Naruto Ultimate Ninja Storm 4 Recensione: il ritorno del Ninja su Switch

Forte di nuovi contenuti e di un'edizione che racchiude l'intero supporto post-lancio, l'ultima epica battaglia di Naruto approda anche su Nintendo Switch.

recensione Naruto Ultimate Ninja Storm 4 Recensione: il ritorno del Ninja su Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Nel corso dei suoi 15 anni di serializzazione, Naruto ha cambiato per sempre il panorama dei manga. Un'opera come quella di Masashi Kishimoto si era infatti vista raramente tra i giganti del battle shonen: il suo successo, come per molti altri brand, è legato soprattutto alla sua natura multimediale, e ha anche dato vita a un sequel, Boruto Naruto Next Generations. Il ninja biondo ha mosso i primi passi nel fumetto, e poi ha raggiunto anche i campi dell'animazione seriale e cinematografica, passando persino per il mondo dei videogiochi.
    Per quanto riguarda il panorama interattivo, a fare le fortune del franchise, col benestare di Bandai Namco, ci ha pensato il talentuoso team di CyberConnect2, che proprio nella saga di Kishimoto ha trovato la sua opera più rinomata. Il cammino della serie Ultimate Ninja è già leggenda tra i fan dell'opera, ma la definitiva consacrazione è arrivata con Ultimate Ninja Storm.

    Iniziata nel 2008 con il primo capitolo su PS3, la serie è proseguita per ben quattro episodi numerati e due spin-off: la quarta incarnazione, Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4, ha infine portato a compimento l'intero arco narrativo finale, di pari passo con la conclusione sia del manga sia dell'anime di Studio Pierrot. Il team di sviluppo è poi riuscito a mantenere in vita il suo picchiaduro tridimensionale con diversi DLC ed espansioni, di cui la più corposa, ossia Road to Boruto, ha introdotto personaggi e storie provenienti dal sequel firmato da Ukyo Kodachi e Mikio Ikemoto. Dopo il suo arrivo su PS4, Xbox One e PC, nel 2016, l'ultimo grande atto dedicato al mondo dei ninja arriva anche su Nintendo Switch, ben 4 anni dopo la release originale. Come se la cava Storm 4 sulla console ibrida della Casa di Kyoto?

    La Storia dei Ninja

    Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4 è, ad oggi, ancora la miglior incarnazione videoludica del popolare brand giapponese, sia per quantità sia per qualità dei suoi contenuti. La parentesi narrativa proposta in questo capitolo forse non sarà tra le più convincenti dell'opera, ma il lavoro di adattamento dei futuri creatori di Dragon Ball Z Kakarot rimane a nostro parere encomiabile, perché capace di unire alla perfezione fanservice e gameplay.

    Ultimate Ninja Storm 4 rimane, in ogni caso, un titolo consigliato esclusivamente ai fan di Naruto, poiché la sua storyline copre solo una porzione specifica del lungo racconto confezionato da Kishimoto dal 1999 al 2014. Storm 4 è quindi un sequel a tutti gli effetti dei precedenti tre capitoli (già disponibili per Nintendo Switch nella versione Trilogy): nonostante la sua natura fortemente derivativa nei confronti dei titoli precedenti, il gioco è un efficace punto di incontro di tutto il meglio che la saga ha proposto in quasi dieci anni di vita e propone un'offerta contenutistica a dir poco impressionante. L'ossatura principale della produzione è la modalità Storia, divisa in capitoli e livelli, che permette di ripercorrere le fasi finali del conflitto tra l'Alleanza Ninja e il duo composto da Madara e Obito Uchiha, proprio a partire dal grande colpo di scena che svelò ai lettori la vera identità del misterioso Tobi. Intervallando le sequenze giocate con spettacolari cutscene, la Campagna di Storm 4 (e in generale della serie di CyberConnect) è una delle più esaustive e fedeli alle controparti originali di tutto il panorama dei tie-in nipponici.

