The Sims 4: Vampiri Recensione

Vampires è la nuova espansione di The Sims 4 interamente dedicata ai Vampiri, ora disponibile su PC Windows e Mac OS.

recensione The Sims 4: Vampiri
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Seguendo le orme di Supernatural, una delle più chiacchierate espansioni di The Sims 3, anche nell'ultimo capitolo del "life simulator" targato Maxis arrivano lugubri e inquietanti creature non-morte. Senza scomodare lupi mannari e folletti, tuttavia, nel nuovo Game Pack pubblicato da Electronic Arts troveremo soltanto i temibili succhia-sangue, come del resto il titolo di questo add-on lascia intendere.
    The Sims 4: Vampiri ci porta quindi a Forgotten Hollows, un nuovo quartiere a tinte gotiche in cui potremo divertirci con arti oscure e macabri arredamenti. Interessante a livello di personalizzazioni e nuovi spunti di gioco, Vampiri presenta una quantità di contenuti a metà fra quella di un'espansione vera e propria (come Al lavoro! e Vita in Città) e quella invece dei classici "Stuff Pack". L'offerta è appropriata al costo di questo "Maxi DLC", e capace insomma di rinvigorire l'interesse di tutti i fan.

    Tutta la notte!

    Basta dare un'occhiata ai mortiferi panorami di Forgotten Hollow per capire cosa ci aspetta in The Sims 4: Vampiri. Il nuovo quartiere, in cui la notte ha una durata molto più estesa del solito, è un tripudio ci magioni infestate, lapidi e ragnatele, castelli in pietra e alberi rattrappiti.

    Lo scenario sembra uscito da un racconto del terrore, e ovviamente porta con sé, oltre a 5 nuovi lotti, tutta una serie di oggetti ed elementi architettonici con cui costruire la propria casa da... incubo.
    Ma al di là delle prospettive un po' funeste e luttuose delle nuove case, il fulcro dell'espansione è rappresentato dalla possibilità di creare un sim vampiro, avendo accesso a tutta una serie di nuove capacità mistiche e arti occulte. Purtroppo, al momento della creazione ci accorgiamo che Vampiri non porta con sé nessun nuovo tratto comportamentale, ma questa mancanza è largamente controbilanciata dal sistema di evoluzione del vostro vampiro e dalle abilità che è in grado di sviluppare.
    Dopo aver smanettato a sufficienza con il completissimo editor ed aver creato un irresistibile alter-ego coi denti aguzzi, scoprirete che i bisogni primari del nuovo arrivato sono, per così dire, peculiari. Oltre ad avere una versione più inquietante del plumbob che svolazza sopra la testa, il nostro vampiro avrà infatti una barra dell'energia molto più estesa e di colore viola, e la voce "fame" sarà sostituita ovviamente dalla "sete". Non avrete infatti necessità di ingurgitare cibo umano, ma di tanto in tanto dovrete fare rifornimento di sangue, nella maniera che preferite. Potrete infatti saziare i vostri bisogni agendo in maniera subdola e spietata, oppure chiedere a qualche conoscente se può offrirsi volontario per un prelievo per così dire "consensuale".
    Il modo in cui agirete dipenderà ovviamente dalle vostre aspirazioni: ce ne saranno tre, in Vampiri, legate a diversi modi di intendere la vostra "socialità notturna". Il tris vi vedrà impegnati a realizzarvi sul fronte della conoscenza, della famiglia o della popolarità, ma in tutti i casi si tratta di variazioni decisamente consistenti rispetto alla formula classica. Più che una famiglia, ad esempio, potrete costruire una comunità di vampiri cercando di trasformare e assoggettare gli altri personaggi, e pure la vostra conoscenza è intesa come quella relativa alle arti oscure ed alle figure dei succhia-sangue. Per aumentare questo parametro dovrete quindi parlare con i vampiri che stanno più in alto nella gerarchia, "studiarli" e sfidare i vostri simili in gare di poteri sovrannaturali (ma niente partite di baseball alla Twilight!). Guadagnando punti è possibile quasi "salire di livello", sbloccando nuove capacità in un lineare ma completo Skill Tree.

    Grazie all'energia vampiresca, oltre a resistere alla luce del sole e quindi deambulare anche di giorno, sarà possibile trasformarsi in pipistrello ma anche ipnotizzare qualche umano, per costringerlo magari a sbrigare le faccende di casa. L'incremento delle proprie capacità, tuttavia, va di pari passo con la perdita progressiva della propria umanità: sbloccando nuovi talenti, infatti, accumuleremo anche dei tratti negativi, come ad esempio il rifiuto integrale per il cibo normale oppure ridurre drasticamente la resistenza alla luce. Per chi vorrà insomma imbarcarsi in una carriera da vampiro, si prospetta un futuro fatto di riservata austerità e uscite notturne.

    The Sims 4 The Sims 4Versione Analizzata PCIl Game Pack Vampiri è ottimamente caratterizzato, e vi permette di avere un approccio “modulare” alla vostra esistenza vampiresca. Potete usare le nuove aspirazioni per diversificare leggermente la routine, oppure cambiare completamente il modo di giocare, divertendovi poi a creare un'estesa progenie di succubi. Oppure, più semplicemente, decidere di vivere una vita “normale” all'interno del nuovo quartiere, nel caso in cui i vostri gusti in fatto id design e arredamento siano simili a quelli della famiglia Addams. Come accennavamo in apertura, complessivamente le novità introdotte sono più che commisurate al prezzo, e speriamo di vedere anche in futuro dei nuovi Game Pack, “anello di congiunzione” fra Expansion e Stuff Pack che permetterebbero al team di garantire un supporto post-lancio più dinamico e continuativo.

    8

    Che voto dai a: The Sims 4

    Media Voto Utenti
    Voti: 45
    7.3
    nd