Recensione Stuntman

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco Stuntman - 1803

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Gba
  • Da grande farò lo stuntman!

    Un film d'azione non vale niente se nono ci sono spettacolari incidenti, esplosioni e voli da altezze mozzafiato, e chi pensate che faccia tutto questo lavoraccio? Non di certo il bellone hollywoodiano di turno! Gli stuntman sono persone che fanno del coraggio e della sconsideratezza la loro possibilità di guadagno girando queste scene pericolosissime al posto dell'attorone strapagato dai produttori.
    E' in questo gioco della risorta Atari (non proprio..) sarete proprio voi ad interpretare il ruolo dello stuntman nella realizzazione di otto diversi film in giro per il mondo.

    Welcome to the third place

    Il nuovo gioco della Infogrames/Atari è la conversione dell'omonimo titolo uscito per PS2 lo scorso anno, sviluppato dai Reflections: lo scopo prefissatosi dai due sviluppatori Fernando Velez e Guillaume Dubail, è stato proprio quello di sintetizzare tutta l'essenza di Stuntman per PS2 nel vostro piccolo GBA, e il risultato c'è stato tutto, nel bene e nel male!

    Gameplay

    Nessuna differenza nel gameplay per questa versione GBA rispetto a quella per PS2: in pratica vi troverete a girare le scene di un film di azione, alla guida di mezzi sempre diversi e seguendo per filo e per segno le indicazioni del regista; queste si materializzano oltre che con la sua voce anche con delle icone a schermo che vi indicano sinteticamente l'azione da fare. Per superare con successo la scena dovrete eseguire correttamente il 50% delle azioni richieste: queste vanno dall'eseguire salti, fare derapare l'auto, sfiorare ostacoli, distruggere oggetti, superare checkpoint entro il tempo limite e così via.
    Progredendo nella carriera (modalità principale del gioco) otterrete i soldi che potrete spendere per realizzare la vostra arena personalizzata, e inoltre alcuni degli oggetti saranno disponibili solo ottenendo risultati particolarmente brillanti. Nell'arena, analogamente a quanto visto su PS2 potrete realizzare i vostri spettacoli e, novità, potrete sfidare via link un vostro amico dotato anch'egli di una copia del gioco.

    Realizzazione tecnica

    Il gioco utilizza lo stesso motore grafico di “V-Rally 3”, adottandone quindi pregi e difetti: la grafica 3d sul GBA fa sempre il suo effetto, anche se la risoluzione durante non è il massimo della vita, oltre ai problemi di distorsione delle textures.
    In ogni caso questo è uno dei migliori risultati ottenuti su GBA finora e quindi merita un plauso. In particolare il problema della risoluzione si fa sentire nella visualizzazione degli oggetti a distanza, specialmente delle icone che ci indicano le azioni, che spesso si faticano a distinguere; La voce del regista, molto chiara e in italiano, ci viene comunque in soccorso.
    Notevole è anche il tizio realizzato completamente in 3d e texturizzato che ci introduce alle varie missioni: sicuramente un bitmap sarebbe riuscito artisticamente meglio, ma comunque è simpatico per fare gli sboroni.

    Giocabilità e conclusioni

    Il sistema di controllo è abbastanza preciso e comodo: nel corso delle varie prove dovremo utilizzare un pò tutti i pulsanti ma non sarà un problema. Le pecche di questo gioco derivano solo, tolti i difettucci citati nella parte della grafica, dal concept del titolo originale per PS2: essenzialmente la ripetitività delle azioni da fare, comunque bilanciata dalla grande varietà di ambientazioni, ma soprattutto dal fatto che sarete costretti a ripetere un sacco di volte la stessa missione perchè non sempre si capisce al primo colpo cosa si deve fare o meglio ancora come. Spesso si finisce il tempo perchè si va a finire contro qualcosa che era dietro una curva e noi non potevamo assolutamente sapere della sua esistenza: in pratica è molto difficile riuscire a terminare una missione al primo colpo; questo da un lato aumenta la longevità, dall'altro potrebbe frustrare i giocatori meno tenaci.

    In definitiva questo titolo Atari fa di sicuro scena e se vi piace il concept che ne è alla base diventa un acquisto obbligato, altrimenti superata l'esaltazione per la grafica (rispetto agli standard GBA) vi potrà presto venire a noia.

    Che voto dai a: Stuntman

    Media Voto Utenti
    Voti: 12
    8.9
    nd