Shu Recensione: atmosfere fatate in questo nuovo platform 2.5D per Switch

Shu, l'affascinante platform 2D di Coatsink Software, ci incanta su Nintendo Switch grazie ad uno stile e ad un gameplay accattivanti.

recensione Shu Recensione: atmosfere fatate in questo nuovo platform 2.5D per Switch
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Switch
  • PS4 Pro
  • Quello dei platform 2D è un genere che, pur al mutare delle maree videoludiche, non si è mai arreso alle onde. Insidiati negli anni Novanta da una serie di congeneri in 3D, con Sua Maestà Super Mario 64 a condurre il plotone, seguito a ruota da titoli come Banjo-Kazooie e Spyro, i giochi "a piattaforme" in due dimensioni non hanno mai abbandonato, pur sotto i colpi nemici, il campo di battaglia. Declinato nelle forme più disparate, aggiungendo ora elementi ruolistici, ora da puzzle game, o ancora accentuando la componente d'azione, quello dei platform è un vero e proprio baluardo del gaming "old school". Sono numerosi gli esempi anche recenti (Shovel Knight su tutti), che militano in particolare nell'universo indipendente. Al di là di Nintendo, stoica perpetuatrice del genere con le sue storiche mascotte, altri grandi nomi hanno negli anni fatto incursione in questo tipo di produzioni, tanto SEGA con Sonic (dagli esiti per la verità non sempre ottimi) quanto Ubisoft con gli splendidi Rayman Origins e Legends. Proprio queste ultime due opere, esemplari per direzione artistica e level design, sembrano essere un'importante fonte di ispirazione per Shu, incantevole parto del team Coatsink Software, già disponibile su PC ed ora approdato finalmente anche su Nintendo Switch, sul cui hardware ibrido trova la sua dimora ideale.

    Cielo a pecorelle...

    La premessa narrativa è abbastanza semplice ma assolutamente funzionale: il nostro protagonista, Shu per l'appunto, si vedrà costretto a intraprendere uno straordinario viaggio quando la Grande Tempesta distrugge il suo villaggio. Nel corso dell'avventura, Shu incontrerà vari personaggi, tutti ottimamente caratterizzati, che lo accompagneranno nella sua disperata fuga dall'imminente disastro, alla ricerca di un modo per fermarlo. Questi comprimari, splendidamente disegnati, aiuteranno il nostro protagonista offrendogli abilità che gli permetteranno di superare gli ostacoli che si porranno sul suo cammino all'interno dei vari stage.

    Come ormai è consuetudine per i platform, in Shu sono presenti sei macro-aree, suddivise a loro volte il 21 livelli. I "mondi" sono impregnati di un guizzo estetico incantevole, ed esplorarli sarà davvero un piacere sia per gli occhi che per le orecchie. Impossibile quindi non spendere parole di lode per quanto riguarda la direzione artistica del titolo: i personaggi in 2D sono interamente disegnati a mano, e sprizzano carisma da ogni pixel mentre si muovono all'interno di evocativi livelli realizzati in tre dimensioni. L'utilizzo del cosiddetto 2.5D, che non sempre ha portato a risultati esaltanti, in Shu raggiunge l'apoteosi, rendendo splendidamente vividi gli scenari che ci troveremo ad attraversare.
    Altrettanto curata ci è parsa la colonna sonora, con un'incredibile attenzione non solo nel creare la giusta atmosfera in modo assolutamente complementare all'aspetto visivo dei livelli, ma sottolineando alla perfezione tanto i momenti più spensierati e riflessivi quanto i tesissimi quadri in cui, similmente al già citato Rayman, ci troveremo a dover percorrere le schermate in tutta fretta, saltando e planando a perdifiato per sfuggire al mostro di nubi che ci insegue inesorabilmente.
    I controlli, in aggiunta, si sono rivelati sempre semplici ed immediati, chiari e responsivi come ogni altro aspetto del gioco: nel corso dell'avanzamento, insomma, capire come utilizzarne al meglio le abilità dei vari personaggi in cui ci imbatteremo sarà questione di pochi attimi. Del resto, per quanto concerne sia il gameplay sia le capacità dei nostri strambi aiutanti, Shu non inventa nulla: porteremo con noi ad esempio personaggi che ci permetteranno di saltare sui muri per proseguire verticalmente à la Super Mario, e altri che consentiranno in vari modi di distruggere diversi impedimenti sul nostro percorso.

    Come dicevamo, non si tratta di innovazioni epocali, ma nel suo insieme Shu riesce comunque a gestire in maniera superba tutte le componenti della sua formula ludica. D'altro canto la difficoltà, seppur mai banale, si mantiene su livelli non particolarmente elevati per tutta la durata dell'avventura, rendendo il gioco adatto tanto ai veterani quanto ai più inesperti. A conferma di quanto appena detto non manca la presenza generosa di checkpoint sparsi per i livelli, che sono peraltro di dimensioni più che adeguate. A tal proposito, il nostro Shu dispone di cinque vite, che potranno essere ricaricate se ci avvicineremo ai totem da cui ripartiremo in caso di errore.

    All'apparenza questo aspetto sembrerebbe rendere il gioco molto più semplice, ma state certi che molte sequenze sapranno darvi del filo da torcere, specialmente quando raggiungerete gli agognati checkpoint con solo un'ultima vita a disposizione nel corso di un furioso inseguimento.
    Una volta completato un livello sarà inoltre sbloccata la modalità Time Trial, che - come da tradizione - ci sfiderà a completare il quadro nel minor tempo possibile. Un altro incentivo alla rigiocabilità è l'abbondante presenza di farfalle da raccogliere (come i Lum di Rayman) e altri collezionabili, tra cui pulcini nascosti in posti spesso alquanto imprevedibili e frammenti di murales, altrettanto ben celati: parliamo di elementi che acuiscono notevolmente una longevità altrimenti non certo eccelsa. Spiace infine notare come non sia stata inserita una modalità multiplayer, altro aspetto che avrebbe per la verità avvicinato ancora di più il titolo al succitato Rayman, ma va detto che, sebbene siano effettivamente presenti personaggi con abilità diverse e particolari, per le caratteristiche dei comprimari e dei livelli stessi sarebbe stata una feature di difficile implementazione.

    Shu ShuVersione Analizzata Nintendo SwitchShu è un titolo che non sente il bisogno di rivoluzionare il genere dei platform, ma che porta a termine alla perfezione l'obiettivo prefissato: offrire un'ottima esperienza dal punto di vista del gameplay, il tutto con la cornice di una direzione artistica superba e una colonna sonora che rasenta la perfezione. Pur in assenza di una longevità stellare (benché ottimamente commisurata al prezzo di vendita), la ricerca dei collezionabili e il time trial vi terranno in compagnia di Shu e dei suoi bizzarri amici quanto basta da divertirvi senza mai stancarvi. Che siate amanti dei platform o meno, Shu è una meravigliosa esperienza da provare assolutamente, nonché una splendida aggiunta alla già ampia scelta di titoli indipendenti nell'eShop dell'ibrida Nintendo.

    8.9

    Che voto dai a: Shu

    Media Voto Utenti
    Voti: 13
    8.4
    nd