Payday 2: lo sparatutto di Overkill arriva su Nintendo Switch, la recensione

Dopo aver riscosso un notevole successo su PC, PlayStation 4 e Xbox One, Payday 2 arriva anche su Nintendo Switch: ecco come se la cava.

recensione Payday 2: lo sparatutto di Overkill arriva su Nintendo Switch, la recensione
Articolo a cura di
Mario Marino Mario Marino nasce a Napoli una domenica di maggio all'inizio degli anni '90. Il primo contatto con il mondo videoludico avviene intorno ai quattro anni, quando riceve il vecchio NES dei cugini più grandi con Super Mario Bros., Duck Hunt ed Excitebike: un passaggio di consegne che ha tutto l'aspetto dell'investitura a cavaliere del regno Nintendo. Appassionato di cinema e di narrativa in ogni sua forma, ancora non ha deciso se vuole più bene a mamma, papà o Hideo Kojima. Fra una canzone triste e un post sul Napoli, lo trovate su Facebook.
Disponibile per
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • Switch
  • La grande ondata di porting che ha travolto Nintendo Switch in questo suo primo anno di vita ha portato, non senza sorpresa, anche Payday 2 sulle rive dell'ibrida di Kyoto. Lo sparatutto cooperativo nato negli studi di Overkill Software è stato pubblicato per la prima volta nel 2013 su PC, Playstation 3 e Xbox 360. Riproposto nel 2015 sulle più recenti PS4 e Xbox One, il gioco a base di rapine e furti arriva quindi su Switch a ben cinque anni di distanza dall'uscita originale. In questo lustro, gli sviluppatori non hanno abbandonato la loro creatura, continuando ad aumentarne la mole di contenuti con espansioni, gadget aggiuntivi e pezzi d'equipaggiamento esclusivi. La versione che approda in questi giorni sul gioiello di casa Nintendo non può purtroppo vantarsi di tutti gli add-on distribuiti finora, arrestandosi all'aggiornamento Most Wanted dello scorso anno. Che sia questa l'unica carenza dell'ennesima versione di Payday 2? Scopritelo nella nostra recensione.

    Reservoir Clown

    Payday 2 è in giro da cinque anni, ma qualche giocatore potrebbe non averlo mai provato con le proprie mani. Nel caso in cui siate fra questi, sappiate che vi siete persi uno shooter di tutto rispetto, soprattutto se siete cresciuti a pane e heist movies. Come in alcune pietre miliari della Settima Arte quali I Soliti Sospetti, Heat o Le Iene - film che il gioco non manca di citare, includendo anche pellicole più recenti come l'ottimo The Town o il tamarrissimo John Wick - il fine ultimo di Payday 2 è quello di mettere insieme una banda di criminali ed assalire banche, organizzare scambi di "polvere d'angelo" e compiere tutta una pletora di attività non propriamente legali.

    Nel farlo, i giocatori dovranno coordinarsi con altri tre avanzi di galera, siano essi virtualmente gestiti dalla CPU o collegati online da qualsiasi altro posto del mondo che offra una connessione Wi-Fi. Lo sparatutto di Overkill, in questa versione "a metà", contiene una cinquantina di missioni. Si va da quelle "mordi e fuggi", in cui bisogna, ad esempio, entrare nel caveau di una banca e uscirne in meno di cinque minuti, fino ai colpi da studiare e pianificare per giorni e giorni, in modo tale da giungere poi all'agognato "payday" del titolo, ovvero il momento in cui potremo ammirare i ritratti in filigrana dei vari presidenti, stampati sui dollari onestamente rubati. Le missioni di Payday 2 non sono tutte uguali: le rapine sono organizzate secondo diversi gradi di difficoltà, accompagnando i giocatori verso la completa padronanza delle arti da ladrone. Payday 2, infatti, offre anche una componente ruolistica. Gli utenti potranno sviluppare così il proprio personaggio (l'opera, su Switch, aggiunge alla lista dei diversi profili anche quello di Joy, irreprensibile hacker nata nella terra del Sol Levante) ed in seguito apprendere tutte le abilità di una delle cinque classi disponibili: Manipolatore (cioè l'healer); Specialista (tank); Tecnico (support); Spettro (rogue) e infine il Fuggitivo, che è l'amico a cui vi affiderete quando le cose si metteranno male, considerando la sua capacità di poter usare due pistole contemporaneamente. Sì perché gli incarichi di Payday 2 hanno la tendenza ad assomigliare più al travolgente film d'esordio di Tarantino che a un lavoro pulito in stile Ocean's Eleven. Non di rado, le buone intenzioni riguardo un colpo senza spargimenti di sangue finiscono alle ortiche, trasformando il tutto in una macelleria messicana. Una squadra ben coordinata potrebbe, in linea teorica, svolgere un compito alquanto discreto, senza allertare nessuna guardia e senza farsi beccare dalle telecamere. Peccato che la coordinazione, in questa riedizione per Switch, sia soltanto un miraggio.

