The Walking Dead A New Frontier: Recensione Episodio 5 - From the Gallows

From the Gallows è il quinto e ultimo episodio della terza stagione di The Walking Dead: un season finale ricco di sorprese.

recensione The Walking Dead A New Frontier: Recensione Episodio 5 - From the Gallows
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • PS3
  • iPhone
  • iPad
  • PSVita
  • Wii U
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Dopo la conclusione esplosiva del quarto episodio, Thicker Than Water, il finale di stagione di A New Frontier si apre con un rapidissimo uno-due emotivo che lascia il giocatore stordito e con la guardia bassa, in attesa di subire gli affondi di un epilogo che, sin dal primo istante, promette benissimo. Richmond è nel caos, travolta da una marea assassina di fauci voraci e sguardi vacui. Una grigia freddezza che fa da controcanto al calore, a tratti furioso e incontrollabile, dei legami che uniscono tutti i membri del cast.
    Pur condividendo con le precedenti due stagioni il tema della famiglia, inteso come luogo dell'anima, fonte di sicurezza e ristoro, sin dall'esordio di stagione gli sceneggiatori di A New Frontier hanno riportato questo leitmotiv a una dimensione più intima, personale, proponendo una storia che dai legami di sangue di Javi trae il proprio nutrimento e la propria forza. Al concetto di famiglia sono legate a doppio filo tutte le scelte con le quali i giocatori hanno definito l'evoluzione personale del protagonista e dei suoi comprimari, sebbene questo stesso concetto sia portatore di una dualità amletica, a tratti spiazzante. I bivi più difficili di A New Frontier sono proprio quelli che costringono il giocatore a scegliere tra i vincoli che il sangue ha generato e quelli che invece nel sangue sono stati forgiati. Un contrasto che, dopo aver cadenzato l'intera stagione, in From the Gallows sublima in un climax che, in linea con questo gioco degli opposti, è al contempo dirompente e placido.

    Battito irregolare

    In controtendenza con i due episodi precedenti, il finale di stagione di a New Frontier gode di una ritmica praticamente perfetta, che vede il susseguirsi di fasi altamente adrenaliniche e di altre più introspettive, utili a cementare il legame tra il giocatore e i personaggi.

    Vediamo quindi Javi alle prese con gli esiti, disagevoli, della scelta finale di Thicker than Blood, e assistiamo a quello che, senza alcun dubbio, è il momento più bello e significativo nella relazione conflittuale tra il protagonista e suo fratello David. In una delle migliori scene dell'intera stagione, un dialogo catartico tra i due Garcia ci offre un lato finora inedito dell'ex soldato, che permette di comprenderne un po' meglio le motivazioni e di stabilire, finalmente, una connessione più profonda con uno dei membri meno piacevoli del cast. David è un personaggio complesso, sfaccettato, che da un lato soffre per la lontananza emotiva dei suoi cari e dall'altro è convinto di non essere in grado di adempiere ai propri doveri di marito e padre. Ruoli che Javi invece, passo dopo passo, ha dimostrato di saper sostenere con una forza sorprendente, guadagnandosi l'affetto di suo nipote e la fiducia dei suoi amici. I dialoghi, specialmente in questa sezione centrale, risultano meravigliosamente efficaci e coerenti con il contesto generale. Con la stessa naturalezza, Telltale si occupa anche di chiudere, scena dopo scena, tutte (o quasi) le sottotrame aperte nel corso dell'avventura, dando il giusto peso alle scelte operate di episodio in episodio.
    Questo fino a quando la sceneggiatura non segna una svolta brusca che colpisce il giocatore sotto la cintura, ponendolo di fronte a una scelta arbitraria che quasi nullifica la rilevanza delle precedenti svolte dialogiche, e alimenta la sensazione che la libertà decisionale concessa ai giocatori sia soltanto illusoria.
    Non è difficile capire l'utilità di questo espediente nel quadro generale della narrazione, ma si tratta comunque di una soluzione molto poco elegante. In questa sezione, vero culmine dell'arco narrativo di A New Frontier, risuona purtroppo un'altra nota stonata che rompe - almeno transitoriamente - il gioco di armonie messo in piedi da Telltale per l'episodio. Incomprensibilmente, infatti, From the Gallows tratta la morte di alcuni personaggi chiave con sbrigativa superficialità, orbando le relative scene del giusto pathos. Nelle fasi finali, per fortuna, l'episodio si riprende bene e offre una conclusione più che soddisfacente per il lungo viaggio iniziatico del protagonista. Le ultime battute tra Javi e Clementine, in particolar modo, rendono manifesta una consapevolezza che il giocatore scopre di aver maturato, progressivamente, nel corso dell'intera stagione.

    La piccola Clem è ormai una giovane donna, forte, determinata e pronta ad affrontare ciò che l'aspetta con una nuova speranza nel cuore. Le scene finali offrono interessanti spunti di riflessione sulla scelta di Telltale di non investire la giovane sopravvissuta del ruolo di protagonista assoluta di A New Frontier. Lo stacco temporale tra la seconda e la terza stagione di The Walking Dead ci ha offerto una Clem sì cresciuta, ma non necessariamente matura. Viene quasi da pensare che gli sceneggiatori abbiano voluto impostare A New Frontier come una sorta di "stagione di passaggio", un incubatrice utile a portare a compimento l'evoluzione del personaggio di Clem e prepararla a vestire, di nuovo, i panni dell'indiscussa "showrunner" della saga. Proprio questo sembrano suggerire le sequenze finali di From the Gallows, che si chiude con un messaggio di difficile fraintendimento.

    "La storia di Clementine continuerà...."

    The Walking Dead: A New Frontier The Walking Dead: A New FrontierVersione Analizzata PCLibrandosi ben oltre il livello segnato dai due precedenti capitoli, From the Gallows riesce nel difficile compito di chiudere in maniera più che soddisfacente tutte le linee narrative della stagione, stringendo al contempo i vincoli emozionali che legano il giocatore ai personaggi. L’episodio raccoglie al suo interno nette variazioni tonali e ritmiche, bilanciate alla perfezione grazie ai guizzi di una sceneggiatura di gran qualità, che si muove tra dialoghi d’effetto e scene registicamente impeccabili. Questo al netto di qualche passo falso che, comunque, non mina significativamente la godibilità di un finale che si conferma essere eccellente. D’altronde le conclusioni migliori sono quelle che spingono la platea a desiderare una prosecuzione per gli eventi narrati, e Telltale ci riesce senza cedere al canone classico del cliffhanger ad effetto. Portato a pieno compimento l’arco narrativo di Javi e della sua famiglia, la terza stazione di The Walking Dead si chiude con una promessa che scalda il cuore: le avventure di Clem non sono ancora finite.

    8.5

    Che voto dai a: The Walking Dead: A New Frontier

    Media Voto Utenti
    Voti: 27
    6.6
    nd