Recensione Ninja Gaiden Black

L’ombra nera di un nuovo Ninja si appresta ad approdare sulle nostre Xbox?

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox
  • Ninja Gaiden Black = Ninja Gaiden 2?

    Non del tutto. Ninja Gaiden Black non è un sequel di Ninja Gaiden, ma piuttosto una riedizione del titolo originale, venduta oltretutto a prezzo budget (sperando che i distributori europei non facciano magicamente scomparire questo punto). Cos’è dunque Ninja Gaiden Black? Una versione riveduta e corretta del primo Ninja Gaiden, ma vediamo nel dettaglio quali sono le differenze.

    Cosa c’è di nuovo nel piatto?

    L’originale Ninja Gaiden è stato uno dei pochi titoli a fare uso del Download Content. Tramite questa funzionalità di XboxLive era possibile scaricare il cosiddetto Hurricane Pack vol.1, una versione remigata del gioco originale con nuovi mostri, una nuova arma e due nuove tecniche, e l’Hurricane Pack vol. 2, una specie di arena in puro stile arcade, con la presenza di ulteriori nuovi mostri.
    Questi due pack sono inclusi all’interno di Ninja Gaiden Black, ma in un modo tutto unico, ovvero sono integrati nel gioco vero e proprio.
    Ninja Gaiden Black non aggiunge niente di particolarmente nuovo rispetto ai due Hurricane Pack, se non due nuovi livelli di difficoltà, alcuni nuovi mostri (fra cui dei “cloni” del protagonista Ryu Hayabusa, che assicurano un livello di sfida mai visto prima), l’originale videogioco arcade Ninja Gaiden e la nuova modalità chiamata Mission Mode.
    Le due nuove difficoltà aggiunte sono Master Ninja, apice del masochismo per ogni giocatore hardcore di Ninja Gaiden, e Ninja Dog, che finalmente permetterà al titolo di essere apprezzato anche dai giocatori più spensierati.
    Il gioco a modalità Normal e Ninja Dog è praticamente identico a com’era l’originale Ninja Gaiden. Le uniche differenze, molte delle quali erano già incluse nei due Hurricane Packs, sono il doppio sistema di telecamera, alcuni effetti grafici migliorati (prevalentemente glow e altri effetti di luce), la nuova arma (Il bastone Lunare) e una delle due nuove tecniche dell’Hurricane Pack vol 1, quella che permetteva di caricare le cosiddette “Ultimate Tecniques” anche senza assorbire essenze. Sono stati aggiunti dei nuovi oggetti come la Smoke bomb e due braccialetti, ma è stato eliminato il Bracciale della Tranquillità e la seconda tecnica dell’Hurricane Pack vol. 1, il cosiddetto “Intercept”, che permetteva con le giuste tempistiche di pararsi virtualmente da qualsiasi colpo diretto al nostro protagonista.
    Il perché di questa scelta è poco chiaro, oltretutto il Bracciale della Tranquillità, sebbene non presente nel gioco vero e proprio, è invece presente nel Mission Mode.
    Oltre a queste differenze, come dicevamo, il gioco a Normal e a Ninja Dog si gioca esattamente come l’originale Ninja Gaiden.
    Le cose sono diverse per le difficoltà Hard, Very Hard e Master Ninja.
    Possiamo dire che la prima corrisponde, con le dovute differenze, all’originale Hurricane Pack vol. 1 per il vecchio Ninja Gaiden, mentre le ultime due costituiscono un qualcosa di “nuovo” e decisamente molto competitivo.

    A me le missioni!

    L’altra grossa novità è la modalità Mission Mode. In questa modalità ci troveremo ad affrontare dei set composti da 5 missioni ciascuno, dove ogni missione presenta delle sfide da completare a condizioni particolari. Ovvero con gli oggetti di cui il gioco ci metterà in dotazione per quella specifica missione, dovremo sconfiggere serie di nemici -solitamente i boss del gioco accompagnati da molteplici scagnozzi- molto agguerriti nei nostri confronti. Gli scontri avranno luogo in arene confinate prese dal gioco vero e proprio, o nella nuova arena che fu creata per l’Hurricane Pack vol 2.
    A questo proposito possiamo dire che le ultime 5 missioni sono fuse in una sola, e questa corrisponde più o meno a quello che veniva offerto dall’Hurricane Pack vol. 2 sul Ninja Gaiden originale. Le missioni saranno giocabili inizialmente solo in modalità normal, ma dopo averle completate sarà successivamente possibile scegliere di rigiocarle in modalità Hard, Very Hard o Master Ninja. Ma c’è qualcuno abbastanza coraggioso da provarci?
    Niente da fare per i meno appassionati, Itagaki non vi ha voluto bene e niente modalità Ninja Dog per il Mission Mode.