    In alcuni casi, il talento creativo del team di sviluppo ha dato vita a sequenze video e spettacolari boss fight che (per qualità visiva ed effettistica) superano persino le vette registiche raggiunte dalla serie TV di Pierrot. La storia si snoda poi attraverso percorsi secondari e principali che forniscono un buon grado di rigiocabilità e conducono il giocatore verso l'emozionante finale di Naruto.

    Oltre Naruto

    Il parco di modalità di Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4 è degno del chakra smisurato del suo ormai fortissimo protagonista, perché già al lancio non si fermava alla sola storia principale. Ad affiancare la campagna, infatti, c'è l'Avventura, che recupera le meccaniche free roaming dei capitoli precedenti in un contesto narrativo inedito.

    Facendo eco agli episodi finali di Naruto Shippuden (una ricca sfilza di filler, perlopiù trasposti da alcuni romanzi in continuity con l'opera originale), la modalità ci mette nei panni degli shinobi della Foglia in una serie di racconti ambientati dopo la Quarta Guerra dei Ninja. Nel 2017, inoltre, Bandai Namco pubblicò una massiccia espansione: Road to Boruto (inclusa nell'edizione per Nintendo Switch).

    Tecnica della Moltiplicazione dei DLC!L'edizione completa "Road to Boruto" fa accedere di diritto ad una quantità smisurata di DLC: oltre alla già citata espansione, troverete decine di costumi aggiuntivi, ulteriori tecniche combinate e personaggi come Naruto e Sasuke dal film "The Last" e il Quartetto del Suono al gran completo. In occasione dell'uscita su Switch, inoltre, Storm 4 si arricchisce di contenuti mai visti, in arrivo (a pagamento) anche sulle altre console: due lottatori totalmente inediti, ovvero i villain Momoshiki e Kinshiki Ohtsutsuki, e ben 11 outfit alternativi per Shikamaru, Choji, Ino, Sai, Rock Lee, Ten Ten, Kiba, Shino, Hinata, Kankuro e Temari nelle loro versioni adulte!

    Questo contenuto aggiunge al menù principale una nuova modalità: "La Leggenda di Boruto". Si tratta di un'avventura che, permettendoci di impersonale lo scapestrato figlio del Settimo Hokage, traspone gli eventi racchiusi sia nel film Boruto - Naruto the Movie sia nel primo arco narrativo di Boruto: Naruto Next Generations, e include nuovi personaggi giocabili per il già ricchissimo roster: il protagonista (in tre versioni differenti), Sarada Uchiha (in due versioni), Mitsuki e le versioni adulte di Naruto e Sasuke. Acquistare Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4 - Road to Boruto per Nintendo Switch, insomma, equivale ad accedere ad un'opera eccezionalmente ricca, di portata enciclopedica, con un centinaio di combattenti e ben tre lunghe modalità narrative a cui si aggiungono il Versus locale, le sfide, gli allenamenti, l'Online e tutto quel che concerne il consueto assetto ludico di un picchiaduro 3D.

    Un Rasengan Titanico

    La serie di CyberConnect2 si erge sulle fondamenta di un frenetico picchiaduro tridimensionale ad incontri uno contro uno (con l'ausilio di uno o due supporti). Ne consegue un prodotto che antepone la spettacolarità al bilanciamento, con una certa tendenza al button mashing: c'è da dire che, sul fronte del gameplay, la saga non ha mai spiccato tra gli esponenti più brillanti del genere per via di un combat system alquanto basilare, ma pur sempre efficace e accessibile. Eppure il team di sviluppo è riuscito a confezionare un gioco solido, divertente e piacevolmente intriso di fanservice: ogni lottatore è fedelmente caratterizzato, e anche utilizzando i ninja più esplosivi e prorompenti il sistema di combattimento sfoggia un'azione pulita, leggibile e coerente con le sue meccaniche di base. Un po' come fatto, due anni dopo, da Arc System Works con DB FighterZ, i ragazzi di CyberConnect hanno studiato a dovere le pagine del manga di Kishimoto, analizzandole con una precisione degna del miglior Sharingan, e ne hanno ricreato alla perfezione i momenti più iconici.

