Sonic Mania Plus Recensione: il porcospino di SEGA in una fiammante (ri)edizione

Un formato sontuoso che rappresenta un must per chi non ha giocato il titolo del 2017, ma anche un'operazione intelligente pensata per i vecchi utenti.

recensione Sonic Mania Plus Recensione: il porcospino di SEGA in una fiammante (ri)edizione
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Sonic è stato lontano troppo a lungo dalla scena videoludica: dopo l'exploit del suo debutto, nei primi anni Novanta, la sua epoca d'oro sembrava destinata a una vita breve, con una serie di titoli che all'inizio del 2000 non è riuscita a eguagliare i fasti delle prime iterazioni. Nel 2017 pochi avrebbero scommesso che un franchise come quello SEGA, che ha dettato a suo tempo i crismi del genere di appartenenza, avesse ancora qualcosa da dire, in un mercato saturo di produzioni che hanno esplorato ampiamente il platform bidimensionale con soluzioni stilistiche e ludiche di enorme respiro artistico. Eppure, un anno fa, usciva Sonic Mania, una produzione dal sapore antologico che è stata capace di omaggiare i capostipiti della saga- a livello tecnico e visivo - riuscendo a confezionare un'opera che, al tempo stesso, è risultata pienamente consona agli standard del mercato moderno. Oggi quello stesso titolo torna in una nuova e fiammante edizione, Sonic Mania Plus: una versione più ricca e ancora più completa rispetto a quella dell'anno scorso, disponibile per la prima volta in formato retail, capace insomma di offre un'ulteriore opportunità di acquisto a tutti quei giocatori che desiderano scorrazzare in compagnia del supersonico porcospino blu come ai bei vecchi tempi.

    Un anno fa

    Chi, nel 2017, per qualche oscura ragione non ha avuto la possibilità di giocare Sonic Mania, perdendosi di fatto uno dei migliori platform disponibili nel panorama dell'intrattenimento interattivo, troverà in Sonic Mania Plus un'esperienza imprescindibile, soprattutto se si è estimatori delle prime apparizioni videoludiche del franchise. Abbiamo avuto modo già l'anno scorso di elogiare largamente l'opera compiuta dal team di sviluppo , il cui mantra nella realizzazione del gioco è stato rivolto esclusivamente all'amore puro e sfrenato nei confronti del personaggio e della serie, portando sui nostri scaffali una produzione dal sapore nostalgico ed incredibilmente solido.
    Vale la pena tornare a spendere qualche parola sul valore storico che assume Sonic Mania e sull'eccezionale comparto tecnico: il lavoro congiunto di Headcannon, PagodaWest Games e Hyperkinetic Studios è un elogio costante al ‘best of' di Sonic, capace di riprendere tutti i canoni appartenenti alle migliori glorie della serie videoludica e di convogliarle in Sonic Mania, riproponendo ai fan un universo strutturato in diversi mondi che, in parte, rielaborano storici stage tanto cari agli appassionati di vecchia data. Gli sviluppatori, tuttavia, non hanno avuto paura di osare, proponendo anche zone inedite rispetto a ciò che il brand ci ha abituato nell'ultimo ventennio e inserendole nell'immaginario del brand con grande maestria: ci si ritrova a percorrere, nei panni del porcospino blu o dei suoi pittoreschi amici, quadri dal level design ispiratissimo, che in una veste decisamente più fresca e moderna strizzano l'occhio al passato senza tradire il valore dell'innovazione.

    L'elemento nostalgico della produzione viene poi accentuato dalla sua estetica, ricreata interamente con una grafica a 16-bit in tutto e per tutto simile ai primi capitoli della saga, così come l'arrangiamento sonoro propone i temi musicali classici rimasterizzati per l'alta definizione, in grado di ricreare perfettamente l'atmosfera dei gloriosi episodi che tra il 1991 e il 1993 invasero il mercato delle console casalinghe sul Sega Mega Drive e i cabinati arcade delle sale giochi. Ma non per questo bisogna pensare a Sonic Mania come un semplice porting o un remaster di titoli che, dal punto di vista tecnico, oggi risulterebbero estremamente anacronistici: la fluidità dell'azione e la responsività dei comandi è stata messa a punto per far sì che il prodotto fosse, in tutto e per tutto, un platform consono al mercato videoludico contemporaneo, capace di soddisfare sia i giocatori più datati che i neofiti.

    Oggi

    Nel 2018, Sonic Mania torna con una riedizione ricca di novità: Sonic Mania Plus, innanzitutto, sarà disponibile sul mercato retail per PS4, Xbox One e Nintendo Switch con un'edizione fisica, forte di una cover olografica e una custodia reversibile che ricrea il "formato classico" della confezione, il tutto unito a un colorato artbook di oltre 30 pagine che farà la gioia di tutti i collezionisti. L'elemento di maggiore novità risiede comunque nei contenuti del gioco, che ampliano l'offerta ludica della produzione tanto per i nuovi acquirenti quanto per quelli che posseggono il prodottobase del 2017: chi ha già acquistato Sonic Mania dovrà invece mettere mano al portafoglio per godere dei contenuti bonus, dal momento che questi ultimi non saranno disponibili tramite aggiornamento gratuito bensì regolarmente in vendita a 4,99 euro. Un prezzo che consideriamo, tutto sommato, irrisorio per godere di tutta una serie di innovazioni che valgono il prezzo del biglietto.