    Quel pomeriggio con un online da cani

    Come detto in precedenza, Payday 2 permette di affrontare i colpi sia offline che online. Nel caso in cui la connessione a vostra disposizione faccia i capricci e vogliate provare l'ebrezza di una bella rapina insieme ai vostri sodali guidati dalla CPU, sappiate che la loro intelligenza artificiale è settata su "Australopithecus". Più di una volta ci siamo ritrovati, durante la nostra prova, ad avere a che fare con compagni intenzionati soltanto a seguirci come affettuosissimi cuccioli di labrador, quando non erano impegnati nel darci fastidio bloccandosi sotto l'uscio di una porta o a farsi prendere a schiaffi dalla polizia, la quale si è dimostrata - di contro - decisamente ostica da affrontare, oltre che ben organizzata.

    Le missioni in singolo, a conti fatti, servono soltanto ad accumulare facili punti esperienza, in modo da avere un livello (e il conseguente equipaggiamento) abbastanza alto da poter affrontare i colpi che Crime.net, social sui-generis inserito nel gioco, offre ai rapinatori di tutto il mondo. Entrando nelle partite online, abbiamo dovuto fronteggiare i fastidiosissimi limiti di cui soffre l'infrastruttura Nintendo. L'impossibilità di avere una chat di gruppo per organizzarsi è un grosso deficit, in un gioco dove la prontezza di riflessi e una pianificazione capillare possono fare la differenza, soprattutto durante i furti più complessi. La sgangherata app per cellulare, quella che permette di creare un voice party durante le partite a Splatoon 2, non è stata ancora aggiornata al momento in cui questa recensione viene pubblicata: perciò, se siete intenzionati ad acquistare il titolo al lancio, sappiate che dovrete trovare metodi alternativi per tenervi in contatto con i vostri compagni. Il colosso di Kyoto ha già dichiarato che verranno presto aggiunti i canali di Payday 2: una corsa ai ripari in extremis che comunque non giustifica in alcun modo il ritardo di Nintendo.

    In ogni caso, il punto di forza della console ibrida, che proprio in questi giorni spegne la prima candelina sulla sua torta di compleanno, resta la portabilità. Payday 2 per Switch offre un'interessantissima modalità in LAN locale, a patto che i quattro giocatori abbiano una console ciascuno ed annessa copia del prodotto. Se avete degli amici fidati con cui potervi divertire durante le pause al lavoro o al bar sotto casa, Payday 2 in versione portatile saprà offrire ore di intrattenimento, chiedendo in cambio di chiudere un occhio sulla realizzazione tecnica. Su PS4 e Xbox One, d'altronde, il gioco gira a 60 fps, mentre sulla console di Kyoto non va oltre i 30 fps, con una risoluzione che resta a 720p in versione handheld e che oscilla fra i 900 e 1080p in modalità TV: si tratta di un aumento che, però, mette in luce i difetti di un motore grafico ormai datato. Medaglia al merito, comunque, spetta ancora oggi alle musiche. Payday 2 ha dalla sua una colonna sonora al cardiopalma, un accompagnamento che si adatta perfettamente alle varie situazioni, spingendo sull'acceleratore quando c'è da sparare e pulsando in maniera costante durante le fasi stealth, così da acuire il senso di immersione e la concentrazione che richiede un'infiltrazione silenziosa. Senza timore di esagerazione, dal punto di vista della soundtrack, insomma, siamo dalle parti di un mostro sacro come Hotline Miami.

    Payday 2 Payday 2Versione Analizzata Nintendo SwitchPayday 2 arriva su Switch a cinque anni dal suo esordio e a tre di distanza dalla pubblicazione per PS4 e Xbox One. In questo periodo, Overkill Software ha continuato a supportare il suo brillante shooter soprattutto nella sua versione per PC, con nuove missioni e vari contenuti extra. L’edizione per Switch non porta però con sé tutte le aggiunte pubblicate sin dall’esordio, fermandosi all’aggiornamento Most Wanted di metà 2017. Non sappiamo se gli altri DLC arriveranno sulla piattaforma Nintendo e se, inoltre, saranno inclusi nel biglietto d’ingresso o richiederanno un ulteriore esborso monetario. L’offerta ludica che il software propone, in ogni caso, resta pressoché identica a quella sperimentata nelle precedenti sortite. Payday 2 è un’opera galvanizzante e con un sistema di progressione assuefacente. La parte migliore dell’"heist game" di Overkill, inutile dirlo, resta ancora la coop: proprio la porzione di gioco che dovrebbe spingere gli utenti ad acquistarlo, tuttavia, si scontra con il più grande difetto di Switch, ovvero la sua infrastruttura online. Più di ogni cosa, la mancanza di una chat vocale rende difficilissimo giocare in compagnia degli amici (dovrete affidarvi a programmi come Discord o Skype) e praticamente impossibile organizzare le rapine insieme agli sconosciuti incontrati sulla rete. Il voto che trovare qui in basso, in sintesi, si riferisce al gioco per come viene proposto al momento del lancio, con la chiara speranza che Overkill porti anche su Switch tutti i contenuti pubblicati per le altre edizioni e che Nintendo apra al più presto un canale di chat vocale sulla sua app per smartphone. Ad oggi, vi consigliamo l’acquisto di Payday 2 soltanto qualora abbiate un gruppo di amici con cui giocare, magari sfruttando il wireless locale dell’ibrida Nintendo.

    7.2

    Che voto dai a: Payday 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 103
    7.2
    nd