    Rispetto ai suoi predecessori, Storm 4 ha inaugurato il Leader System, che permette di cambiare il leader della squadra così da utilizzare ogni singolo membro del party selezionato dal roster. Ciascun personaggio possiede una serie di Arti Magiche e Tecniche Supreme, ma il team di sviluppo (sin dal capitolo precedente della serie) ha introdotto anche le Tecniche Supreme combinate: selezionando squadre specifiche di combattenti, e riempendo l'apposita barra per portare al massimo la sinergia con i compagni, alcuni dei nostri ninja preferiti danno vita a spettacolari tecniche congiunte.

    Tra le principali novità del quarto capitolo, peraltro, CyberConnect2 ha inserito un sistema di animazioni aggiuntive volte a dare maggiore dinamismo all'azione: potrete, ad esempio, caricare la potenza dello scatto qualora il nemico sia troppo lontano, o concatenare scatti e combo per dar vita a sequenze di colpi più lunghe.

    In mezzo alle feature esclusive di Storm 4 figurano anche le interazioni elementali e ambientali: la distruzione del proprio costume, ad esempio, comporta un leggero calo delle statistiche difensive, mentre essere colpiti da un ninjutsu infuocato genera un temporaneo bruciore in grado di abbassare progressivamente la salute, o ancora utilizzare un'Arte del Fulmine in una zona acquatica potenzia di gran lunga l'efficacia della tecnica.

    Ninja portatili

    Quando Naruto Storm Trilogy approdò su Nintendo Switch, circa un paio d'anni fa, non fummo troppo soddisfatti dalla conversione dei tre capitoli iniziali della saga, decisamente pigra sul versante tecnico. Purtroppo anche Storm 4, a nostro parere, non dà esattamente il meglio di sé rispetto alla versione per console "maggiori", seppur in questo caso la creatura di CC2 risplenda maggiormente grazie al suo cell shading più aggiornato in rapporto alle incarnazioni passate, in grado di trarre il massimo dallo sgargiante motore grafico della produzione.

    Insomma, il quarto capitolo è ovviamente invecchiato decisamente meglio dei suoi predecessori, tanto sul versante visivo quanto su quello tecnico e ludico. La semplicità del gameplay rende i comandi, pad alla mano, estremamente semplici da padroneggiare, anche utilizzando i piccoli pulsanti dei Joy-Con. Tenendo la console all'interno del dock, e dunque in modalità TV, Storm 4 si avvicina alla risoluzione base su PS4 e Xbox One senza raggiungerne i fasti, con qualche "sporcatura" di troppo nella definizione dei personaggi (soprattutto nei campi larghi).

    La situazione purtroppo si aggrava in modalità portatile, in cui la ricchezza visiva e cromatica presta il fianco ad un drastico calo di qualità delle texture. Per quanto riguarda le performance, infine, l'edizione Switch di Storm 4 si comporta piuttosto bene, mantenendo una solidità di notevole spessore.

    Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 Road to Boruto Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 Road to BorutoVersione Analizzata Nintendo SwitchAnche stavolta ci saremmo aspettati uno sforzo in più per ottimizzare al meglio il suo splendido comparto scenico su una piattaforma come Nintendo Switch ma, accettato questo compromesso, si può chiudere un occhio di fronte all'offerta contenutistica di questa edizione. Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4: Road to Boruto è un must semplicemente imperdibile per tutti gli appassionati che finora non hanno avuto modo di giocarlo: un'edizione onnicomprensiva, che include tutti i DLC e le espansioni del miglior tie-in di sempre dedicato all'opera di Masashi Kishimoto, che permetterà agli utenti Nintendo di riscoprire una delle più valide trasposizioni videoludiche di un anime.

    7.5

    Che voto dai a: Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 Road to Boruto

    Media Voto Utenti
    Voti: 29
    7.5
    nd