Rayman Legends Definitive Edition per Nintendo Switch Recensione

Rayman Legends arriva su Nintendo Switch con una riedizione che può essre considerata la migliore incarnazione del gioco di Michel Ancel.

Rayman Legends Definitive Edition per Nintendo Switch Recensione
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • PS3
  • PSVita
  • Wii U
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Dopo aver passato gli ultimi anni a saltare di piattaforma in piattaforma, tanto nei mondi di gioco quanto nel mercato videoludico, il figlio prediletto di Michel Ancel arriva su Switch con la Definitive Edition di Rayman Legends, uno dei capitoli più riusciti del platformer di Ubisoft. L'esordio di Rayman su Switch rappresenta il completamento di un viaggio iniziato nel lontano 2012, quando il titolo venne annunciato come esclusiva per l'allora ammiraglia di Nintendo, la sfortunata Wii U. Preso atto delle vendite non proprio esaltanti di Wii U, gli alti papaveri di Ubisoft decisero allora di posticipare il lancio del titolo, diventato nel frattempo un prodotto multipiattaforma previsto anche per PS3 e Xbox 360. A quattro anni da quel lancio, Rayman Legends esordisce su Switch con una nuova versione esclusiva che, pur conservando molto poco dell'originale concetto di "esclusività", si presenta al pubblico come la migliore incarnazione dell'eccezionale titolo di Ancel.
    E scusate se è poco.

    L'ultimo capolavoro di Michel Ancel

    Partiamo da un presupposto inopinabile, di quelli che, se messi in discussione, tendono a generare moti riottosi più che giustificati: Rayman Legends è un capolavoro. L'ultimo capitolo della serie nata dalla mente di Michel Ancel è uno dei migliori platform degli ultimi 10 anni, quinto capitolo di una delle poche saghe di genere capaci di rivaleggiare con le avventure di un certo non-più-idraulico italogiapponese.
    Dopo un preambolo narrativo fiabesco e sostanzialmente pretestuoso, il titolo di Ubisoft Montpellier catapulta in un mondo stravagante e coloratissimo, caratterizzato da uno stile artistico poliedrico, incantevole, capace di rapire i sensi dei giocatori per trascinarli in un viaggio indimenticabile.

    Un viaggio le cui tappe si susseguono in un continuo fluire di ispirazioni tematiche tra le più disparate: da mondi medievaleggianti, tra draghi, castelli e segrete, a livelli ambientati nel cuore degli abissi oceanici, e poi ancora oltre, imprevedibilmente, in stage che risuonano stilisticamente con le suggestioni barocche del Día de Muertos messicano. Un caleidoscopio di scenari che palesa, in maniera travolgente, un'attenzione maniacale per ognuno dei dettagli che compongono i numerosi livelli del gioco, creati con perizia pittorica grazie al meraviglioso - e compianto - UbiArt Framework. Non a caso, proprio come succedeva nell'indimenticabile Super Mario 64, l'accesso a ciascun "quadro" avviene attraversando le cornici dei dipinti appesi nella galleria d'arte che rappresenta il nodo centrale della progressione non lineare di Rayman Legends. Una varietà compositiva strabiliante, cui corrisponde una gamma estremamente ampia di soluzioni ludiche, tasselli di un mosaico di gameplay appagante e ricco di trovate brillanti. Il punto più alto della peculiare ricetta platform di Rayman Legends continua a profilarsi negli scontri con i Boss, ispiratissimi e animati da meccaniche sempre diverse, istantaneamente memorabili. Un apprezzamento, quest'ultimo, che va obbligatoriamente esteso ai livelli musicali che chiudono il viaggio di Rayman in ognuno dei mondi di gioco. Saltare ostacoli e abbattere nemici in perfetta sincronia con le note di una versione power metal di Black Betty, o su quelle di una rivisitazione in chiave "mariachi" di Eye of the Tiger, è un'esperienza esaltante, unica. Tutti elementi che vanno a stipare fino al punto di deflagrazione un bagaglio ludico strabordante, in grado di tenere il giocatore incollato alla schermo per un quantitativo imbarazzante di ore, tra livelli originali, rivisitazioni, stage ereditati dall'eccellente Origins, collezionabili, sfide e chi più ne ha, più ne metta.

