World of Warriors Recensione: il risveglio degli eroi

World of Warriors è un Brawler Game inizialmente apparso su piattaforme mobile e ora disponibile anche su PlayStation 4.

recensione World of Warriors Recensione: il risveglio degli eroi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Apparso sugli store mobile nel novembre del 2014, con una formula freemium piuttosto invalidante, World of Warriors ha recentemente fatto il suo esordio su PS4 con una versione riadattata alle esigenze dell'utenza da salotto. Messe da parte strusciatine, colpetti sullo schermo e microtransazioni, questa nuova iterazione del gioco punta a offrire al pubblico un brawler con poche pretese, divertente ed immediato. Caratteristiche sicuramente ben accette anche nel mercato console, sebbene insufficienti a rendere il gioco di Mind Candy un acquisto appetibile, specialmente in un panorama già denso di uscite indipendenti di valore.

    Alla pugna!

    World of Warriors cala il giocatore nei panni di un prode guerriero, il primo di una nutrita falange di combattenti di diverse epoche e culture chiamati a scontrarsi contro le legioni del malvagio re Boneshaker... per motivi. Anche in virtù dei natali tascabili del titolo Mind Candy, l'impianto narrativo di World of Warriors assolve ad un'unica funzione: quella di offrire agli utenti un pretesto per continuare a menare fendenti tra le maglie di un gioco dallo stile scanzonato, che non si prende mai troppo sul serio. D'altronde il proposito della produzione è, chiaramente, quello di proporre al pubblico uno contesto ludico nel quale scatenare i polpastrelli senza coinvolgere più di tanto il cervello, per qualche ora di divertimento senza pensieri.

    La base di partenza del vostro viaggio battagliero nel mondo di World of Warriors è rappresentato da un hub dal quale il giocatore può accedere a una mappa costellata da un buon numero di arene, sbloccabili progressivamente affrontando in battaglia tutti i sottoposti del malvagio antagonista. Una volta scesi in campo, il gameplay offre le dinamiche tradizionali di un beat ‘em up, tra attacchi leggeri, attacchi pesanti, schivate e mosse speciali, legate alle caratteristiche di ciascun combattente. Ogni guerriero è inoltre dotato di una specifica affinità elementare (terra, aria, fuoco e acqua), legata alle altre da rapporti di forza e debolezza sul modello della classica morra cinese. Una meccanica che offre al gameplay un sottile strato di profondità strategica, e che spinge l'utente a valutare più attentamente la formazione da condurre in battaglia, stimolandolo ad accumulare personaggi su personaggi. Il cardine dell'avanzamento è infatti rappresentato dalla possibilità di sbloccare un gran numero di guerrieri diversi, ognuno dotato di combo semplici ma distintive. Accumulando sul campo di battaglia risorse di vario genere, il giocatore potrà infatti sbloccare 40 combattenti diversi, ispirati a figure guerriere più o meno vicine a controparti storiche realmente esistite, in una collezione che comprende spartani, samurai, cavalieri crociati, vichinghi barbuti, conquistatori mongoli e chi più ne ha più ne metta. Queste risorse possono essere utilizzate anche per craftare, nella fucina dell'hub, pozioni curative e potenziamenti di vario genere, spesso indispensabili per avere la meglio in battaglia. Sebbene il grado di sfida non raggiunga mai livelli realmente ostici, una buona preparazione si rende spesso necessaria per afferrare la vittoria in coda ai conflitti più concitati, anche a causa di alcune variabili che aggiungono un po' di pepe alle battaglie.
    Gran parte delle arene, infatti, mette alla prova le capacità - e la pazienza - del giocatore con minacce speciali, determinate dalla caratterizzazione tematica dei terreni di scontro. Scambiando affondi su una piattaforma sospesa tra due navi pirata, dovremo quindi prestare attenzione alle periodiche intemperanze di un titano marino, mentre all'ombra di un albero malvagio, saremo chiamati a guadagnarci i suoi favori lanciando sfere contro il bersaglio con i colori della nostra squadra, per scatenare le appendici del succitato vegetale contro gli avversari.

