    Dal punto di vista dei controlli non si può fare a meno di notare come il pad della 360 non possa essere efficace e flessibile come il pennino del Ds, ma una volta prese le misure il gioco risulta comunque molto solido e divertente, anche se persistono alcuni problemi legati alla razionalità del gameplay che, con solo due direzioni nelle quali spostare gli elementi, rende spesso molto più remunerativo muovere casualmente il maggior numero di elementi possibile, piuttosto che agire con cognizione di causa.


    Size & Price

    Il download di Meteos Wars richiede circa 172 Mb di spazio libero sulla periferica di memorizzazione selezionata e per l'acquisto dovrete spendere 800 Microsoft Point.

    Meteos Wars Meteos WarsVersione Analizzata Xbox 360Meteos War è sicuramente uno dei migliori puzzle game disponibili su Live! Arcade grazie ad una direzione artistica di prim'ordine e un gameplay profondo e divertente. Coloro che hanno provato la versione per Ds potrebbero trovare i controlli via pad più ostici e meno intuitivi, ma già dopo poche partite la situazione dovrebbe migliorare. La competenza della CPU e le sfide online con avversari umani sono la classica ciliegina sulla torta, capaci di elevare ulteriormente il giudizio complessivo. Per quanto gradevole, il titolo Q Entertainment rimane comunque un puzzle game, sconsigliato dunque ai tanti che vivono esclusivamente di pane e frag.

    7.5

    Quanto attendi: Meteos Wars

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd

    Altri contenuti per Meteos Wars