Recensione Platinum Sudoku

Sudoku a volontà, su Nintendo DS!

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Disponibile per
  • DS
  • Il DS e l’enigmistica

    Grazie ad alcuni titoli guida come Brain Training, il Nintendo DS ha rilanciato la moda dei passatempi enigmistici nel mondo dei videogame, dando loro un nuovo campo di manovra fertile e ricco di opportunità, al di fuori dell’ambito cartaceo nel quale per anni hanno spopolato. Negli ultimi anni, infatti, hanno visto la luce numerosi titoli a base di quiz e test logico-matematici, particolarmente indicati per il due schermi Nintendo visto il target di riferimento allargato, il touch screen, la portabilità della console e così via. Ovviamente, considerando la popolarità raggiunta negli ultimi anni un po’ in tutto il globo dal rompicapo di origine orientale, il Sudoku, le case di sviluppo hanno pensato bene di sviluppare titoli basati su tale rompicapo, sfruttando anche la natura numerica del quiz, che inoltre pone molti meno problemi di localizzazione e adattamento ai diversi mercati rispetto alle tanto italiche parole crociate. Ora anche Ubisoft si cimenta in questa impresa, proponendo Platinum Sudoku.
    Riuscirà questo titolo a distinguersi nel vasto panorama di videogame a base logica presenti sul DS?

    Sudoku a più non posso

    All'avvio del gioco verremo accolti da due simpatiche figure, un ragazzo e una ragazza, che ci guideranno passo passo all’interno del titolo. Per prima cosa dovremo scegliere il nostro tutor, al quale faremo riferimento in caso di difficoltà per il proseguo dell’avventura, soprattutto in caso di bisogno di aiuti nel bel mezzo dei quiz, o più semplicemente per ottenere spiegazioni dei nuovi giochi che potremo di volta in volta sbloccare.
    Il titolo, infatti, benchè prevalentemente incentrato sul Sudoku, propone anche un buon numero di altri quiz. Oltre a numerose griglie del rompicapo più famoso (100 schemi diversi per ben cinque livelli di difficoltà), potremo affrontare alcune sfide logico-matematiche, ma soprattutto numerosi livelli di Kakuro, vero co-protagonista del prodotto Ubisoft. Per quel che concerne il gioco primario, il Sudoku prevede di completare una griglia di 81 caselle, disposte in una scacchiera 9x9. Lo scopo è di riempire tale griglia completando la scala 1-9 in ciascun quadrato, in modo che ogni cifra compaia non solo all'interno di ognuno di essi, ma anche della fila orizzontale e verticale dello schema in cui è inserita. A seconda del livello di difficoltà, il campo sarà inizialmente riempito con alcuni numeri, detti indizi, che ci aiuteranno a partire verso il nostro obiettivo finale.
    Il fulcro del quiz è del tutto identico a quello cartaceo, con il vantaggio di avere in una cartuccia sola numerosissimi livelli a disposizione. Ma Ubisoft ha cercato di offrire anche altri elementi per differenziare la versione elettronica del gioco rispetto alla controparte che troviamo a disposizione in giornali e riviste. Nel corso delle partite, infatti, avremo a disposizione numerosi strumenti che ci accompagneranno nel proseguo della risoluzione. Ad esempio, se si inserisce un numero sbagliato, questo rimarrà segnalato in rosso, per avvertirci dell’errore. Inoltre, potremo usare la funzione “bozza” per scrivere in piccolo nel riquadro un numero che ipoteticamente potrebbe essere quello giusto, per ricordarcelo mentre andiamo avanti nel gioco. Ancora, potremo cancellare in qualsiasi momento ciò che abbiamo scritto con la funzione “gomma”, o inserire i numeri, anziché scriverli sul touch screen, con la funzione “tastiera”. Nello schermo superiore sarà inoltre presente la “matrice” che indicherà quante volte abbiamo utilizzato un numero all’interno della griglia, in modo da tenere comodamente sotto osservazione la situazione.
    Infine potremo avvalerci degli aiuti, che possono essere di tre nature differenti, acquistabili tramite appositi crediti (disporremo di 40 crediti a partita, che potremo spendere per aiuti sempre più risolutivi che variano dal costo di due a quello di dieci crediti): potremo farci suggerire quali numeri possono essere correttamente inseriti nella casella selezionata, far si che la cpu compili automaticamente una casella o ancora compiere un chek di tutte le cifre da noi immesse per verificarne la correttezza.
    Oltre alla modalità principale sarà inoltre possibile creare le nostre griglie personalizzate: quest'opzione si rivela estremamente appetibile per i veri appassionati di Sudoku che vogliono dilettarsi a creare il loro quiz enigmistico preferito. Questa funzione torna utile soprattutto nelle sfide multiplayer, in cui potremo cimentarci nei vari schemi (scegliendo tra quelli creati da noi e quelli messi a disposizione dal gioco) sia cooperando che sfidando un amico.

