Recensione Sonic Adventure DX Director's cut

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco Sonic Adventure DX Director's cut - 2144

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • Ps3
  • NGC
  • Ah, i vecchi tempi con Mario e Sonic...

    Ricordo ancora gli ardui dibattiti tra i fan di Mario e quelli di Sonic a suon di "Mario è meglio di quello sfigato porcospino blu" e "Tse, vuoi mettere quel pancione con la velocità di Sonic?". Ma nonostante gli insulti, il più delle volte ci si ritrovava a casa degli amici a sfrecciare per le Green Hill o a schiacciare Goomba nel Mushroom Kingdom, poiché erano i simboli dell'industria videoludica, videogiochi con V maiuscola e, anche se nemici,c'era rispetto.
    Gli anni passano e dal 2D si arriva al 3D ed è proprio Mario ad aprire la nuova era dei videogiochi, con i platform tridimensionali. Ma sonic non è da meno e, nonostante un primo approcio ad un falso 3d con Sonic 3D, eccolo che possiamo vederlo in tutto il suo splendore nel magnifico Sonic Adventure per Dreamcast. Il tempo scorre ancora, la splendida macchina Sega fallisce, ma il porcospino non può morire, un'icona di quel calibro non può sparire per sempre e così Sega rimedia, ma in una maniera che nemmeno Nostradamus avrebbe potuto prevedere. Già, Sonic su una console Nintendo! Ancora oggi alcuni giocatori di vecchia data hanno una strana sensazione a giocare col porcospino blu nella console del "nemico". Ma il Sonic Team per onorare l'avvenimento non converte Sonic Adventure, bensì il sequel, Sonic Adventure 2 e fa praticamente un porting dalla versione Dreamcast, risultando un buon gioco ma niente di più. Ma ecco che a distanza di un paio d'anni Sonic torna sul cubo con Sonic Adventure DX Director's cut.

    Ma dimmi dimmi, com'è il gioco?

    Ho sempre avuto intenzione di prendere il gioco in questione, ma la poca disponibilità di fondi e il gran numero di giochi che mi allettavano di più, mi hanno costretto ad aggiungere il titolo fra la lista dei giochi da prendere; ma il caso vuole che trovi SADX in un negozio ad un prezzo irrisorio e così non me lo sono lasciato sfuggire.
    Avevo già letto qualcosa sul suddetto titolo, cioè che era un semplice porting e qualitativamente sotto la media, ma Sonic è Sonic e lo volevo ad ogni costo.
    Avevo già giocato a fondo con il sequel, che mi aveva lasciato molto soddisfatto, nonostante fosse impegnativo e a volte frustrante, ma pochi giochi mi hanno esaltato quanto l'ultimo combattimento di SA2B, potendo usare Sonic e Shadow in versione Super con quella fantastica canzone sottofondo, Live and Learn, che ti da la carica.

    Dalla confezione il gioco risulta poco convincente, così povera e per niente bella, al contrario di quella del sequel. Stesso discorso vale per le istruzioni: in inglese e in bianco e nero; certo, non sono cose determinanti, ma dato l'alto valore del personaggio, il tutto poteva essere curato maggiormente. Sfoglio le istruzioni mentre corro a casa, inserisco il mini-dvd e stupore davanti ad un magnifico video in computer grafica dove vengono mostrate delle sequenze di video che vedremo durante il gioco e dove vengono presentati i personaggi. Così tutto contento che sembra non si tratti della ciofeca annunciata, dopo essermi gustato il video entro nel menù dove ci sono le modalità Adventure (quella principale), Trial (dove si possono ripetere i livelli e i mini-giochi), Mission (una modalità che di cui parlerò più avanti), Mini Game Collection (minigiogiochi di Sonic, ma anche di questo vi dirò di più dopo) e le classiche Opzioni.

    Dopo aver impostato le opzioni (il gioca supporta il Dolby Pro Logic 2 e non è presente la lingua italiana), intraprendo la modalità adventure: sono presenti 6 personaggi, ma all'inizio solo Sonic è utilizzabile e proseguendo nell'avventura si sbloccheranno anche gli altri personaggi.
    Sonic: è il protagonista e per fortuna è quello che useremo maggiormente nel gioco; per fortuna perché i suoi livelli sono quelli più divertenti. Lo scopo sarà arrivare a fine livello sano e salvo oppure liberare gli animaletti dalle capsule di Robotnik.
    Miles "Tails" Prower: la simpaticissima volpe con 2 code che useremo per affrontare gare di velocità contro Sonic.
    Knuckles: il rosso echidna, instancabile protettore del Master Emerald, a causa della rottura di questo smeraldo, dovrà recuperare tutti i pezzi sparsi nei livelli.
    Amy Rose: la porcospina rosa innamorata di Sonic. Ha deciso di proteggere un uccellino che Robotnick vuole e per questo nei pochi livelli che useremo dovremo completare arrivare a fine stage difendendoci con il suo martellone da un robot che continua ad inseguirla
    E-102 Gamma: un robot creato da Robotnik, che diventerà buono e considerato amico da Amy. Con lui dovremo arrivare a fine livello entro un tempo limite e per guadagnare secondi prezioni dovremo distruggere il maggior numero di nemici nel livello.
    Big: un gattone blu che useremo in una modalità di simulazione di pesca con lo scopo di pescare la sua ranocchia.
    Per finire il gioco completamente dovremo finire l'avventura con ogni personaggio. Come succede nel sequel e le storie si incrociano, formando un'unica storia.

