Recensione SSX 3

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco SSX 3 - 363

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • N-Gage
  • Xbox
  • NGC
  • Binomio perfetto

    Gli amanti della neve e
    delle folli velocità non hanno certo di che lamentarsi: su Xbox questo genere è
    ottimamente rappresentato da due titoli esemplari e, allo stesso tempo,
    completamente diversi tra loro. Stiamo parlando, ovviamente, di Amped2 e SSX3,
    simulazione pura il primo, arcade genuino il secondo. Due titoli che convivono
    benissimo tra di loro e che, grazie alle loro caratteristiche, soddisfano
    appieno le esigenze di chi ama lo snowboard. In questo caso ci occupiamo di
    SSX3, nuovissimo titolo EA che continua la saga inziata su Ps2 qualche anno fa e
    che è approdata anche su Xbox dal secondo capitolo in poi. Se c'è un merito da
    attribuire alla serie, questo dal naturale senso di fiducia che questa ha saputo
    instillare nei suoi utenti grazie alle costanti innovazioni e miglioramenti .
    Era quindi lecito aspettarsi, anche in questo caso, un passo in avanti rispetto
    ai due precedenti titoli e, credeteci, se già amavate SSX ora lo amerete ancora
    di più. SSX3 è l'episodio più spettacolare uscito finora e le novità apportate
    sono tali da far correre ogni patito dello snowboard, e non solo, dal poprio
    negozio di fiducia, per mettere al sicuro la propria copia.

    Una
    montagna di emozioni

    Se c'è una
    caratteristica che balza subito all'occhio, questa è senz'altro la sensazione
    di totale libertà che il gioco trasmette. Innanzitutto le gare si svolgono lungo
    una sola montagna, questo potrebbe sembrare limitante ma in realtà la montagna è
    divisa in tre sezioni a loro volta divise in molteplici piste dalle
    caratteristice molto diverse. Inoltre, una volta scelto il pendio da sfidare,
    potremo scegliere i vari eventi semplicemente imboccando la strada giusta grazie
    alla segnaletica disposta lungo il versante selezionato. Un modo semplice e
    immersivo per decidere a quale gara partecipare, senza dimenarsi troppo tra i
    vari menù. Correre a folle velocità lungo le discese di SSX3 è un'esperienza da
    vivere: in più di un'occasione proverete un senso di vertigine e di precarietà,
    dovuti all'altitudine (a volte esagerata) da cui dovrete esibirvi in
    spericolate acrobazie. Avrete paura di farvi male davvero, andando a sbattere o
    cadendo lungo pendii pericolosissimi, mentre gli avversari vi sfrecceranno
    davanti, distruggendo i vostri sogni di gloria. Il controllo dei personaggi è
    cmplessivamente semplice ed intuitivo e, in poco tempo, riuscirete a
    padroneggiare senza troppi problemi il vostro alter ego. Questo nonostante sia
    richiesta una rapida risposta dei comandi e dei riflessi al limite della
    relatività generale, a causa della concitata frenesia che permea tutto il gioco.
    Naturalmente ogni pista è ricca di elementi che invitano chiaramente il
    giocatore ad approfittare di loro, per esibirsi in acrobazie ai confini della
    realtà, come tronchi, rotaie e panchine, per dar vita a coreografie d'alta
    quota incredibilmente appaganti.

    Scendendo dalla montagna

    Una volta scelto il vostro personaggio (tra
    una rosa di dieci), potrete personalizzarlo cambiandogli i vestiti e la tavola.
    Oltre alla classica modalità arcade, nella quale dovremo “semplicemente”
    gareggiare liberamente contro gli altri boarders, sono presenti altre
    interessanti modalità, grazie alle quali potrete conquistare power-up (con
    conseguente denaro) per acquistare tavole, nuovi elementi per l'abbigliamento e
    per potenziare le caratteristiche del personaggio scelto, esecuzione di tricks
    compresa. Più precisamente, le competizioni alle quali potremo partecipare si
    dividono in Slope Style, Big Air, Super Pipe, Free Ride e Big Challenge.
    Sinteticamente, Slope Style ci impegnerà nelle acrobizie e nei trick più
    spettacolari lungo discese velocissime; Big Air ci cataputlerà su pericolosi ed
    altissimi trampolini, dai quali dimostrare, ancora una volta, le nostre abilità
    acrobatiche; Super Pipe, invece, consiste nell'eseguire i nostri tricks
    alternatamente da un trampolino all'altro. Proseguendo, nella modalità Free
    Ride dovremo scegliere liberamente il tratto in cui gareggiare, senza partire
    dai cancelli di via ma passando per percorsi secondari. Come se non bastasse,
    l'opzione Big Challenge ci offre una serie di sfide da portare a termine con il
    giusto tempismo, come giri della morte, il raggiungimento di determinate aree
    nel tempo stabilito, ecc. Insomma ce n'è per tutti i gusti e per tutti i
    livelli di abilità (in totale le sfide sono un centinaio...), elevando la
    longevità su vette mai raggiunte in titoli analoghi.

    Realizzazione
    Tecnica

    Per quanto riguarda il
    lato prettamente tecnico, dobbiamo ammettere che SSX3 si presenta piuttosto
    bene: la quantità di colori usati è sconvolgente, unita ad una serie di effetti
    speciali e coreografici di tutto rispetto come i fuochi d'artificio o le
    valanghe di neve che renderanno più concitate le nostre gare ed evoluzioni. Il
    tutto ad inchiodata ancorata costantemente a 60 fotogrammi al secondo,
    nonostante la grande quantità di poligoni gestiti. Inoltre, il design dei
    tracciati è tra i migliori che ci sia mai capitato di vedere in un videogioco:
    incredibilmente lunghi, vasti ed impegnativi, percorribili anche attraverso un
    vasto numero di scorciatoie tutte da scoprire. Gli effetti di luce sono
    spettacolari, praticamente in ogni passaggio delle varie discese sono presenti
    illuminazioni di vari colori ed intensità, creando un carosello visivo che ben
    si addice alla natura arcade del titolo. Le animazioni dei personaggi sono più
    che convincenti, sia per quantità che per qualità, andando a migliorare ancora
    di più una giocabilità già di per sé solida. Anche gli effetti sonori e le
    musiche sono all'altezza di tutto il comparto tecnico. Basta citare i nomi di
    alcuni gruppi che hanno partecipato alla realizzazione della colonna sonora, per
    rendersi conto di quanta cura sia stata riposta nella realizzazione del gioco:
    preparatevi, quindi, a correre a folli velocità sotto le note di Placebo, Red
    Hot Chili Peppers e Chemical Brothers, tanto per citarne qualcuno. Peccato per
    l'assenza della modalità Live, a causa della quale cui dovrete "accontentarvi"
    di un più classico (e comunque godibilissimo) split-screen.

    Conclusioni

    A questo punto è
    chiaro che l'acquisto è consigliato praticamente a tutti. Anche chi non mastica
    troppo lo stile arcade potrebbe cambiare idea e scoprire un mondo di
    divertimento che, diciamolo, le simulazioni pure a volte sono ben lontane dal
    saper offrire. L'unico possibile ostacolo potrebbe essere quello di non
    sopportare lo snowboard come sport. Ma se per voi questo non è un problema e
    amate le folli velocità, acquistate ad occhi chiusi SSX3 e non ve ne pentirete.

    Che voto dai a: SSX 3: Out Of Bounds

    Media Voto Utenti
    Voti: 12
    7
    nd