PSVR

Rick and Morty Virtual Rick-ality Recensione: la serie di Adult Swim su PSVR

Il tie-in ad opera degli autori di Jobs Simulator esordisce su PlayStation VR con tutta la dissacrante carica di umorismo tipica della serie tv.

recensione Rick and Morty Virtual Rick-ality Recensione: la serie di Adult Swim su PSVR
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Se siete tra tutti quegli spettatori in trepidante attesa per la quarta stagione di Rick and Morty ed ormai conoscete a memoria ogni singola battuta degli episodi su Netflix (e persino il numero di rutti emessi dal pazzoide scienziato protagonista), allora potete anche dare una chance a questo Rick and Morty: Virtual Rick-ality, una brevissima esperienza interattiva che teletrasporterà tutti i possessori di HTC Vive, Oculus Rift e PSVR all'interno dell'irriverente, dissacrante e folle dimensione creata da Justin Roiland e Dan Harmon. Come da tradizione per le opere di Owlchemy Labs (già creatore di Job Simulator e del futuro Vacation Simulator), anche questo atipico tie-in si figura come un grosso parco giochi a tema, dove divertirsi senza freni interagendo con l'ambiente circostante. Tuttavia, l'anima più strettamente ludica di Rick and Morty: Virtual Rick-ality (attualmente disponibile tra gli sconti estivi del PlayStation Store) non va oltre il mero citazionismo: invece di sfruttare a pieno l'enorme immaginario avventuroso proposto dalla serie TV, il gioco usufruisce della realtà virtuale senza grosso mordente, seguendo dunque la scia di prodotti come Accounting Plus, in cui a regnare è soltanto il gusto sboccato per il fanservice.

    Incontri ravvicinati del Rick-Tipo

    Credete che, armandovi del visore Sony, finirete per entrare a far parte di una puntata di Rick and Morty in versione VR? Beh, vi sbagliate: la trasposizione di Owlchemy Labs non ci condurrà a bordo della sgangherata navicella del duo verso pianeti ed universi sconosciuti, bensì ci chiederà di svolgere qualche stramba commissione per quel genio ubriacone che tutti abbiamo imparato ad amare. Nel gioco, d'altronde, non impersoneremo uno dei due protagonisti, ma uno dei cloni di Morty, creato dal nonno allo scopo di aiutarlo nelle faccene domestiche mentre lui è in viaggio con il nipote alla ricerca di avventure. Ed è qui che l'utente scenderà in campo, risvegliato nel laboratorio/garage di Rick al fine di svolgere le mansioni più elementari, tra cui lavare la biancheria. Basta qualche minuto per accorgersi che Virtual Rick-ality è poco più di un museo videoludico da analizzare da capo a piedi per cogliere ogni possibile rimando agli episodi televisivi. Tramite un sistema di teleport potremo muoverci nei vari angoli della stanza, afferrando i diversi (ed assurdi) oggetti disposti sulle mensole per ruotarli, osservarli o scaraventarli al suolo. Nulla ci vieterà, insomma, di arraffare qualche bottiglia piena di chissà quale intruglio verdognolo e bere a più non posso, oppure deglutire un intero barattolo di cetrioli, oppure ancora sfogare le nostre frustrazioni sui poveri Mr. Miguardi. A variare le nostre attività troveremo poi un dispositivo capace di aprire un portale interdimensionale, da varcare per raggiungere nuovi mondi: e così, tra una passeggiata a gravità zero nello spazio o in un bagno disgustosamente intasato, finiremo per sparare ad un manipolo di insetti giganti su un pianeta ignoto, mentre il nonno cerca di riparare quel catorcio della sua astronave. Il numero di situazioni o di location visitabili non è certo esponenziale, e nel complesso i semplicissimi enigmi da risolvere non ci porteranno via più di qualche minuto. In un'ora o poco più, Virtual Rick-ality avrà esaurito insomma tutto quello che aveva da dire, lasciandoci un lieve senso di incompiutezza.

    È vero che tutti gli estimatori dell'umorismo di Adult Swim troveranno cibo per la loro ironia, però è altrettanto innegabile che l'impegno ludico da parte del team non va oltre il pigro compitino di routine. L'impressione, pertanto, è quella di trovasi dinanzi ad un'occasione sprecata, che fa leva sul fascino della celebre coppia senza però sforzarsi a livello creativo per imbastire un'esperienza che possa essere quanto più completa e soddisfacente possibile. Non neghiamo che interagire con gli elementi dell'ambiente risulti alquanto spassoso, specialmente nei primi minuti di gioco, così come partire alla ricerca del più impercettibile riferimento alla serie originale. Ma l'incanto dura davvero il tempo di qualche singhiozzo, e si esaurisce come i postumi di una leggerissima sbronza.

    Nel tentativo di riproporre il particolare black humor che contraddistingue la firma di Roiland e Harmon, in ogni caso, Virtual Rick-ality porta a termine adeguatamente il suo compito: tramite uno speciale congegno posto sulle nostre mani, infatti, comunicheremo costantemente con Rick e Morty, i quali ci forniranno alcuni suggerimenti utili per proseguire o ci canzoneranno in caso di errore. Sentire il timbro martellante dello scienziato è tanto irritante quanto esilarante, e non saranno rare le istanze in cui proveremo a sperimentare differenti combinazioni di interazioni con il solo obiettivo di stimolare la sua irriverente parlantina e scoprire quali altri insulti ha in serbo per noi. Peccato dunque che il titolo sia completamente in lingua inglese: considerata l'alta velocità delle conversazioni, la rapidità delle gag, la sovrapposizione delle voci e l'utilizzo di un pizzico di slang, comprendere interamente le battute o le linee di dialogo risulterà abbastanza faticoso per i non-anglofoni e per chi non mastica con la giusta competenza l'idioma di Sua Maestà. A questo piccolo limite va aggiunto quello un po' più problematico connesso alla scarsa longevità complessiva, soprattutto se rapportata alla spesa necessaria per l'acquisto. A prezzo pieno, del resto, Rick and Morty: Virtual Rick-ality è venduto al costo di 29.99 euro sul PS Store: un valore indubbiamente troppo esoso per un gioco che durerà al massimo quanto tre o quattro episodi della serie animata.

    Rick and Morty: Virtual Rick-ality Rick and Morty: Virtual Rick-alityVersione Analizzata PlayStation 4Pieno della follia che caratterizza l'immaginario di Roiland e Harmond, Virtual Rick-ality saprà intrattenere a sufficienza gli insaziabili fan delle disavventure di Rick e Morty: lo farà però con un pizzico di pigrizia, giocando col facile citazionismo e lasciando da parte l'aspetto più concretamente ludico della produzione. La formula funziona anche con queste limitazioni, ma avrebbe di certo potuto aspirare a vette qualitative maggiormente elevate, se fosse stata un po' più elaborata e rifinita sul piano del gameplay e più sostanziosa sul fronte della longevità. Resta comunque un passatempo piuttosto valido con cui ingannare il tempo in vista del ritorno sulle nostre TV dello scienziato pazzo più intelligente dell'universo.

    6.2

    Che voto dai a: Rick and Morty: Virtual Rick-ality

    Media Voto Utenti
    Voti: 9
    6.4
    nd