Recensione Sega Megadrive Collection

Trenta classici in una Playstation Portable

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Psp
  • Con 16 Bit nel cuore

    L'avvento delle console a 16 bit ha probabilmente segnato il mercato del videogame più di qualsiasi altra console generation precedente o successiva: Sega Megadrive e Super Nintendo sono state le prime macchine da videogioco casalinghe ad offrire conversioni “arcade perfect” dei più famosi Coin Operators del momento, unico vero punto di riferimento per l'allora giovanissimo mercato del videogame da casa. Ciascuna delle due console aveva i propri cavalli di battaglia: Sega poteva contare su una propria produzione “da sala giochi” vastissima che veniva riproposta in modo encomiabile su Megadrive. Out Run, Super Hang-On, Space Harrier erano riprodotti in modo eccellente (le differenze si possono considerare in certi casi appena percettibili) e Nintendo vantava l'allora incredibile conversione di Street Fighter 2 (oltre ad altre decine di ottimi porting) che strappò alle sale giochi decine di appassionati e li ricondusse nel salotto di casa...
    Da allora sono passati ormai più di quindici anni e da molto tempo ormai le piattaforme casalinghe (ed i videogiochi a loro dedicate) hanno superato di gran lunga le prestazioni ed i contenuti offerti dai giochi arcade...
    Nonostante gli anni trascorsi il ricordo per quell'indimenticabile periodo in cui Megadrive e Super Nintendo si contendevano la vetta delle classifiche vendite rimane in molti giocatori inalterato, al punto che il cosiddetto “retrogaming”, fenomeno ampiamente criticato negli anni passati, è diventato una delle feature irrinunciabili delle console di ultima generazione.
    In quest'operazione di celebrazione del passato videoludico si inserisce di prepotenza Sega Megadrive Collection, una raccolta per Playstation Portable nettamente superiore ai prodotti concorrenti, in grado di offrire un parco titoli vario ed accattivante ed una cura per il dettaglio davvero soddisfacente.

    Da Flicky a Virtua Fighter

    Come già accennato Sega Megadrive Collection contiene quasi trenta videogiochi tra i più famosi apparsi su questa splendida console a sedici bit. Nonostante il genere ludico più diffuso in questa compilation sia il “platform game” bisogna constatare sia la qualità dei giochi contenuti che la loro varietà di gameplay: dal beat'em up a scorrimento al gioco di ruolo, ce n'è per accontentare i gusti della maggior parte dei videogiocatori. Il rischio più grande delle compilation di retrogame è quello di stimolare più la curiosità che il vero e proprio interesse a lungo termine. In questa raccolta gran parte dei giochi sono complessi, longevi e rigiocabili come si richiede ad un comune gioco handheld; le evidenti limitazioni nel gameplay o nel comparto video vengono compensate ampiamente dalla grande varietà dell'offerta.
    Tra i platform games non potevano mancare almeno un paio di apparizioni della mascotte blu di casa Sega, nata proprio su questa console: Sonic 1 e Sonic 2, così oggi come allora, si lasciano giocare benissimo forti del loro gameplay rapido e frenetico. Da notare che in questa raccolta sono “emulate” le versioni americane di questi platform, che quindi risultano leggermente più veloci di quelle distribuite dalla Giochi Preziosi in Italia tra il 1992 ed il 1993.
    Ad affiancare il porcospino blu troviamo Ristar, Dacap Attack e Kid Chameleon, Vectorman 1 e 2 oltre ad Alex Kidd in Enchanded Castle, uno dei primissimi Platform per Megadrive che, forse a causa dell'anzianità, si dimostra il meno interessante del gruppo. I due Vectorman e Ristar invece possiedono ancora forte carattere grazie ad una buona realizzazione tecnica e ad un gameplay brillante.
    Ampio spazio è riservato anche alle conversioni arcade e ad i loro derivati: tra i titoli più blasonati della raccolta sicuramente spiccano Altered Beast e Golden Axe, che si accompagna addirittura a due sequel, nati esclusivamente per Megadrive e il cui ultimo episodio (il terzo) non è mai stato importato ufficialmente in Europa. Altered Beast, il gioco da sempre in bundle con la console, è un piacevole picchiaduro a scorrimento ambientato in una poco credibile antica Grecia e vede come protagonisti due guerrieri capaci di trasformarsi in feroci animali da combattimento dotati di poteri speciali. Tra gli arcade “alternativi” troviamo Columns, un clone di Tetris piuttosto famoso, Gain Ground, uno strategico piuttosto insolito e Bonanza Bros, un bizzarro mix tra Action/Platform/Stealth game in cui due fratelli uniti nel crimine tentano di svaligiare più sicure del mondo. Un gioco che diverte qualche ora in single player, molto di più in modalità cooperativa o sfida.

