Syder Reloaded Recensione: uno shooter rètro su Nintendo Switch

L'italiano Studio Evil porta su Nintendo Switch un valido sparatutto dal gusto rétro, ambientato nello spazio profondo.

recensione Syder Reloaded Recensione: uno shooter rètro su Nintendo Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Anno 2188, Colonia di Miza. Sotto attacco da parte di una misteriosa minaccia proveniente dallo spazio profondo, la società umana è pronta a radunare un possente dispiegamento di forze allo scopo di muovere una controffensiva. Per fronteggiare bizzarri pirati spaziali ed una flotta biotech aliena, ogni pilota viene reclutato per prendere parte alla spedizione guidata dalla possente portaerei spaziale Orinoco. Inutile illudersi, nemmeno voi sarete risparmiati dalla chiamata alle armi: nei panni di un anonimo guerrigliero dei cieli vi ritroverete gettati nel cuore di questa futuristica guerra tra civiltà, pronti a mettervi alla guida della vostra fedele astronave. Se non vedete l'ora di farvi strada sfrecciando attraverso il muro di fuoco messo in campo da insidiose flotte siderali, Syder Reloaded è il posto giusto per voi.

    Un viaggio nello spazio...e nel tempo!

    Direttamente dagli autori di Super Cane Magic ZERO, fa il suo ritorno in una versione rivista ed ampliata Syder Arcade, primo gioco sviluppato da Studio Evil. Restando fedele allo spirito dell'originale, il team indie bolognese propone uno shoot'em up a scorrimento bidirezionale pronto a farvi sudare tutte le camice anni Ottanta e Novanta che possedete ancora, nascoste (o forse no?) in un oscuro cassetto del vostro guardaroba da videogiocatori.

    Syder Reloaded è una produzione che non esita a porre i giocatori di fronte ad un'ardua sfida, rendendola però accessibile anche ai neofiti del genere grazie ad un livello di difficoltà scalabile. Se è il vostro primo viaggio in questo specifico angolo della galassia videoludica, non esitate dunque ad impostarne il grado a "Turista". Presa un po' di familiarità, potrete fare l'incredibile balzo di qualità verso il livello "Pivello": ci sarà poi tutto il tempo per sfinire la vostra psiche con "Mago degli Arcade" e "Mistico".

    In base alla vostra scelta, varieranno importanti parametri, tra cui la frequenza dei colpi con cui gli avversari di turno cercheranno impietosamente di colpirvi o il danno che questi vi assesteranno.

    Ad influire sul grado di difficoltà che vi si parerà di fronte sarà anche il veicolo a bordo del quale sceglierete di combattere la vostra personale guerra galattica. Ad accompagnarvi nella prima missione troverete tre diversi modelli di astronave tra cui scegliere: la S-104 DART, rapida ma poco potente, la S-185 MULE, lenta ma inesorabile, e la S-116 WASP, un giusto compromesso tra le due colleghe. Avanzando nel gioco sarà poi possibile sbloccare ulteriori cinque veicoli, alcuni dei quali particolarmente potenti. Ogni navicella vanta una coppia unica di armi primarie e speciali, che vanno a comporre un garage spaziale piuttosto variegato, che include possenti raggi laser, missili a inseguimento o droni alleati pronti a materializzarsi all'improvviso al nostro fianco.

    A caccia di pirati, alieni e record

    Saliti a bordo dell'abitacolo, tra le possibili destinazioni troviamo la Modalità Campagna offerta da Syder Reloaded, composta da sei livelli. Un numero forse eccessivamente ridotto, ma che riesce comunque ad offrire un certo grado di varietà nelle missioni da affrontare. Si passa infatti dalla semplice distruzione di ogni avversario che ci si para di fronte (o alle spalle), e si arriva fino all'abbattimento di imponenti navi ammiraglie. Potremo inoltre dover resistere a un'orda di avversari per consentire a una nave alleata di tornare operativa, distruggere insidiosi portali interdimensionali e sfuggire dalla furia di una tempesta lungo canyon ghiacciati.

    Le opzioni di comando sono essenziali: levetta analogica per lo spostamento, tasto per colpire, e infine i grilletti per attivare un'arma speciale e per invertire la direzione della nostra navicella, una caratteristica fondamentale per sopravvivere alle intense sessioni di gioco. Come detto, infatti, Syder Reloaded prevede un approccio bidirezionale: di conseguenza, spesso vi ritroverete a destreggiarvi tra piogge di fuoco ed avversari che vi aggrediranno indistintamente da destra o sinistra.

