Pile Up! Box by Box Recensione: scatole in bilico in un mondo di carta

Andiamo alla scoperta di Pile Up! Box by Box, un delizioso platform 3D da giocare in cooperativa locale su PC e console.

Pile Up! Box by Box Recensione: scatole in bilico in un mondo di carta
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Solitamente il periodo estivo è quello migliore per i videogiochi indipendenti, i quali hanno maggiori probabilità di risaltare all'occhio dei giocatori a causa della carenza di produzioni di rilievo, vista la tendenza delle stesse a concentrarsi nei mesi autunnali. Nel corso di questa calda estate abbiamo avuto il piacere di scoprire Pile Up! Box by Box, un delizioso platform già disponibile da qualche tempo su Steam e che da pochi giorni può essere giocato da un pubblico più ampio grazie al suo approdo su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

    Sebbene sia un prodotto che non ambisce certo a diventare una pietra miliare del genere d'appartenenza, Pile Up! Box by Box potrebbe risultare semplicemente imperdibile per specifiche categorie di giocatori, scopriamo insieme perché.

    Un mondo di carta

    Pile Up! Box by Box è un platform 3D nel quale, come suggerisce già il titolo, delle buffe scatole di cartone ricoprono il ruolo di protagoniste all'interno di mondi colorati e composti anch'essi interamente da cartone. Ogni singolo elemento dello scenario, dai personaggi secondari ai fondali, è fatto di carta e ciò conferisce al gioco un aspetto gradevole e singolare. Le meccaniche alla base di questo titolo sono incredibilmente semplici poiché l'intero prodotto è stato pensato principalmente per i videogiocatori più piccoli.

    Tutto ruota intorno alla risoluzione di elementari puzzle tramite la possibilità di raccogliere, spostare e impilare piccole scatole di cartone o utilizzare altre strutture cubiche con funzionalità uniche che vengono introdotte al giocatore nel corso dell'avventura.

    La quasi totalità degli enigmi, seppur molto basilare, non ha un'unica soluzione e chi ha il controllo delle piccole scatole può sbizzarrirsi a combinarle in vari modi per raggiungere l'obiettivo, magari portandosi dietro qualche cubo extra dalla stanza precedente (laddove ve ne fosse la possibilità). Se la raccolta di cubetti gialli e nastro adesivo (l'equivalente dei collezionabili in Pile Up! Box by Box) non è assolutamente prioritaria ai fini della progressione, lo sono invece le quest principali di ogni ‘mondo', le quali coinvolgono bizzarre creature come un pipistrello a capo di un cinema o un'enorme rana alla ricerca dei suoi piccoli.

    Ciò significa che il gioco può essere giocato da chiunque, poiché il semplice completamento della storia non richiede una grande attenzione verso i particolari e, a dirla tutta, anche chi volesse giocarlo da completista non avrebbe grosse difficoltà nel reperire tutti i collezionabili. Proprio per la sua peculiare struttura di gioco, Pile Up! Box by Box è perfetto per chi vuole avvicinare al medium un bambino o, più in generale, qualcuno poco avvezzo al mondo videoludico. Il gioco si basa su meccaniche semplici, su pochissimi tasti e implementa una telecamera fissa ideale per chi non ha sufficiente dimestichezza con i controller o ha difficoltà nel gestire contemporaneamente movimento e visuale. Il titolo implementa anche il supporto alla coop locale per quattro giocatori di tipo drop-in/drop-out, così che ad esempio i più piccoli possano giocare autonomamente e farsi aiutare solo nelle fasi che risultano per loro troppo ardue.

    Dopotutto i protagonisti sono delle scatole proprio come gli oggetti con i quali interagire ed è quindi possibile utilizzare gli alleati come piattaforme, come oggetti da lancio per la risoluzione di puzzle oppure ancora per puro divertimento. La presenza del multigiocatore locale è perfetta anche quando entrano in gioco le modalità extra, visto che si possono sbloccare nelle varie aree della mappa dei semplici mini-giochi che trasformano Pile Up! Box by Box in una sorta di party game.

    Potrete divertirvi ad esempio a giocare a Tic-Tac-Toe (ovvero il Tris), a calcio o a basket. La presenza della sala arcade non è irrilevante, dal momento che la longevità dell'avventura principale non è particolarmente elevata e, abbondando, in circa quattro ore si riesce a completare tutto. Come piccolo extra troviamo poi la possibilità di accedere ad un negozio nel quale spendere i collezionabili trovati in giro per alterare l'aspetto delle piccole scatole e trasformarle in televisori, angurie cubiche e tanto altro.

    Scatole in bilico

    Pile Up! Box by Box non è purtroppo un titolo perfetto e, complice probabilmente il coinvolgimento di uno studio di sviluppo davvero limitato e con poche risorse, il comparto tecnico non rappresenta certo la punta di diamante di questa produzione. Non a caso non è stato in alcun modo introdotto il supporto alle console di ultima generazione e la versione che possiamo goderci su PlayStation 5 e Xbox Series X|S non è altro che la stessa disponibile su PS4 e Xbox One, funzionante attraverso la retrocompatibilità delle due macchine.

    Sia chiaro, il gioco gira perfettamente ma è evidente che si tratti di un prodotto molto semplice dal punto di vista poligonale e la cui risoluzione non è ai livelli di altri prodotti che sfruttano a pieno l'hardware presente nelle nostre case. Anche il level design non è perfetto e, al netto di uno stile colorato e piacevole oltre che di puzzle ben ideati e adatti a tutti, le mappe risultano talvolta difficilmente navigabili mancando una qualsiasi opzione per teletrasportarsi rapidamente in altri luoghi dello stesso mondo - senza contare la totale assenza di una mappa grazie alla quale orientarsi. La stessa telecamera fissa, decisamente utile per il tipo di approccio, non è sempre al top e in alcuni frangenti è difficile avere una perfetta percezione delle distanze: fortunatamente non esiste il game over ed eventuali cadute si traducono nel respawn della scatola in un batter d'occhio.

    Pile Up! Box by Box Pile Up! Box by BoxVersione Analizzata PCPile Up! Box by Box non è il platform 3D da consigliare ai fan sfegatati del genere che sono in cerca della sfida impossibile, ma è un'esperienza senza troppe pretese che riesce a dare il meglio se giocata in compagnia di altre persone, soprattutto se si tratta di giocatori più piccoli. L'intero prodotto è chiaramente pensato per essere giocato in cooperativa e gli stessi NPC che popolano il mondo di gioco vantano un design ideato per incantare i bambini grazie ai loro colori accesi e alle loro forme buffe. Insomma, se stavate cercando un gioco con il quale far avvicinare ai videogiochi i più giovani non possiamo che consigliarvi di dare una possibilità al titolo Seed by Seed, anche perché è venduto ad un prezzo davvero competitivo su tutte le piattaforme.

    7

    Che voto dai a: Pile Up! Box by Box

    Media Voto Utenti
    Voti: 4
    6.5
    nd