Sonic Mania: Il grande ritorno della mascotte di SEGA

In occasione del venticinquesimo anniversario della serie, SEGA propone Sonic Mania, un vero atto d'amore rivolto a tutti gli appassionati del brand.

recensione Sonic Mania: Il grande ritorno della mascotte di SEGA
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • La serie di Sonic non è certo una delle più fortunate del mondo dei videogiochi. Dopo un esordio con botto, forte di un concept praticamente unico nel panorama - già piuttosto affollato - dei platform game, la fine degli anni ‘90 ha segnato l'inizio di un periodo particolarmente infelice per le avventure del porcospino supersonico. Questo a causa dei tentativi, spesso più che maldestri, di Sega di modernizzare la formula storica del gioco con l'aggiunta di elementi totalmente alieni al disegno videoludico che, nel 1991, fece del personaggio l'icona più riconoscibile della compagnia giapponese, nonché il protagonista di alcuni dei più cari ricordi di una fetta consistente di giocatori non più giovanissimi. Dopo oltre un decennio di timidi successi e clamorosi fiaschi, i fan della serie stavano per venire a patti con l'idea che il loro mammifero da corsa preferito non sarebbe mai più tornato ai fasti del passato. Questo fino a quando, durante il San Diego Comic-Con dello scorso anno, Sega annunciò quel ritorno alle origini che i giocatori bramavano da anni: Sonic Mania, un fantastico omaggio alla storia di una serie leggendaria. Tredici mesi dopo, il gioco che meglio rappresenta il 25° anniversario di Sonic è ormai prossimo al lancio e... beh, è bello proprio quanto speravamo.

    Il ritorno di Sonic

    Sonic Mania risponde, tanto per cominciare, a una domanda che i fan del brand si sono posti per anni: cosa serve per riportare la serie alla sua "età dell'oro"?
    La risposta è semplice: un amore incondizionato per il personaggio e il franchise, e l'intervento di un team di veri fanboy. Proprio come quello capitanato da Christian "Taxman" Whitehead e Simon "Stealth" Thomley, due sviluppatori che, in passato, hanno concentrato i loro sforzi nel riportare i vecchi titoli Sonic su piattaforme moderne. Un lavoro di rispettoso recupero del quale Sonic Mania rappresenta - di fatto - il successo più eclatante.

    In senso stretto, il titolo di Sega non è un remake o un remaster, ma si figura più che altro come una raccolta enciclopedica di tutto quello che ha reso grandi i primi tre capitoli della saga. Il primo avvio del titolo suscita sensazioni meravigliosamente anacronistiche, legate a un'estetica che richiama in tutto e per tutto quella degli originali a 16-bit. Eppure basta poco per rendersi conto che Sonic Mania non assomiglia tanto a quei titoli storici, quanto al ricordo - opportunamente rielaborato - che conserviamo di quelle fantastiche esperienze. Già qui, Sonic Mania si porta a casa una prima vittoria, riuscendo nell'impresa di coniugare le velleità nostalgiche dei giocatori alle aspettative che è lecito riporre in un titolo lanciato nel 2017. Il primo tour dell'iconica Green Hill Zone conferma la sensazione di avere per le mani un'opera a metà strada tra ricordo e desiderio: il sistema di controllo è perfettamente reattivo ed efficiente, privo di qualsivoglia latenza o imprecisione. Allo stesso modo anche le animazioni, la gestione degli impatti con nemici ed elementi ambientali, nonché la sensazione di folle velocità offerta dalle fasi "monodirezionali" del gioco risultano nettamente migliorate rispetto a quelle dei primi giochi della serie. A non essere cambiato di una virgola è invece il feeling che caratterizza ogni aspetto del gameplay, che racchiude elementi tratti, per la gran parte, dai primi tre titoli della saga, rivisitati per dare il meglio di sé sulle moderne piattaforme da gioco. A tal proposito non possiamo fare a meno di confermare un'ovvietà: i 60 fps fanno veramente la differenza, in questo caso. Affrontando la modalità "storia" (Mania Mode) nei panni di Sonic, Knucles, Tails o Sonic + Tails, troverete ad accogliervi le sensazioni familiari legate al comportamento in-game di ciascun personaggio, le cui peculiarità alimentano una rigiocabilità piuttosto generosa.