    Definitiva sì, ma fino a un certo punto

    Messo da parte l'indiscutibile valore intrinseco della produzione, già snocciolato in un ricco carosello di recensioni multipiattaforma, è tempo di passare a quelle che, fattualmente, sono le novità offerte da questa Definitive Edition. Ve lo diciamo subito, in questo caso il sottotitolo "Definitive Edition" è frutto di un certo esercizio di licenza poetica. In termini strettamente contenutistici, infatti, la versione per Nintendo Switch di Rayman Legends è sostanzialmente sovrapponibile a quelle uscite tre anni fa su PlayStation 4 e Xbox One. L'unica reale differenza è infatti rappresentata dall'aggiunta della modalità torneo per il minigioco simil-calcistico Kung Foot, che permette ad un massimo di 8 giocatori (distribuiti su due Switch collegate in wireless) di sfidarsi in una serie di tesi match all'ultimo goal.

    Avremmo senza dubbio gradito l'aggiunta di qualche contenuto extra, magari legati all'universo Nintendo, che rendesse ancor più goloso un piatto già decisamente prelibato. Eppure ci arrischiamo a dire che, sullo schermo della nuova ammiraglia della grande N, Rayman Legends raggiunge veramente la sua forma "definitiva", forte di una fruibilità potenziata dalle peculiarità dell'hardware di Nintendo. La natura ibrida della console, infatti, si sposa in maniera perfetta con la giocabilità del titolo di Ubisoft, ora godibile in una sterminata pletora di contesti, dal divano di casa fino alla fusoliera pressurizzata di un aereo, senza considerare eventuali pause "meditative" in luoghi di decenza, il tutto senza sacrificare neanche una stilla della piacevolezza visiva del prodotto.
    Rispetto alla versione per PlayStation Vita, inevitabile pietra di paragone per l'assetto "portatile" della produzione, la Definitive Edition per Nintendo Switch offre anche la possibilità di utilizzare separatamente i due Joy-Con per sessioni multigiocatore improvvisate, ad alto tasso di divertimento. Poter contare sull'aiuto di un amico permette di controbilanciare i saltuari picchi di difficoltà che costellano l'esperienza di gioco, sebbene con tre giocatori a seguito l'azione assuma contorni piuttosto confusionari.

    In modalità tablet, la versione Switch permette anche di sfruttare l'aiuto offerto dal compagno svolazzante di Rayman, il caro vecchio Murfy, utilizzando i controlli touch (peculiarità delle versioni Wii U e PS Vita), ma solo nei livelli bonus Il Tocco di Murfy. Se il comparto tecnico del titolo, per quanto essenzialmente immutato rispetto alle edizioni actual gen, si conferma una gioia per occhi e orecchie, va detto che Rayman Legends: Definitive Edition soffre di tempi di caricamento decisamente maggiorati rispetto alle restanti controparti. Un difetto imputabile alla notevole compressione degli asset del titolo, che comunque non inficia in maniera consistente la qualità generale dell'esperienza. Anche perché, nel peggiore dei casi, si tratta di passare una quindicina di secondi a cincischiare nella schermata di caricamento interattiva che separa l'hub dai livelli.

    Rayman Legends Rayman LegendsVersione Analizzata Nintendo SwitchLa versione Switch di Rayman Legends si guadagna a pieno titolo i galloni di Definitive Edition proponendo un’esperienza che, pur mancando di reali novità sul fronte contenutistico, sfrutta in maniera eccellente le peculiarità della nuova console ibrida di Nintendo, tanto da confermarsi come la migliore incarnazione del titolo di Ubisoft Montpellier. A prescindere dall’eccezionale qualità del platformer di Ancel, i punti forti di questo port sono lo specchio delle caratteristiche che fanno la forza del nuovo hardware della grande N, e confluiscono in una versatilità ludica senza eguali. È difficile stabilire che, al prezzo di 39,99 euro, Rayman Legends: Definitive Edition sia un acquisto irrinunciabile per i veterani del titolo, ma siamo certi che saranno in molti a cedere alla tentazione, e senza pentimenti. Nel caso in cui invece vi troviate nella posizione - criminale - di non aver ancora goduto dei vibranti panorami e del gameplay eccezionale offerti dal gioco, non possiamo che consigliarvi di ovviare al misfatto prima che gli dei del videogioco pasteggino con le vostre anime.

    8.7

    Che voto dai a: Rayman Legends

    Media Voto Utenti
    Voti: 105
    8.3
    nd