Recensione The Sims

Leggi la nostra recensione e le opinioni della redazione sul videogioco The Sims - 2110

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Gba
  • Xbox
  • NGC
  • Un successo annunciato

    The Sims è stato il titolo più venduto della storia videoulica, raggiungendo incassi fantascientifici e impensabili per il mercato dei videogiochi. Il titolo è stato una moda, ognuno aveva i suoi fidi sims e se erano un fiasco poteva importare quelli degli altri giocatori dalla rete.
    Poi arrivò il tempo delle espansioni, che ormai non si contano più e che allargavano gli orizzonti del gioco portando nuove situazioni, nuovi oggetti e nuovi quartieri. The Sims vi metteva nei panni di una specie di Dio, che creava i suoi sims, gli dava una casa, la arredava e dava un lavoro ai suoi “omini virtuali”. Ora dopo l'uscita in America di The Sims Online (da molti considerato più che un gioco una mega chat virtuale e interattiva) sono già comparse le prime immagini del seguito: The Sims 2.

    Fatti una vita

    Ma allora che cos'è esattamente The Sims per gamecube? Semplice, una via di mezzo tra un nuovo gioco e il vecchio The Sims per Pc completo di tutte le sue espansioni e con una grafica riveduta e corretta. Ma le novità non finiscono qui, infatti è presente una nuova modalità chiamata “Fatti una vita”, una specie di gioco a livelli dove in ognuno di essi avrete degli obiettivi da portare a termine, come ad esempio riparare la tv o preparare la cena. La cosa però non è così semplice come si crede, infatti ad esempio per riparare la tv bisognerà studiare meccanica facendo salire la skill ma non sempre il nostro sim avrà voglia di studiare, e qui sta a noi bilanciare i vari bisogni come divertimento e comfort. Quando accederemo per la prima volta alla modalità “Fatti una vita” ci verrà chiesto di creare il nostro sim personale e avremo a disposizione tre principali sezioni: Informazioni ( nome, cognome etc), Caratteristiche e Caratteristiche fisiche.
    Nelle caratteristiche dovremmo decidere le skill del nostro sim tra le quali ordine, simpatia, estroversia, attività e giocosità che incideranno sulla vita del nostro personaggio, mentre nelle caratteristiche fisiche dovremmo decidere l'aspetto fisico.
    All'inizio vivrete in casa con vostra madre e il vostro primo obiettivo sarà quello di farvi prestare 800 simoleons (la valuta dei sims) per acquistare una nuova casa dove condurre la vostra vita.
    Andando avanti nel gioco sbloccherete nuovi oggetti di arredamento da comprare e inserire nella vostra abitazione ma soprattutto nuove modalità.

    Ritorno alle origini

    Infatti la modalità secondaria di The Sims è “Gioca The Sims”. Sorvolando sul nome della modalità che sembra essere preso dal traduttore automatico di Google, vi ritroverete alla classica modalità del titolo Maxis. Appena entrerete in “Gioca The Sims” sarete catapultati nel vostro nuovo quartiere dove ci saranno delle case prefabbricate e dei lotti vuoti dove potrete costruire le case a vostro piacimento. Avrete molte famiglie da gestire (se volete anche solo una) e non sarà un compito facile amministrare tutti i sims. Questa modalità purtroppo non riesce a portare la magie del titolo Pc su console a causa di alcuni difetti tecnici che troverete più avanti.

    La parte tecnica...

    Passiamo alla parte più tecnica del gioco; la grafica non è di certo la migliore vista su Gamecube, anzi diciamo che qui le cose non vanno proprio bene. Le texture dei personaggi sono scadenti sia viste dall'alto che da distanza ravvicinata. Anche le texture degli oggetti viste da vicino non sono proprio il massimo ma comunque si può chiudere un occhio. Le superfici sono molto deformate, per intenderci è come se guardassimo lo schermo da dietro a un oblò. L'interfaccia grafica è molto gradevole e non fa rimpiangere il mouse del Pc grazie al D-Pad che controlla tutte le statistiche del personaggio, purtroppo però durante il gioco il pad analogico non è preciso come il mouse, anzi è molto confusionario e all'inizio sarà molto difficile riuscire a centrare un oggetto specifico.
    Il sonoro è rimasto identico alla versione per Pc, il che non è affatto un male. I personaggi parlano la loro incomprensibile lingua e le musiche sono molto rilassanti e gradevoli; gli effetti sonori sono ottimi e ogni oggetto ha i propri suoni campionati.
    Sulla giocabilità: se con questo termine voi intendete la facilità, la comprensione e l'immediatezza del sistema di controllo proprio non ci siamo, e di questo ne abbiamo già parlato prima. Se invece intendete il divertimento che The Sims vi saprà dare siamo su un altro pianeta. Se riuscirete ad apprendere le meccaniche di gioco, familiarizzare con i controlli e se amate The Sims alla follia avete trovato il gioco perfetto per voi, perché vi saprà dare molto ore di divertimento con le sue modalità. A queste va aggiunta anche la possibilità di giocare in multiplayer tramite split-screen con un amico il che aumenta all'inverosimile la già ottima longevità. Se lo amate, The sims saprà tenervi incollati allo schermo per moltissimo tempo, se invece non vi piace lo accantonerete sulla mensola più alta e tornerete a giocare al vostro strategico-manageriale preferito.

    Quindi?

    Se avete già “The Sims” per Pc non state a comprarlo anche per Gamecube, non ne vale la pena dato che la versione Pc è migliore e ormai si può trovare a prezzo stracciato anche per chi non ce l'avesse (eresia!).
    Consigliato solo per i fan sfegatati dei Sims o per chi ha voglia di provare un'esperienza nuova sulla piccola console Nintendo.

    Che voto dai a: The Sims: Fuori Tutti

    Media Voto Utenti
    Voti: 25
    8.1
    nd