    Come del resto il design dei livelli, per la gran parte versioni "remixate" delle Zone più iconiche della serie, che vanta picchi qualitativi finora mai raggiunti da un titolo Sonic. Ogni Zona tematica, divisa in due atti, sfoggia una caratterizzazione unica che, sulla base di meccaniche condivise, si presta a dinamiche di movimento ed esplorazione sempre diverse, creativamente in linea con il tema principale del livello. Gli unici elementi realmente fissi sono i power-up distribuiti in giro per le diverse zone, che forniscono un aiuto più che valido al superamento delle particolari sfide offerte da ogni contesto scenico. Tra le righe di questa lettera d'amore ai fan, troviamo anche punti d'accesso (anelli d'oro giganti) a Special Stage preudo-3D che ricordano da vicino quelli del mitico Sonic CD e vedono Sonic - o chi per lui - lanciarsi in una sfrenata corsa su circuito, nel tentativo di mettere le mani sullo smeraldo del caos trasportato da un robot fluttuante in fuga. Non mancano neanche i Bonus Stage che, come in Sonic 3 e Sonic & Knucles, possono essere affrontati attraversando un checkpoint con un tesoretto di almeno 50 anelli. Tutti ingredienti di una formula che spinge a visitare ogni angolo nascosto delle ampie Zone che compongono i 12 mondi di Sonic Mania, alla ricerca di strade inesplorate e segreti nascosti. Va da sé che, per gli appassionati e non solo, si tratterà di una magnifica compulsione in grado di aumentare in maniera consistente la longevità del titolo. A tal proposito, vale la pena segnalare che il livello di difficoltà generale, seppur mai troppo elevato o punitivo, è più che in grado di offrire sfide piuttosto avvincenti tanti ai neofiti, quanto ai veterani del titolo. Questi ultimi, in particolare, non potranno fare a meno di sogghignare soddisfatti alla vista dei livelli completamente inediti sviluppati dal team di Headcannon appositamente per il titolo. Su questo fronte però, ci riserviamo di tenere la bocca ben chiusa, per non rovinarvi la sorpresa. Possiamo comunque confermarvi che, seppur con qualche oscillazione, la qualità generale del design è di altissimo livello.

    Una gioia per mani e occhi

    Oltre alla succitata Mania, il nuovo titolo di Sega mette a disposizione dei giocatori due modalità aggiuntive, ovvero Crono e Competizione. La prima sfida i giocatori a portare a termine ciascun livello nel minor tempo possibile, con annesse classifiche mondiali e tanta acredine competitiva, mentre la seconda permette a due utenti (in locale, con schermo diviso orizzontalmente) di affrontarsi in duelli con parametri di vittoria personalizzati (miglior tempo, maggior numero di anelli raccolti, ecc.). Va da sé che quest'ultima modalità, proprio come ai tempi di Sonic 2, porterà alla conclusione - nel sangue - di amicizie decennali.

    Scegliendo l'accoppiata Sonic + Tails nella modalità Mania è anche possibile affrontare i livelli in cooperativa, anche se, come in Sonic 2 e 3, la telecamera seguirà unicamente il porcospino blu, riportando la volpe volante nell'inquadratura all'abbisogna. Passando al lato tecnico, Sonic Mania fa sfoggio, come anticipato, di una fluidità eccezione e di animazioni ottime, al netto di un'estetica nel quale confluiscono armonicamente le influenze dell'era 16-bit e le tecniche della moderna pixel art. Non si tratta ovviamente di un pacchetto adatto a tutti, sebbene al prezzo proposto (20 euro) risulta difficile non consigliare il titolo all'utenza videoludica nella sua interezza. Come nota di coda, vale la pena spendere un paio di parole sulla colonna sonora del gioco, che, in linea con i canoni della produzione, si presenta come una sorta di meravigliosa enciclopedia dei brani più famosi del franchise, adeguatamente rieditati in alta qualità.

    Sonic Mania Plus Sonic Mania PlusVersione Analizzata PlayStation 4Per i fan della mascotte di Sega, Sonic Mania è un vero e proprio sogno che si avvera. Il titolo di Headcannon è a tutti gli effetti il Sonic che gli appassionati aspettavano da anni, il degno erede di un retaggio ludico prezioso che, per anni, ha rischiato di finire perduto. Al netto di una giocabilità praticamente perfetta e di un level design eccezionale, Sonic Mania può contare su un “quid” che è mancato fin troppo a lungo nel quadro del franchise: quel feeling unico che rappresenta la vera anima della storica serie di Sega. Quello offerto dall'opera è quindi un pacchetto ricco e appagante che, al prezzo proposto, ci sentiamo di consigliare vivamente non solo agli estimatori del porcospino, ma anche a tutti i videogiocatori.

    9

    Che voto dai a: Sonic Mania Plus

    Media Voto Utenti
    Voti: 7
    7.4
    nd