    Il punto della ninja-situazione

    E’ bello notare come sia stato aumentato il numero totale di salvataggi possibili (adesso virtualmente infiniti), come i caricamenti siano più veloci, come sia possibile scegliere il costume (che deve però prima essere sbloccato) per il nostro personaggio prima di caricare ogni salvataggio e tantissime altre chicche nei menu, negli artworks etc. Il gioco è stato indubbiamente ritoccato in tutta una folta schiera di particolari che non fanno altro che confermare la cura profusa dal Team Ninja in questo titolo.
    Tuttavia ci sono alcune scelte discutibili.
    Se da una parte molteplici sono le aggiunte che verranno accolte sicuramente bene da ogni giocatore (soprattutto quelli che non hanno potuto godere dei due Hurricane Packs) e che non faranno altro che rendere Ninja Gaiden Black ancora più perfetto di quanto non sia mai stato, è anche vero che dall’altra parte ci sono alcune scelte opinabili.
    E’ scomparsa la possibilità di ricominciare il gioco con il salvataggio completo, com’era possibile fare in Ninja Gaiden normale.
    Non c’è più il costume segreto dell’originale Ninja Gaiden, mentre ne è stato aggiunto uno nuovo ed è rimasta la sua spada Plasma Saber MK II.
    Non c’è più il Braccialetto della Tranquillità nel gioco normale, anche se è ovviamente presente nel codice del gioco, visto che è selezionabile in svariate missioni del Mission Mode.
    E’ stato aggiunto Ninja Gaiden arcade originale, del quale molti avevano sentito la mancanza nel precedente Ninja Gaiden, tuttavia sono stati eliminati i 3 Ninja Gaiden versione NES.
    In ultimo la scelta più discutibile, una delle due nuove tecniche aggiunte con l’Hurricane Pack vol. 1, la cosiddetta Intercept, è totalmente assente dal gioco.
    Questo appare quantomai inspiegabile. Come già molti giocatori avanzati avevano dimostrato, tale tecnica si era rivelata forse fin troppo efficace per coloro che riuscivano ad utilizzarla nel giusto modo, al punto da sbilanciare forse un po’ il gioco e la sua rinomata difficoltà. Tuttavia, a nostro avviso, sarebbe apparso più sensato includerla comunque nel gioco, magari segreta o ribilanciata nelle funzionalità così da renderla meno efficace e più bilanciata.
    In ultimo non c’è da dimenticare il fattore “novità”. Ci sono giocatori che non hanno potuto usufruire di Xbox Live (assente in Ninja Gaiden Black, se non per le classifiche) per scaricare i due Hurricane Pack, questi giocatori si stanno probabilmente chiedendo: “vale la pena comprarsi Ninja Gaiden Black?” E rispondere a questa domanda non è facile. Il tutto dipende da quanto i giocatori in questione sono bravi e hanno voglia di impegnarsi a fondo in questo Ninja Gaiden Black.
    Le novità rispetto al Ninja Gaiden originale aggiunte in modalità Ninja Dog e Normal sono davvero poche, apparte quelle menzionate in questo articolo il gioco è davvero molto simile a com’era il vecchio NG.
    La quantità maggiore di novità si trova nel Mission Mode e nelle difficoltà superiori a Normal. Sarà compito del giocatore porsi dunque la domanda “quanto sono interessato ad giocare seriamente a questo titolo?” e trovare la risposta. Probabilmente Ninja Gaiden Black diverrà un’acquisto obbligato per i veri appassionati del gioco che non si sono potuti godere gli Hurricane Pack, e per i giocatori meno smaliziati che non hanno potuto apprezzare a fondo il titolo causa la sua difficoltà, ma che potranno usufruire adesso della modalità Ninja Dog. Per tutti gli altri, forse le novità presenti non sarebbero apprezzate a sufficienza per giustificare l’acquisto del titolo, nonostante il prezzo accattivante.

    Ninja Gaiden Black Ninja Gaiden BlackVersione Analizzata XboxIn conclusione possiamo dire che, nonostante alcune scelte discutibili, Ninja Gaiden Black non fa altro che migliorare ulteriormente lo splendido titolo che Ninja Gaiden è stato, e lo fa praticamente in ogni aspetto, da quelli più piccoli a quelli più corposi. Adesso che Ninja Gaiden Black può offrire ulteriori sfide per i veri maestri ninja e contemporaneamente può farsi apprezzare da chi l’ha trovato troppo difficile nella sua prima incarnazione, non possiamo fare a meno di consigliarlo caldamente a tutti gli utenti Xbox, visto che ci troviamo di fronte ad uno dei migliori videogiochi di questa generazione videoludica. Per ulteriori informazioni e un dettagliato articolo di recensione sull’originale Ninja Gaiden per Xbox, potete leggere: QUI

    9

    Quanto attendi: Ninja Gaiden Black

    Hype
    Hype totali: 2
    90%
    nd

    Altri contenuti per Ninja Gaiden Black