    A differenza di SA2B, qui c'è un livello immenso, composto da 4 parti, la città dove si comincia, le Mistic Ruins, la foresta e l'Egg Carrier, l'astronave di Eggman-Robotnik, a cui si accedono ai vari stage. Per completare il gioco all 100% prendendo tutti gli emblemi e sbloccare i minigiochi, dovremo rifare ogni livello tre volte con ogni personaggio e naturalmente ogni volta cambierà l'obiettivo, per esempio con Sonic la prima volta dovremo arrivare alla fine del livello, la seconda volta dovremo raccogliere 50 monete e trovare la capsula per liberare gli animaletti e infine completare lo stage entro un tempo limite.

    Versione Gamecube Vs Dreamcast

    A questo punto uno si chiede perché prendere la versione GCN, se il tutto è rimasto invariato.
    Per fortuna il Sonic Team ha deciso di inserire alcuni elementi per aumentare la longevità e indurre coloro che hanno già giocato a fondo con il suddetto titolo, a riprenderlo in mano per in cubo.
    Innanzitutto raccogliendo emblemi sarà possibile, come detto prima, sbloccare dei minigiochi che non sono altro che i titoli di Sonic usciti per Game Gear. Inizialmente può sembrare una vera chicca, soprattutto per i vecchi fan, ma dopo un po' ci si rende conto che questi extra non attirano molto e a lungo andare appassisce la voglia di sbloccarli tutti.
    Un'altra aggiunta è la modalità Mission, che consiste nello svolgere missioni: girando per il gioco si vedono dei foglietti e passandoci sopra partono le missioni, per esempio c'è "guarda cosa c'è sotto la zampa destra del leone" e dopo averci pensato su un po' si capisce che bisogna andare al casinò e passare sotto la zampa destra di un grosso leone; oppure bisogna semplicemente portare determinati oggetti in certi posti o altre cose che scoprirete durante il gioco. Questa modalità è abbastanza interessante, dato che molte missioni sono veloci da portare a termine, ma altre si fatica a capire solo cosa bisogna fare e potrebbe portare gli utenti più svolgliati a lasciar perdere.
    Passando all'aspetto tecnico stendiamo, purtroppo, un velo abbastanza pietoso. Il gioco è del 1999! Dato che ci troviamo di fronte a Sonic Deluxe sarebbe stato lecito un generale miglioramento tecnico e se proprio non si vuole apportare un restyling grafico (che avrebbe giovato di molto! Per fortuna sono stati migliorati gli effetti luce), almeno correggere i problemi che colpivano la versione Dreamcast. Nonostante il frame-rate sia stato alzato a 60 frame al secondo per ovviare ai rallentamenti della versione DC, i programmatori non si sono resi conto che molte cadute di frame-rate e rallentamenti sono rimasti e che, con un frame-rate così alto, si notano ancora più di prima, soprattutto nei livelli veloci; anche i giocatori che hanno meno occhio e che spesso non si rendono conto di questi problemi, si renderanno conto già dal primo livello sulla spiagga!
    Un altro problema sono le collisioni: capita a volte di passare attraverso nemici o oggetti oppure il contrario, cioè trovarsi bloccati in angoli o ostacoli invisibili che irritano non poco , soprattutto quanto si sta correndo a super velocità.
    Ultima problema, e forse quello più fastidioso e a cui molti platform sono affetti, le telecamere! Non è raro trovarsi con un muro davanti e non avere la minima idea di cosa stiamo combinando! E' possibile muovere la telecamera o mettere la modalità Free camera, ma andando avanti nel gioco è frustrante continuare a spostarsi la telecamera. Così si finisce che si usa sempre la telecamera automatica e quando ci troviamo davanti un ostacolo semplicissimo, ma reso impossibile dalla telecamera, si mette pausa, si seleziona telecamera manuale, si passa quella fase, e poi si rimette la telecamera in automatica. Capirete che il tutto rallenta di molto il ritmo di gioco!
    Abbastanza buone almeno le musiche, non sono motivetti che ci troveremo a cantare a distanza di anni, come quello di Super Mario, ma per fortuna non danno fastidio. Sicuramente le musiche del sequel sono migliori di queste.

    Yuri-san, sei cattivo! Hai umiliato il mitico Sonic...

    Credetemi, è con molto dispiacere che mi trovo a distruggere in poche righe un mito! La colpa non è mia che ho recensito male il gioco (beh, certo non posso vantarmi di essere un buon recensore, ma faccio del mio meglio), ma solo di Sega: Sonic meritava sicuramente un miglior trattamento e nessuno può negarlo. Stiamo parlando di un personaggio, che assieme a Mario, ha fatto la storia dei videogiochi! Sega invece ha deciso di umiliarlo in questa sorta di remake, che se da un lato permette a coloro che non hanno mai avuto la fortuna di provarlo di rifarsi, dall'altro sarebbe stato meglio non aver mai ritirato fuori il capolavoro Dreamcast. Il titolo risulterebbe quasi un semplice porting, se non fosse per l'innalzamento a 60 frame al secondo, che è solo un male dato che si notano ancora di più i rallentamenti, migliori effetti luce e la possibilità di giocare alle vecchie glorie Game Gear.
    Insomma, chi ha già giocato alla versione Dreamcast e non è un fanatico che vuole tutto sul porcospino blu, può lasciarlo sullo scaffale. Per chi invece non l'ha mai provato ma è tentato, consiglio l'acquisto solo se ad un prezzo inferiore a quello di vendita, dato che non vale il prezzo pieno e piuttosto puntate sul sequel, uscito al lancio del cubo e che quindi potreste trovare ad un costo vantaggioso, che nonostante non sia eccelso, vi regalerà maggiori emozioni di Sonic Adventure Dx oppure, questo è quello che consiglio a tutti, aspettate l'uscita dell'ormai imminente Sonic Heroes.

    Che voto dai a: Sonic Adventure DX

    Media Voto Utenti
    Voti: 36
    7.1
    nd