Recensione Spore Creatures

Le creature di Will in versione ridotta

Recensione Spore Creatures
Articolo a cura di
Disponibile per
  • DS
  • Una vita da Sim

    Annunciato agli inizi del 2005 per PC, Spore ha finalmente fatto il suo debutto sulla scena mondiale, e dopo tanti rinvii e un'estenuante attesa i giocatori di ogni dove possono ora provare la divina ebrezza di creare la propria specie, vederla evolvere dalla genesi amebica e fiorire in tutto il suo splendore di essere senziente. Un gioco dalle mille sfaccettature e dalle mille possibilità, insomma. Questo almeno era il concept originario, partorito dalla fervida mente di Will Wright, uno dei fondatori della celebre Maxis e colui che per sempre verrà ricordato come il padre dei Sims. Dalla fine degli anni '80 ad oggi, infatti, il game designer americano ha sviluppato una grande attitudine per i giochi gestionali, diventandone di fatto prima fautore, poi innovatore, ed infine rivoluzionatore. Nasceva in quegli anni Sim City, un gioco destinato a far storia, grazie al quale l'utente veniva posto dinanzi a mille problematiche relative alla nascita e alla crescita di un centro urbano, fino a divenire sindaci di vere e proprie metropoli, con i pro e i contro del caso. Fu abile poi Will Wright a sapersi innovare, sfruttando ancora il marchio dei Sim, gli individui digitali di sua creazione: nasceva nel 1999 quella che era destinata a diventare la saga di maggior successo nella storia dei videogiochi per PC, The Sims. Progetto vastissimo che comprende decine di espansioni, spin off per tutte le console esistenti da allora ad oggi, è stato proposto praticamente in tutte le salse arrivando a vendere più di 100 milioni di copie. Ed arriviamo alla presunta, possibile rivoluzione dei giorni nostri, il suo primo grande progetto non legato al mondo dei Sims: Spore!
    Ci sono stati molti rinvii che hanno fatto sì che la data di uscita slittasse più e più volte, e nel frattempo agli inizi del 2007 EA (che ha acquisito Maxis di Will Wright) annunciò anche una versione del gioco per Nintendo DS. Mentre l'hype per il titolo principale cresceva, vi era molta curiosità per questa versione considerata un po' da tutti secondaria, prevista per l'handheld Nintendo. Che potesse subire tagli più che sostanziosi era praticamente certo, data la differenza abissale di potenziale hardware fra PC e DS, ma che risultasse a conti fatti tutto un altro gioco non era stato messo in conto da molti. Spore Creatures, questo il nome della versione per Nintendo DS, è un action-adventure senza troppe pretese, che strizza l'occhio ai combattimenti hack'n'slash alla Diablo ed offre un sistema di obiettivi primari e secondari alla stregua dei GDR. Un gran miscuglio, come d'altronde è anche Spore computeristico, ma con risultati decisamente differenti.

