Secret Oops! Recensione: un gioco AR tutto italiano per Apple Arcade

Il team italiano MixedBag, autore degli acclamati Forma.8 e Futuridium, torna con Secret Oops! disponibile in esclusiva sulla piattaforma Apple.

recensione Secret Oops! Recensione: un gioco AR tutto italiano per Apple Arcade
Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Grazie agli sforzi di MixedBag, la software house che ha dato i natali a Forma.8 (recuperate la nostra recensione di Forma.8) e Futuridium, nel panorama di Apple Arcade c'è anche un pizzico d'Italia. L'ultima fatica dello studio torinese si chiama Secret Oops!, un rompicapo a base di realtà aumentata in cui dovremo evitare che una delle spie più goffe di sempre venga scoperta. Un esperimento originale, che sfrutta a dovere una tecnologia molto proficua nell'ambiente mobile e che dà il meglio di sé in modalità cooperativa locale. L'abbiamo messo alla prova su iPhone per raccontarvi com'è.

    Spionaggio in realtà aumentata

    L'agente speciale Charles è un infiltrato in una base segreta il cui obiettivo è recuperare delle valigette contenenti una refurtiva non meglio precisata, e per farlo dovrà evitare il contatto diretto con delle trappole mortali. C'è un solo problema: il nostro protagonista è talmente stupido da non riuscire a portare a termine la missione da solo. I giocatori, in qualità di hacker in grado di influenzare i sistemi informatici di ogni livello, dovranno quindi svolgere tutti i compiti necessari per evitare che Charles faccia una brutta fine, confondendo i nemici e disattivando le trappole che il povero protagonista si troverà di fronte.

    Come in una sorta di gioco da tavolo tradizionale, il gameplay di Secret Oops vi chiederà di ragionare sulla tattica e le mosse da attuare per la risoluzione di ogni quadro, avvalendovi di una manciata di spontanee gestualità touch che vi permetteranno di disattivare laser e altre svariate diavolerie. Il tutto mentre l'ingenuo e barbuto Charles prosegue autonomamente il suo cammino.

    Ogni livello si presenta con una grafica cartoon efficace e accattivante, che viene valorizzata alla grande dalla resa in realtà aumentata degli ambienti ripresi in tempo reale dalla fotocamera del cellulare. L'applicazione della tecnologia AR è di un'intuitività disarmante, ed è messa a punto in modo da mettere in risalto i pregi del level design: i quadri appaiono sullo schermo come dei diorama virtuali liberamente esplorabili spostando e avvicinando lo smartphone/tablet alla superficie di riferimento, con delle prospettive specifiche che, a seconda del livello, sveleranno segreti e soluzioni altrimenti nascoste.

    In questo modo la cooperazione diventa necessaria, e i giocatori dovranno posizionarsi in modo adeguato ed essere pronti a sposarsi per arrivare alla soluzione. L'evoluzione della partita e le movenze degli utenti, come potete immaginare, creeranno delle situazioni piuttosto esilaranti, che si faranno esponenzialmente più divertenti in base al numero di giocatori coinvolti: il livello di difficoltà degli enigmi, infatti, sale con l'aumentare dei partecipanti ed è stato studiato proprio per dar sfogo all'innata verve da party game del gameplay.

    Meglio in multiplayer!

    Anche se il suo fascino rimane pressoché inalterato nelle partite single-player, il gameplay di Secret Oops! raggiunge l'apice dello spasso nelle sessioni multiplayer. Ma quanto è difficile creare la situazione adatta a trarre il massimo dal rompicapo firmato MixedBag? Le funzionalità AR tengono botta su una moltitudine di superfici ed è piuttosto semplice trovare una location adatta per dare vita ai livelli, che sia essa un tavolo di dimensioni più o meno generose o un pavimento.

    Il problema sta invece nei requisiti: oltre a possedere un dispositivo Apple aggiornato e compatibile con la realtà aumentata, tutti i giocatori dovranno essere abbonati ad Apple Arcade. Una soglia di sbarramento non insormontabile, considerando il fatto che il primo mese di abbonamento al servizio è totalmente gratuito, ma che può comunque spegnere la voglia di una partita improvvisata con amici e parenti.

    Secret Oops! dà il meglio di sé nella sua variante party in realtà aumentata, dicevamo, ma MixedBag ha ideato anche una modalità di visualizzazione classica per giocare senza chiamare in causa tutte le necessità e le virtù dell'AR. Purtroppo, scegliendo quest'opzione, il titolo non funziona né esalta allo stesso modo, per colpa di alcune scelte poco avvedute per quanto riguarda la gestione della visuale, e dell'annessa macchinosità della telecamera.

    Scegliendo la modalità standard, infatti, avrete a disposizione solo due visuali, quella ravvicinata e quella in lontananza, che presto si dimostrano o troppo limitate per gestire adeguatamente tutte le situazioni di gioco, o troppo approssimative nell'evidenziare tutti i dettagli necessari al proseguimento. Il movimento orizzontale della telecamera, ovvero quello utile per visualizzare i livelli da diverse angolazioni, permette di effettuare una rotazione fissa con uno swipe, sebbene una gestione libera dell'inquadratura sarebbe stata ben più congeniale alle caratteristiche ludiche del prodotto.

    Secret Oops Secret OopsVersione Analizzata iPhoneSecret Oops! si avvale della tecnologia AR per dare vita a un gioco semplice e delizioso, con un concept al contempo originale e dannatamente funzionante. La sua forza sta proprio nella facilità con cui riesce a proporre un gameplay intuitivo, perfetto per delle serate in compagnia di amici e parenti, che non dovranno necessariamente essere dei videogiocatori incalliti. MixedBag è riuscita a sviluppare una formula di gioco vicinissima ai giochi da tavolo tradizionali, valorizzandola con efficacia sfruttando il fascino della realtà aumentata, che proprio nelle applicazioni per cellulare sta trovando la sua massima espressione. A conti fatti Secret Oops! è un download imprescindibile per tutti gli abbonati ad Apple Arcade, che incoraggiamo a dare una chance a un prodotto italiano anche in vista degli aggiornamenti già promessi. Avventurarsi ora nei 24 livelli disponibili significherebbe supportare un progetto che, col tempo e le giuste migliorie, potrebbe diventare una killer app per l’AR su iPhone e iPad.

    8

    Che voto dai a: Secret Oops

    Media Voto Utenti
    Voti: 4
    6
    nd