Schiaffi e Fagioli Recensione: Bud Spencer e Terence Hill picchiano su Switch

Il beat'em up basato sulla filmografia di Bud Spencer e Terence Hill approda finalmente su console. Ne abbiamo provato il porting per Nintendo Switch.

Slaps and Beans
Recensione: Nintendo Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Giunto su console dopo circa tre mesi dall'aver dispensato i suoi sonanti cazzottoni al pubblico di Steam, Slaps and Beans porta oggi a pieno compimento il sogno di Trinity Team di celebrare digitalmente l'indimenticabile coppia formata da Bud Spencer e Terence Hill. Un desiderio che va a braccetto con la speranza nutrita per troppo tempo da schiere di appassionati, le quali, cresciute col videoregistratore preimpostato su Rete 4 e le canzoni degli Oliver Onions sempre in testa, non hanno mai smesso di chiedersi perché, tra un capitolo di Double Dragon e un nuovo Final Fight, non ci fosse anche spazio per un gioco dedicato alla premiata ditta Pedersoli-Girotti.
    Ne avevano (avevamo) ben donde, dato che il videogame su Bud & Terence si è dimostrato non solo fedelissimo alla loro filmografia, ma anche discretamente appagante, a maggior ragione se giocato in co-op, come da regola non scritta dei vecchi sidescroller da cabinato. Insomma: saranno pure passati cinquant'anni da Dio perdona... io no!, la pellicola che ha consacrato il sodalizio tra i due giganti della comicità nostrana, ma quel che ci è stato consegnato, infine, è un prodotto ludico schietto e sincero, senz'altro imperfetto ma confezionato con amore, e tanto potrebbe bastare a qualunque fan di lunga data. L'ha dimostrato a suo tempo su PC e tenta ora di darne conferma con una nuova operazione di porting per Nintendo Switch, che abbiamo testato proprio in vista di questa recensione. Ricordando a tutti i lettori che Slaps and Beans è oramai disponibile anche per PlayStation 4 e Xbox One.
    D'altro canto, si sa... non c'è due senza quattro.

    Ci arrabbiamo anche su Switch

    Lo scrivemmo nella nostra prima review di Slaps and Beans e qui lo ribadiamo: avventurarsi nell'analisi critica di un prodotto del genere, che fa così tanto leva sull'affetto che larga parte del popolo italico ancora prova nei confronti di due simili mostri sacri della cinematografia tricolore, è una bella gatta da pelare. Uscirne vivi significa procedere quanto più possibile in equilibrio fra due considerazioni. La prima equivale a capire che la nostalgia poco c'entra con quello che il gioco di Trinity Team è effettivamente in grado di offrire dal puro, freddo punto di vista "meccanico", perché pur sempre di un picchiaduro a scorrimento si tratta. La seconda, invece, significa comprendere che lo stupore derivante dal giocare a Schiaffi e Fagioli -fatecelo scrivere in italiano, almeno una volta!- è parte integrante di un'esperienza che è omaggio prima di tutto, elemento che, al pari di quello tecnico, non può e non deve essere messo da parte in sede di valutazione.
    Allora, procedendo per gradi, Slaps and Beans è all'ottanta per cento un classico beat'em up in due dimensioni, qualitativamente medio, talvolta tendente al mediocre. La formula si affida a un combat system abbastanza comune, per cui entrambi i personaggi, di base, possono contare su un attacco leggero, uno pesante, un terzo comando per raccogliere gli oggetti da terra (pentole di fagioli o boccali di birra che siano) e un quarto per l'elusione - vale a dire un parry a braccio piegato impersonando Bud e una schivata nel caso di Terence. Un sistema piuttosto rustico, come sono d'altronde le scazzottate che tanto ci hanno fatto ridere in formato celluloide, qui riprodotte con perizia assieme ad una serie di mosse speciali attinta a piene mani dal repertorio della coppia, dal "doppio schiaffone" alla famigerata raffica di sberle. Senza contare una meccanica di combo semplice ma sfiziosa, che si attiva quando i due avatar, posti ai lati del cattivone di turno, cominciano a pestarlo alternativamente a suon di manrovesci. Fare baruffa "à la Spencer & Hill" sa essere sinceramente galvanizzante, sebbene, con l'avanzare degli stage, non manchino -eufemisticamente- i momenti in cui si rivela necessario far fronte a un numero di sgherri talmente elevato da reprimere non solo ogni azione ragionata, ma anche l'opportunità di apprezzare appieno la cura con cui i due beniamini sono stati animati dal team bolognese.

