Recensione Nightmare Before Christmas

Tim Burton entra nel mondo dei videogiochi con il celeberrimo Jack Skeletron...

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Xbox
  • Tim Burton alla ribalta...

    Sono sempre più in voga le trasposizioni cinematografiche nel marketing dei videogiochi.
    Questa volta è il turno del famosissimo film di Tim Burton: Nightmare Before Christmas, che ricalca le orme di un giovane e pazzerello scheletro alla prese con la vita mondana nella città di Halloween. Come vedrete, non si tratta, come spesso accade, di una buona idea campata in aria e mal realizzata, bensì di un piccolo capolavoro che saprà regalare a tutti ore di divertimento.

    Jack Skeletron, il Re delle Zucche...

    La città di Halloween, famosa per il timore che incute nei passanti, vive di quanto più spaventoso ci possa essere: il terrore. Ma da qualche tempo, a regnare sono la pace e la tranquillità... Niente di più drammatico, per una città che fa della paura e dello spavento il suo punto di forza! Come mai i fantasmi sono così tristi? E gli spiriti maligni dei cimiteri dove sono finiti?
    Mentre Jack Skeletron, il buffo menestrello di Halloween, era altrove, il Baubau imperversava in ogni angolo, per rendere infernale la vita dei cittadini.
    E allora: forza Jack, datti da fare e riporta la serenità nella tua terra natale!
    Vestiremo i panni di questo scheletro arguto e assai particolare, dalle spiccate doti carismatiche e sempre innamorato della sua Sally, mentre cercherà di scoprire il nascondiglio del suo nemico di sempre per riportare tutto alla normalità.
    La nostra arma sarà la simpatica Spirigomma, una frusta spiritata verde capace di dimostrarsi un gadget all’altezza di James Bond. Infatti con essa potremo eseguire svariate mosse, come la Spiribotta, lo Spiriciclone e la Spiricarica. Non mancano ovviamente le combo capaci di devastanti danni e i potenziamenti per la suddetta arma... Con essa potremo arrampicarci sui muri, scalare precipizi e far roteare oggetti e quant’altro. Andando avanti nel gioco poi avremo modo di potenziarla e renderla sempre più agguerrita e precisa.
    Particolarità di Jack è quella di cambiare aspetto e assumere diversi ruoli nell’avventura: con un semplice tocco dei grilletti, ci ritroveremo nei panni di Jack Santa Claus o Jack Re delle Zucche.
    Questi alter ego, sbloccabili durante l’avventura, sono essenziali in alcune sezioni del gioco e offrono nuovi poteri e armi. Infatti il Re delle Zucche potrà usare il fuoco e lanciare le sue micidiali Bombe Focose. A sua volta, Jack Santa Claus avrà a disposizione dei malefici “pacchetti regalo” in grado di creare effetti di ogni sorta, alquanto divertenti!
    Gireremo così il mondo, alla ricerca del malefico Baubau in un action game alquanto singolare.
    Basato sullo humour e sulle sezioni esilaranti, Nightmare Before Christmas ricorda molto il capitolo MDK di casa Shiny, che gli amanti del genere sicuramente conosceranno.
    Alle sezioni di combattimenti, si fonderanno prontamente quelle di danza... Ebbene si, la danza riesce a trovare spazio anche nel più cupo dei videogiochi: negli scontri con i boss di fine livello, infatti, dovremo imbatterci in sessioni di ballo in cui Jack darà il meglio di sé, danzando a ritmo e facendoci sorridere ben più di una volta.
    Il sistema è molto semplice e si basa sul premere la giusta sequenza di tasti col ritmo corretto, permettendo così al protagonista le migliori evoluzioni canore e danzanti. Simpatica variante al solito mix di botte da orbe con tattiche funamboliche!

    La varietà del gameplay...

    I livelli sono svariati e garantiscono diverse ore di gioco, anche se c’è da sottolineare una certa ripetitività nelle azioni da compiere, che spesso sono riconducibili al parlare con un abitante della città e riportare un oggetto o sconfiggere un piccolo demone. E’ forse l’unica pecca che affligge il gioco, ma che non ne rovina in modo definitivo la giocabilità e la godibilità.
    Il sistema di controllo è infatti quanto di più semplice si sia mai visto, con semplici combinazioni di stick e pulsanti per utilizzare la Spirigomma, e la croce direzionale o, a scelta, il funghetto sinistro, per muovere Jack. La semplicità e l'immediata giocabilità, quindi, rende la saga dell’astuto scheletro adatta anche ai più piccoli, pur rimanendo godibile anche per chi ha qualche primavera in più sulle spalle.
    Il videogiocatore vedrà evolversi sotto i propri occhi un’intricata trama che lo terrà incollato alla console fino all’ultimo livello per sapere come andrà a finire l’azione di Jack.
    Ad aumentare la longevità, gli innumerevoli bonus sbloccabili con il proseguimento dell’avventura, grazie ai Punti Incubo accumulabili: è questa la scelta di Capcom per quanto riguarda gli extra.
    Questi punti saranno guadagnabili grazie alle combo più disparate, alla velocità nel finire il livello, alla capacità di danzare al ritmo più azzeccato. Avremo infatti un voto per ogni capitolo concluso che ci permetterà di vincere questi particolari bonus. Succederà spesso di rigiocare alcune missioni solo per cercare di migliorarsi e avere a disposizione nuovi costumi o le figurine dei personaggi.

    L’aspetto tecnico tra alti e bassi...

    Innanzitutto merita un’importante nota l’aspetto sonoro di NBC: il doppiaggio in inglese fa da padrone ed è quanto di più azzeccato si possa trovare in commercio.
    Le voci sono le stesse del film: molti di voi si ricorderanno del tono sarcastico di Jack o di quello gracido e pazzerello dei tre demoncelli pestiferi, per arrivare fino allo stridere acido del Baubau.
    Anche le musiche di sottofondo sono ben scelte e ci accompagneranno senza mai risultare "fastidiose": diverranno incalzanti nelle sezioni di combattimento e saranno invece gradevoli, ma comunque ritmiche, durante la via dell’esplorazione.
    Negli scontri di fine livello avremo Jack alle prese con balletti spassosi e ben congegnati, sempre in rima e correlati con coreografie degne di quelle dei programmi televisivi.

    La grafica risulta invece non al passo con i tempi e alle richieste del videogiocatore più esigente, con modellazioni basilari e texurizzazioni tutt'altro che complesse, ma è perfetta per un game di questo genere, a scimmiottare l'indimenticabile design del film d'animazione (lo ricordiamo, realizzato interamente con modelli di plastilina).

    Nightmare Before Christmas Nightmare Before ChristmasVersione Analizzata XboxNightmare Before Christmas è sicuramente un videogioco divertente e fuori dai ranghi, che non lascerà delusi gli appassionati della pellicola cinematografica e saprà oltremodo coinvolgere anche i neofiti del genere o chi si è lasciato sfuggire il film. Niente di innovativo sotto il profilo dell’action game, ma sicuramente un gioco che merita di essere provato e portato alla conclusione. Reparto sonoro da urlo, peccato per le indecisioni e le approssimazioni grafiche che avrebbero potuto portare il titolo Capcom ad un voto ben più alto. Consigliato comunque a tutti, anche solo per farsi due risate e vedere che, talvolta, tornare bambini può essere più piacevole di quanto si pensi...

    8

    Quanto attendi: Nightmare Before Christmas

    Hype
    Hype totali: 1
    100%
    nd