    Comincia l'avventura

    L'avventura ha inizio su uno dei tanti pianeti che compongono l'universo, ove una navicella spaziale cattura una neonata creatura, il Piccolo Uggo. Supponendo una qualche fratellanza, il giocatore accompagnerà Uggo (nome personalizzabile in ogni caso) alla ricerca, perpetuata in lungo e in largo per l'universo, del suo Piccolo omonimo. Il touch screen è lo schermo principale, grazie al quale potremo controllare, seppur a fatica, i movimenti del nostro mostriciattolo. I controlli, infatti, sono un po' difficoltosi a causa di una visuale leggermente troppo ristretta e di una telecamera estremamente deficitaria. Alternativamente, è possibile usare le classiche freccette per il movimento e i dorsali per la necessaria correzione della visuale, che tenderà per qualche insospettabile ragione a puntare verso una direzione spesso non voluta. Ne consegue che le fasi di esplorazione, che costituiscono peraltro il perno principale dell'intera avventura, risultino a volte frustranti e monotone. Di fatto verremo trasportati in diversi pianeti dell'universo, ognuno abitato da particolari creature (in tutto ben 32), ma ovviamente non tutte amichevoli. Il gameplay oscillerà perennemente da un'impostazione aggressiva, verso tutte le creature che mostreranno un atteggiamento ostile, ad un'altra più mite, volta a farsi nuove amicizie e magari guadagnare qualche nuova parte del corpo da utilizzare nell'editor della creatura. Un editor sicuramente ridimensionato rispetto alla controparte per PC, ma ugualmente efficace grazie alle diverse opzioni per gambe, braccia, coda, addirittura la forma e grandezza del corpo stesso. Ogni parte influenzerà di un certo valore il livello di difesa e di attacco della nostra creatura, facendo sì che, proprio come un gioco di ruolo, potremo equipaggiarci in maniera sempre differente via via che ci imbatteremo in scontri più difficili, o che richiedano un approccio particolare. E' presente anche un sistema di esperienza e di livelli: più alto è il livello, e più parti del corpo è possibile equipaggiare. Al tempo stesso si può optare per una sola parte più potente, e che dia magari qualche potere speciale. Questi poteri, che sono l'unica variante ad un gameplay altrimenti apaticamente indirizzato verso il più semplice hack 'n' slash, consumeranno durante il combattimento una barra secondaria affiancata alla classica energia vitale, che fungerà semplicemente da "mana". Non riescono però ad impreziosire un combat system decisamente sterile, a causa del quale ogni combattimento si riduce ad una semplice prova di forza bruta. Se sarete più forti avrete la meglio, in caso contrario si andrà verso un' inevitabile sconfitta. Nel caso si muoia, poi, si verrà comodamente rispediti al proprio nido, il rifugio dove è possibile utilizzare l'editor, e da qui tornare nel luogo dell'infausta caduta. Girovagando per i pianeti si incontreranno anche creature amiche, con le quali è possibile scambiare "versi" particolari ed instaurare quindi un primo legame. Sfruttando la pressione del pennino, dovremo letteralmente accarezzare il nostro nuovo amico e all'occorrenza partirà anche un minigioco danzante: si apriranno a mezzaluna cinque fiori su tutto lo schermo, mentre dal centro partirann delle sfere. Premendo nel momento esatto in cui le sfere passano attraverso i fiori (alla maniera, dunque di Samba de Amigo) guadagneremo via via la preziosa simpatia del nuovo conoscente. Quest'ultimo poi mostrerà la propria riconoscenza con doni, o magari la sua compagnia durante l'avventura.

    Estetica

    Graficamente il titolo Maxis si presenta con una veste tutto sommato dignitosa. Il mondo è interamente in 3D, mentre i personaggi hanno uno stile particolare che ricorda vagamente Paper Mario: sono infatti dei semplici sprites in 2D, articolati in un mondo invece poligonale. Tuttavia la realizzazione dei personaggi risulta alla fine abbozzata, come anche il risultato raggiunto con gli effetti speciali.
    La longevità è decisamente elevata, seppur non supportata da un efficiente sistema di gioco, il che rischia più volte di far scadere il gioco nella monotonia. Infatti tutta l'avventura si articolerà fra fasi di esplorazione e combattimenti, risultando alla lunga noiosa.
    La modalità online che sfrutta la Wi-Fi Connection non aggiunge nulla all'esperienza ludica, in quando l'unica possibilità in ballo è quella di scambiare le proprie creature. Quelle scambiate, però, non saranno utilizzabili, ma semplicemente potranno essere incontrate durante il peregrinare spaziale.

    Spore Creatures Spore CreaturesVersione Analizzata Nintendo DSSpore Creatures vivrà probabilmente in luce del suo più illustre fratello, il vero Spore uscito per PC. L' episodio per DS è stato sviluppato in parallelo da un team ad hoc, nato in virtù di un cambiamento di rotta sostanziale rispetto al concept originale del titolo di Will Wright: Spore Creatures è un action-adventures sterile con pochissima varietà nel gameplay, e la minaccia della noia è sempre dietro l'angolo. Una realizzazione tecnica dignitosa non aggiunge molto ad un gioco arrendevole, e si sente il bisogno di una struttura più forte e più varia, per quanto concerne il gameplay. La Spore-mania è appena cominciata, ma non sembra che affliggerà anche i possessori di Nintendo DS.

    6

    Che voto dai a: Spore Creatures

    Media Voto Utenti
    Voti: 12
    6.5
    nd

    Altri contenuti per Spore Creatures