    Altalenante è anche il valore delle mini-sfide che intervallano una rissa e l'altra, là dove ad alcune trovate simpatiche - un rhythm game a birra e salsicce, un inseguimento in autostrada ispirato a Miami Supercops - si alternano fasi di gameplay da dimenticare, quali una pallida sezione stealth e, soprattutto, una gara in Dune Buggy basata su un modello di guida ostile a dir poco.
    A bilanciare una ricetta di gioco dai pregi e difetti ondivaghi c'è però tutto quello che Slaps and Beans compie allo scopo di onorare la memoria dei due storici picchiat(t)ori. A cominciare da una trama leggera che, tra un ammiccamento e l'altro, finisce per narrare una vicenda sostanzialmente inedita, ideale accompagnamento alle gesta interattive del burbero omaccione e del suo compare bello e dannato. Benché poi, senza troppe sorprese, ciò che più riesce a far battere il cuore di ogni appassionato è tutto ciò che rimanda all'universo Spencer-Hill in maniera esplicita.

    Dalla perfetta ricostruzione in pixel art del vecchio West di Trinità a quella dell'isola di Chi trova un amico trova un tesoro, dall'uso delle colonne sonore originali dei fratelli De Angelis alle musiche a tema composte -magistralmente- per l'occasione, fino ai dialoghi rimestati con quelli dei film originali ("Charlie, mi raccomando il pistacchio!"), Slaps and Beans trasmette dedizione e rispetto come poche altre opere videoludiche su licenza sono state in grado di fare. Di questo, non gliene si può che dare atto.
    Non possiamo terminare senza pronunciarci specificamente sulla conversione per console Nintendo, sulla quale è purtroppo difficile, ad oggi, sperticarsi in lodi particolari. O meglio lo si può fare, ma soltanto in relazione a una delle due forme di cui la riedizione per Switch può farsi vanto, ovverosia quando il titolo passa in modalità "undocked". Il che è senz'altro un sollievo, specie perché il gioco si presta divinamente al multiplayer in locale, che a sua volta si adatta alla perfezione alla natura portatile dell'ibrida di Kyoto. Nondimeno, l'adattamento fatica parecchio se traslato sullo schermo televisivo di casa, subendo soprattutto le lagne di un frame rate spesso traballante, in casi sporadici persino tendente al freeze frame. Nel corso della nostra prova ci siamo per altro imbattuti in una serie di bug più o meno gravi, dalla scomparsa improvvisa degli effetti sonori ad alcune, ben più moleste situazioni di blocco della schermata in fase di caricamento. Problematiche che potrebbero facilmente essere sistemate col tempo, ma che di certo non ci consentono, oggi, d'innalzare il port di Slaps and Beans per Switch a miglior versione sulla piazza.

    Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And Beans Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And BeansVersione Analizzata Nintendo SwitchDura circa tre ore, poco più di un lungometraggio dell’irresistibile duo. E proprio come uno di quei film entrati nel sangue di tanti cine e telespettatori dello Stivale, Bud Spencer & Terence Hill: Slaps and Beans ha il sapore di un grande classico firmato Carlo Pedersoli e Mario Girotti, affettuoso com’è nel voler commemorare una lunga, lunghissima parentesi di cinema nostrano che, lo si voglia o no, ha lasciato un segno indelebile nella cultura del nostro paese. Schiaffi e Fagioli è comunque un gioco non privo di difetti, con i quali purtroppo la nuova vita su Switch, ancora sprovvista di un polishing adeguato, non aiuta a scendere a patti. Dal confronto con l’originale PC, per adesso, l’edizione per console Nintendo esce quindi sconfitta, ma non è detto che con qualche patch futura le cose non possano cambiare. Anzi: devono cambiare. Altrimenti? Beh, altrimenti ci arrabbiamo.

    7

    Che voto dai a: Bud Spencer & Terence Hill: Slaps And Beans

    Media Voto Utenti
    Voti: 40
    7.7
    nd