    Veniamo adesso alle novità assolute di Sonic Mania Plus, che risiedono principalmente nelle modalità di gioco e nei personaggi aggiuntivi: i due nuovi amici del porcospino blu sono Mighty the Armadillo e Ray the Flying Squirrel, che si uniscono al parco di eroi giocabili nel corso dell'avventura rappresentati da Sonic, Tails e Knuckles. I due nuovi animaletti appaiono molto ben caratterizzati, sia sul piano estetico che in termini di gameplay. Mighty può utilizzare un'abilità chiamata Hammer Drop, che gli consente di saltare in aria per poi schiantarsi al suolo con violenza inaudita, esattamente come un martello: una capacità che, soprattutto contro i nemici comuni o gli ostacoli distruttibili che vi appariranno davanti nel corso dei livelli, si rivelerà estremamente fruttuosa; Ray, invece, può utilizzare un potere chiamato Air Glide, che in sostanza gli permette di planare a mezz'aria per un certo periodo di tempo e di coprire così delle distanze più o meno lunghe che richiederebbero un numero cospicuo di salti per gli altri personaggi.

    Trasversalmente ai due nuovi personaggi, in Sonic Mania Plus sarà disponibile anche una nuova Zona, chiamata Angels Island Zone: per i fan più vecchiotti e nostalgici, si tratta di un rifacimento del celebre e omonimo livello presente in Sonic The Hedgehog 3, il terzo capitolo della prima serie dedicata al porcospino blu, che uscì nel 1994 per Sega Mega Drive.
    Angel Island Zone sarà l'hub iniziale che ospiterà la nuova Modalità Bis, che sblocca la cosiddetta "Encore Mode": si tratta di una feature di gioco alternativa, che vi darà la facoltà di rivivere tutti gli stage inclusi nella Modalità Mania principale. La differenza sta nel fatto che le mappe contenute in Encore presenteranno alcune variazioni rispetto a quelle che avete percorso in Sonic Mania, un elemento che incrementa sia il grado di complessità proposto da ogni area sia il replay value, soprattutto perché, in Encore, potrete ovviamente utilizzare Mighty e Ray oltre ai tre eroi di base. Ciò avviene perché la trama della Modalità Bis catapulta il nostro mammifero blu preferito attraverso un varco dimensionale provocato dal Rubino Fantasma: Sonic si ritrova così ad Angel Island, e dopo aver vagato per qualche metro troverà i suoi nuovi amici, l'Armadillo e lo Scoiattolo. I due eroi aggiuntivi, però, sono intrappolati in una capsula dall'Heavy Magician, e solo l'intervento del protagonista potrà liberarli. L'avventura, dunque, potrà prendere il via con Sonic e uno a scelta tra i due nuovi compagni, poiché quello che il giocatore non avrà selezionato come compare di viaggio verrà rapito dal villain, e sarà possibile ottenerlo solo in seguito, di pari passo con la progressione attraverso i livelli.

    Non è finita qui: l'altra novità di Sonic Mania Plus risiede nella modalità competitiva, che questa volta alza il numero di partecipanti in una sola partita a ben 4 utenti: un'occasione, dunque, per rendere le sfide ancora più divertenti e aumentare il tasso di sfida tra amici nei match in multigiocatore.
    Il giudizio finale di Sonic Mania Plus, insomma, non può che essere entusiasta, complice anche nuove funzioni di salvataggio che permetteranno di mettere al sicuro i progress dell'avventura nei punti strategici che più preferiamo e un maggiore bilanciamento di alcune boss fight rispetto all'edizione precedente. L'operazione commerciale di questo nuovo formato non preclude la possibilità, per i vecchi giocatori, di usufruire delle novità in arrivo pagando un prezzo che consideriamo irrisorio per la qualità dell'offerta contenutistica, mentre i nuovi arrivi troveranno nell'edizione retail un pezzo da collezione imperdibile, da apporre con rigorosa cura e rispetto sul proprio scaffale.

    Sonic Mania Plus Sonic Mania PlusVersione Analizzata MultiIl celebre porcospino blu di SEGA continua a godere di nuova linfa vitale con questa riedizione: Sonic Mania Plus porta in formato fisico lo splendido platform del 2017, arricchendolo con una serie di contenuti in-game e da collezione che rendono l'acquisto imprescindibile per chi non ha giocato il titolo originale. Tutti coloro che posseggono già il Sonic Mania originale, invece, potranno godere delle novità grazie a un piccolo DLC Pack a pagamento, che aggiungerà all'esperienza base la modalità Encore e i due nuovi personaggi inclusi nella versione Plus e che a nostro parere vale il prezzo del biglietto. Un'operazione senza dubbio intelligente, che permetterà di tornare a giocare, dal prossimo 17 luglio, un platform dal valore indiscutibile, capace tanto di insistere sul fattore nostalgia quanto di presentarsi in una forma audiovisiva smagliante, consona agli standard tecnici del mercato contemporaneo.

    9

    Che voto dai a: Sonic Mania Plus

    Media Voto Utenti
    Voti: 2
    9.5
    nd