    Una scelta che costringe il giocatore a mantenersi costantemente all'erta, per cimentarsi in acrobazie frenetiche e manovre da calcolare al millimetro. La buona reattività e responsività dei controlli rende questa sfida decisamente stimolante. La sensazione complessiva è infatti quella di disporre di un totale controllo su ciò che avviene a schermo: non avrete mai l'impressione che un Game Over dipenda da qualcosa di differente dalla vostra abilità e prontezza di riflessi.

    Per cercare di assistervi, a schermo sarà disponibile una piccola mini-mappa, che tuttavia nel pieno dell'azione non risulterà di semplice consultazione. Decisamente più efficaci invece le segnalazioni sonore: una voce metallica sarà infatti pronta ad allertarvi con qualche secondo di anticipo in caso di avvicinamento di un assembramento di nemici particolarmente insidioso.

    Distruggere le navette avversarie consentirà di ottenere utili power-up e di caricare la barra energetica che regola l'utilizzo dell'arma speciale in dotazione al proprio veicolo. L'attivazione di quest'ultima non mancherà di garantire un certo livello di maligna soddisfazione di fronte alla capacità distruttiva che consente, per pochi secondi, di mettere in campo.

    La disponibilità dell'attacco, così come alcuni degli effetti dei potenziamenti raccolti, verrà anch'essa scandita ad alta voce dal vostro navigatore di bordo. Nello spazio profondo, gli umani della Colonia di Miza dovranno fare i conti con una selezione di avversari alquanto variegata. Accanto a piccole navicelle che scaricano la propria potenza di fuoco in linea retta od obliqua, sono infatti presenti velivoli in grado di sprigionare attacchi a 360°, mine che esploderanno se colpite, satelliti che puntano tutto su attacchi suicidi, cannoniere armate di raggi laser o navette che subiscono danno solo se attaccate alle spalle.

    In aggiunta alla Campagna principale, i giocatori che amano le sfide potranno misurare la propria abilità nel fronteggiare la minaccia aliena grazie ad una modalità Survival. In questo caso si avrà a disposizione un'unica vita e l'obiettivo sarà quello di resistere il più a lungo possibile contro un'orda ostile sempre più agguerrita col passare dei minuti. Un'altra opzione condurrà invece tra le gole del Canyon di Ghiaccio, per una gara contro il tempo che metterà a dura prova riflessi e memoria. Sia queste ulteriori opzioni sia la modalità Campagna prevedono la possibilità di vedere gli utenti più abili premiati dall'inserimento del proprio punteggio in una classifica online.

    Questione di stile

    La galassia dipinta da Studio Evil offre ambientazioni suggestive, contraddistinte da una buona resa grafica e da una profondità di campo più che adeguata ad avvolgere il viaggio della nostra navicella. I giocatori più nostalgici saranno inoltre lieti di applicare alle proprie avventure siderali ognuno dei venti filtri grafici disponibili su Syder Reloaded. Questi ultimi rievocano l'universo videoludico retrò, con effetti estetici che rimandano, tra i tanti, a C64, ZX Spectrum, Amiga HAM ed EGA.

    Meritevole di menzione è inoltre la colonna sonora scelta dal team di sviluppo per il proprio shoot'em up. Decisamente in linea con le atmosfere proposte, offre un ottimo accompagnamento alle acrobazie sempre più mirabolanti a cui sarà costretta la propria navicella. Alcune delle tracce non faticheranno a farsi strada tra le maglie della memoria per insediarvisi in maniera stabile. Sul fronte tecnico, infine, in un quadro tendenzialmente positivo, ci sentiamo di segnalare alcuni lievi cali di frame, manifestatisi soprattutto nelle modalità sfida esterne alla Campagna.

    Syder Reloaded Syder ReloadedVersione Analizzata Nintendo SwitchIn definitiva, Syder Reloaded, proposto peraltro ad un prezzo contenuto, si presenta come un titolo meritevole d'interesse per gli appassionati del genere shoot'em up o delle produzioni ben confezionate dal gusto rétro. Resta un peccato il contenuto numero di livelli che compongono la Campagna, elemento che viene però compensato dall'elevata rigiocabilità offerta dai quattro livelli di difficoltà, dal buon assortimento di navicelle e, per gli amanti delle sfide, dalla presenza delle modalità alternative.

    7.5

    Che voto dai a: Syder Reloaded

    Media Voto Utenti
    Voti: 0
    ND.
    nd