    La diversità delle arene, e delle annesse condizioni speciali, contribuisce ad offrire un po' di varietà ad una formula ludica intrinsecamente ripetitiva, sebbene alcune di queste peculiarità possano rendere il gameplay fin troppo caotico, limitando il peso del fattore abilità. A rendere più interessanti gli scontri c'è anche la meccanica che consente di accumulare l'energia necessaria per i colpi speciali (elementali) raccogliendo le sfere che il nostro guerriero lascerà cadere dopo ogni colpo subito, guadagnando la possibilità di ribaltare le sorti del combattimento in extremis.
    Non tutti i livelli offerti dal titolo seguono la medesima routine da mischia selvaggia, con variazioni sul tema che portano sul campo boss con particolari condizioni di sconfitta, oppure veri e propri minigiochi a tema guerresco, garantendo al giocatore una pausa dal solito tran tran in punta di lama. Pur considerando tutte le variabili del caso, però, nel giro di un paio d'ore avrete pienamente dominato la formula del gioco, e visto una fetta consistente di tutto ciò che il prodotto ha da offrire, sulla strada verso un grinding sempre meno invitante. Superata questa soglia, il titolo cede progressivamente a quella monotonia di fondo che fa di World of Warriors un discreto passatempo, ma niente più di questo. Anche la componente multiplayer non contribuisce più di tanto a rimpolpare l'offerta del gioco, sebbene anche in questo caso non manchi una certa varietà. I giocatori possono infatti affrontare scontri veloci o campionati sia in locale che in remoto (anche tramite matchmaking), mettendo a frutto le abilità maturate nel corso dell'avventura in singolo. Se il gioco in locale sa offrire qualche buon momento di divertimento da salotto, è difficile esprimere giudizi qualitativi sull'esperienza online, dato che i server del gioco continuano ad essere praticamente deserti.

    Guerrieri letali e coloratissimi

    Pur migliorando in maniera consistente l'offerta del comparto tecnico della sua controparte mobile, la versione PS4 di World of Warriors non fa certo della grafica il suo maggiore punto di forza. Ciononostante l'impostazione "chibi" dei combattenti risulta piacevole, così come la coloratissima ricchezza delle arene, per la gran parte piuttosto ispirate dal punto di vista del design.

    La varietà tematica dei campi di battaglia offre al giocatore una certa diversità per che riguarda gli scenari guerreschi, e contribuisce a rendere il prodotto decisamente gradevole all'occhio, grazie anche ai meriti di un frame rate sempre ancorato a 60 fps. Pesano un po' le bizze di un sistema di locking alquanto impreciso, accompagnato da una gestione delle collisioni non particolarmente accurata. Problemi che comunque non influiscono più di tanto sulla godibilità del gameplay che, come detto, trova il suo peggior difetto nella monotonia di fondo di un'esperienza che soddisfa solo a piccole dosi.

    World of Warriors World of WarriorsVersione Analizzata Playstation 4World of Warriors è un titolo caratterizzato da meccaniche semplici ed immediate, cuore di un titolo senza grandi ambizioni o meriti. Sebbene il gameplay offra alcune variabili interessanti sul fronte ludico, l’opera di Mind Candy cede fin troppo presto alla monotonia e al grinding spinto, che provocano il rapido indebolimento della presa del titolo sul giocatore. Pur riuscendo a svincolarsi efficacemente dal proprio passato mobile, il gioco non offre reali guizzi d’unicità, e va quindi a perdersi nella folta schiera di quelle produzioni “passatempo” che, pad alla mano, risultano sostanzialmente intercambiabili tra loro. Va inoltre detto che la versione PS4 offre una quota ridotta degli eroi disponibili su mobile, una scelta che rende ancor più difficile consigliare l’acquisto del prodotto, specialmente considerando il disequilibrio tra il suo prezzo (29,99 euro) e l’effettiva qualità dell’offerta.

    6

    Che voto dai a: World of Warriors

    Media Voto Utenti
    Voti: 2
    6.5
    nd

    Altri contenuti per World of Warriors