    Kakuro e non solo

    Come accennato in precedenza, a fianco del Sudoku fa la sua comparsa un altro rompicapo logico-matematico di origine orientale: il Kakuro. Meno noto e diffuso del suo compagno, il Kakuro presenta delle similarità e delle differenze rispetto al Sudoku. Avremo infatti la stessa griglia, da riempire con numeri da 1 a 9; lo scopo però sarà di completare alcune strisce di numeri orizzontali e verticali, in modo da ottenere la somma indicata all’inizio di tali porzioni di schermo, sempre senza ripetere lo stesso numero all’interno della medesima colonna o della medesima riga.
    Anche per questo gioco Ubisoft ha introdotto alcuni piacevoli e utili strumenti per sfruttare il supporto digitale sul quale si gioca: premendo a inizio striscia, potremo vedere le possibili combinazioni di addendi che, sommati, ci danno come risultato quello che dobbiamo ottenere; senza contare che ancora una volta saranno presenti tutti gli aiuti e le segnalazioni indicate in precedenza per il Sudoku.
    Anche qui, il totale di enigmi a disposizione raggiunge una ragguardevole cifra: 315 quiz, divisi in tre livelli di difficoltà.
    Risolvendo un numero sempre crescente di griglie dei due giochi principali, il giocatore avrà poi accesso ad alcuni minigiochi di varia natura. Il totale è di sei mini-giochi, che spaziano dalle sfide puramente matematiche al campo minato. La realizzazione di questi diversivi è nettamente più superficiale rispetto ai due veri protagonisti del titolo, denotando la natura di riempitivi loro assegnata da Ubisoft, ma contribuiscono comunque ad offrire piacevoli diversivi rispetto alla monotonia della modalità di gioco principale, allungando anche la longevità complessiva del prodotto.

    Realizzazione tecnica

    Come molti titoli simili, la realizzazione grafica di Platinum Sudoku è talmente essenziale da sembrare quasi spoglia o poco curata. Il tutto è realizzato in 2D, con sfondi piacevoli e differenti per le griglie di testo, totalmente in bianco e nero. Basilare, quindi, ma efficace, soprattutto perché condito da alcuni piacevoli effetti sonori e visivi, che sottolineano le diverse fasi del gioco, dai nostri errori, al completamento di una colonna o di una riga. Completamente localizzato in italiano, offre quindi un comparto tecnico molto scarno, ma non superficiale e adatto a svolgere il suo ruolo di contorno.
    Le note negative riguardano invece il sonoro, a dir poco inquietante, quando capace di farsi notare. Mentre per la maggior parte del tempo non vi accorgerete della differenza se l'audio è o meno abilitato, vista l’inutilità della maggior parte della colonna sonora che, a differenza degli effetti audio che seguono il completamento di alcuni punti particolari del gioco, appare veramente poco ispirata.
    Per quel che concerne il livello tecnico dell’implementazione del touch screen, davvero fondamentale in questo genere di titoli, Platinum Sdoku risulta una gradino indietro rispetto ad altre produzioni, presentando alcuni problemi di riconoscimento della scrittura, che vi spingeranno verso l’opzione “tastiera” per inserire le cifre, anziché scriverle di vostro pugno. Questo aspetto risulta forse il più negativo di tutta l’offerta, assieme alla monotonia del gameplay, che però sembra essere più un aspetto intrinseco del genere, che un difetto di programmazione da parte di Ubisoft.

    Platinum Sudoku Platinum SudokuVersione Analizzata Nintendo DSIl titolo Ubisoft risulta interessante per gli appassionati di Sudoku e delle sue varianti. La longevità è notevole e le possibilità del supporto digitale vengono ampiamente sfruttate per giustificare l’acquisto di questa versione rispetto alla controparte cartacea. Alcuni aspetti non gli permettono però di elevarsi al di sopra della moltitudine di titoli a base enigmistica presenti nella softeca DS, soprattutto a causa di una realizzazione molto lineare e priva di spunti divertenti o originali, cui si associa una implementazione appena sufficiente delle capacità di riconoscimento scrittura proprie del touch screen Nintendo. Da prendere in considerazione, visto anche il prezzo budget, da parte degli appassionati dei rompicapo logico-matematici, ma incapace di differenziarsi dagli altri titoli dello stesso genere.

    6.5

    Quanto attendi: Platinum Sudoku

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd