OlliOlli World Finding the Flowzone Recensione: in skateboard tra il vento

Ci siamo scatenati ancora una volta in OlliOlli World grazie all'arrivo di Finding the Flowzone, seconda ed ultima espansione del Season Pass.

OlliOlli World Finding the Flowzone Recensione: in skateboard tra il vento
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Ormai ve l'abbiamo detto in tutte le salse: OlliOlli World è stato uno dei nostri indie preferiti dell'anno che volge al termine ed è festa ogni volta che torniamo nel suo mondo per provare una nuova espansione. Dopo avervi proposto la nostra recensione di OlliOlli World VOID Riders, che ci ha permesso di vivere un'avventura tutta a base di alieni e dischi volanti, è giunto il momento di partire per un viaggio alla ricerca di una città misteriosa grazie al secondo e ultimo contenuto offerto dal pass stagionale, ovvero Finding the Flowzone. Preparate la vostra tavola da skate, perché questa volta si faranno acrobazie ancora più folli.

    Si alza il vento

    OlliOlli World Finding the Flowzone lascia intatta l'impostazione del primo contenuto aggiuntivo e introduce quindi una storia slegata dagli avvenimenti della trama principale.

    Questa volta verremo chiamati a saltare sulla tavola per aiutare gli Esploratori Radmosferici a raccogliere i resti di un'antica mappa che conduce alla città segreta di Radlantis.

    Si tratta di un buon pretesto per partire verso un'area dell'overworld del tutto inedita e caratterizzata da poco meno di 20 stage unici nel loro genere.

    Se in VOID Riders abbiamo assistito all'introduzione del Raggio Traente, in Finding the Flowzone troviamo un'altra meccanica di gameplay che ha dei risvolti molto interessanti, anche perché la si ritrova molto spesso in giro per i livelli (più dei raggi UFO visti nel precedente DLC). Ci stiamo riferendo alle Raffiche di Vento, che non richiedono alcuna azione da parte del giocatore e consistono in aree dello stage che, se attraversate, danno una forte spinta al protagonista in una specifica direzione. In alcuni casi veniamo fatti schizzare in avanti, in altri beneficiamo di una spinta verso l'alto e in altri ancora viene invertita bruscamente la direzione di marcia. Come potete facilmente intuire, queste folate di vento vanno ad amalgamarsi magnificamente col resto della struttura ludica del titolo Roll7, esaltandone a dismisura la spettacolarità e rendendo più complesse alcune sequenze per via delle elevate velocità che si raggiungono.

    L'aggiunta del vento non è l'unica novità che si può trovare nei mondi di OlliOlli World Finding the Flowzone, poiché anche la stratificazione della difficoltà compie un ulteriore step in avanti. Ciascuno stage dell'espansione n°2 propone tre diversi percorsi che offrono altrettanti livelli di sfida. Come vi abbiamo detto, l'obiettivo principale è quello di raccogliere i tre pezzi di mappa disseminati e per riuscirci è fondamentale che si attraversi ciascuno dei passaggi posizionati dagli sviluppatori.

    Oltre al percorso più semplice e a quello tosto, già visti nella versione vanilla e in VOID Riders, nel nuovo DLC viene introdotto anche quello folle, di nome e di fatto. Senza contare la richiesta di una precisione chirurgica per potervi accedere, i sentieri di quest'ultima tipologia vengono percorsi spesso e volentieri a velocità supersoniche e occorrono tempi di reazione quasi fulminei per poter sfrecciare a tutta birra fra le piccole piattaforme che conducono al traguardo.

    Dopotutto il semplice completamento dei contenuti di OlliOlli World Finding the Flowzone non richiede molto tempo e tutto ruota intorno all'elevatissima rigiocabilità dei livelli, che spinge ad andare a caccia di collezionabili e a completare le difficili sfide che caratterizzano ciascuna missione.

    Bello... ma con qualche difetto

    Sul fronte della presentazione visiva, Finding the Flowzone è perfettamente in linea con tutti i contenuti di OlliOlli World giocati sino ad oggi. Roll7 continua a dimostrare di aver fatto centro con la direzione artistica del progetto e anche i percorsi del DLC non deludono.

    Ogni volta che si inizia a gareggiare si assiste a un'esplosione di colori all'interno di scenari quasi ipnotizzanti sia per le scelte cromatiche che per la costante presenza di elementi a schermo sopra le righe, come personaggi fatti di gelato o strambi vasi che sorridono.

    L'unico elemento di disturbo è legato alla presenza di piccoli problemi tecnici che non affliggevano le passate versioni del gioco. Ci riferiamo a bug che, a distanza di più di una settimana dal lancio, non dovrebbero verificarsi.

    Un prodotto come OlliOlli World richiede un gameplay preciso e affidabile affinché si possano raggiungere i punteggi più alti e non è mai piacevole vedersi interrotto il flow per un banale errore, talvolta così grave da impedire di terminare il livello. Alle volte ad esempio il personaggio attraversa le piattaforme come se fossero inconsistenti, cadendo fino a oltrepassare i limiti della mappa. Tale problematica si è presentata in maniera sporadica per tutta l'avventura, ma in casi specifici ha reso impossibile atterrare su una superficie, costringendoci al reset e alla conseguente perdita del punteggio accumulato nello stage.

    OlliOlli World OlliOlli WorldVersione Analizzata PlayStation 5OlliOlli World Finding the Flowzone è sicuramente l'espansione più riuscita tra le due che vanno a comporre il Season Pass del gioco Roll7. Forte di una notevole varietà degli stage e dell'introduzione di percorsi ancora più complessi rispetto a quelli a cui siamo stati abituati negli ultimi mesi, è impossibile che questo contenuto non incontri i gusti dei giocatori che hanno amato il titolo e che sono in cerca di un pretesto per tornare sulla tavola da skate e mettere in pratica tutti i trick appresi. Le uniche pecche di questo DLC riguardano lo scarso quantitativo di tempo richiesto per giungere ai titoli di coda e la presenza di bug, che potrebbero infastidire i giocatori più competitivi e rendere difficoltosa la loro scalata delle classifiche globali.

    8

    Che voto dai a: OlliOlli World

    Media Voto Utenti
    Voti: 10
    5
    nd