    Tanta sostanza

    In Megadrive Collection sono presenti anche quattro Role Playing Games: Phantasy Star II, III e IV sono sicuramente titoli datati rispetto ai colossi RPG di questa generazione videoludica ma mantengono un grande carisma e regalano decine di ore di divertimento a chi decide di imbarcarsi in queste lunghe avventure. Sword of Vermillion, l'ultimo della categoria, è un buon gioco, ma nettamente inferiore ai primi tre.
    Non mancano poi i cosiddetti action/adventure, una categoria dominata da Ecco e la sua prole: in Megadrive Collection sono ospitati Ecco 1 e 2 oltre ad Ecco Jr, un capitolo inedito della saga destinato ad un pubblico “più giovane”. Nulla da dire, il fascino delle avventure del delfino che solca il mare per salvare la sua razza rimane forte anche se il gameplay comincia a risentire degli anni passati...
    Ultimo applauso va a due eccellenti action games: Shinobi III e Comix Zone.
    Shinobi III è sicuramente il capitolo più riuscito delle avventure del Ninja “Made in Sega”, direttamente derivato dall'ottimo Revenge of Shinobi (uno dei titoli con cui Megadrive esordì con successo nel territorio italiano) ma con un ritmo di gioco ed una varietà di gameplay decisamente superiori. Comix Zone invece è un originalissimo mix tra un platform ed un picchiaduro a scorrimento in cui impersoniamo un disegnatore di fumetti intrappolato nelle tavole delle sue stesse opere e costretto a combattere contro i mostri che lui stesso ha disegnato.

    Ottimi extra

    Sega Megadrive Collection, oltre ad offrire ottimi giochi, permette al giocatore di goderli in modo migliore di quanto non potevano fare con la console originale. I molti menu a cui si accede premendo il tasto Select consentono la configurazione dei più classici parametri di gioco, dalla mappatura del controller alla regolazione delle modalità video, ma la feature più interessante è quella che consente di salvare la partita anche in quei giochi dove originariamente non era consentita questa essenziale operazione. Le vecchie cartucce spesso non contenevano una memoria adibita alla registrazione dei progressi e la maggior parte di questi titoli ovviavano a questo inconveniente offrendo un sistema di password da inserirsi nel menu principale per continuare dall'ultimo livello raggiunto. Molte volte purtroppo gli sviluppatori includevano un sistema di password troppo macchinoso (o addirittura in certi casi era del tutto assente...) e di questi fattori ne risentiva profondamente la giocabilità del titolo. In questa raccolta è data la possibilità di creare questi Savestate temporanei e caricarli in qualsiasi momento. I lunghi platform come Ristar, Vectorman e Sonic ringraziano vivamente.
    Per rendere ancor più piacevole l'esperienza retrogame sono stati inseriti tantissimi bonus molto interessanti, che si sbloccano giocando certi giochi ed ottenendo alti punteggi in alcuni di essi. Nel menù degli extra sono contenuti cheat e trucchi, interviste a tutti gli sviluppatori, trailer e promo oltre ad alcuni giochi extra provenienti da un passato ben più distante, come Congo Bongo (Tip Top), Super Zaxxon, Space Fury ed Astro Blaster. Inoltre ognuno dei titoli della collezione ha una sua pagina informativa in cui vengono introdotti trama e gameplay oltre ad essere spiegate alcune delle curiosità sullo sviluppo e sulla distribuzione del gioco stesso.

    E qualche passo falso...

    Sega Megadrive Collection è una raccolta eccellente, ma non perfetta. La maggiore critica che si può muovere a questo museo del videogame riguarda la massiccia presenza di buoni titoli e la straordinaria carenza di Killer Applications del Megadrive.
    Troppi dei platform presenti in questo UMD non hanno fatto la storia di questa console, così come Golden Axe 2 e 3 non hanno eguagliato nel carisma e nel successo il capostipite della saga. Allo stesso modo troviamo, tra le trasposizioni da Arcade, titoli di scarso valore come Thunderblade e Virtua Fighter, una blanda operazione commerciale che nulla ha da spartire con l'indimenticabile gioco arcade.
    In questa raccolta mancano pezzi di storia come Out Run, Super Hang On, After Burner o uno qualsiasi dei tre Streets of Rage, picchiaduro capolavoro ancora oggi in cima alle preferenze di molti giocatori. Avremmo inoltre gradito poi la presenza di un RPG della stirpe “Shining” (ovvero Shining in the Darkness ed successivi sequel Shining World 1 e 2). Sul lato tecnico il lavoro svolto è ottimo, con una grande cura rivolta ai molti menu, un sistema di caricamento rapidissimo ed il già citato eccellente sistema di salvataggio; purtroppo molti dei giochi visualizzati a pieno schermo presenano un leggero ghosting (effetto scia); per ridurlo è consigliabile giocare i titoli nella risoluzione originale rinunciando però a sfruttare tutta l'altezza dello schermo.

    Sega Megadrive Collection Sega Megadrive CollectionVersione Analizzata PSPUna raccolta assolutamente consigliata a tutti: Sega Megadrive Collection contiene un gran numero di giochi validi e li propone con cura e passione perdipiù a prezzo “budget”. Purtroppo certe scelte del parco giochi sono un po' infelici: saghe Golden Axe, Ecco e Phantasy Star potevano essere ospitate un po' per volta in differenti raccolte, privilegiando così la varietà, piuttosto che essere inclusi tutti nello stesso contenitore. Ne hanno fatto le spese altri classici che speriamo di vedere tutti in altrettanta splendida forma in una prossima Megadrive Collection vol.2

    7.5

    Quanto attendi: Sega Megadrive Collection

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd