XBOX Series

Xbox Headset Wireless: la recensione delle nuove cuffie con Dolby Atmos

Microsoft lancia un nuovo headset wireless per Xbox e PC: abbiamo testato a lungo le cuffie, ecco come se la cavano alla prova sul campo.

Xbox Wireless Headset
Recensione: Xbox Series X
Articolo a cura di

Xbox Series X è un prodotto che ha rafforzato in maniera percepibile quella che comunemente viene chiamata brand identity: la riconoscibilità del marchio e dei prodotti ad esso associati, anche dal punto di vista stilistico ed estetico. Gli elementi portanti dell'identità visiva di Xbox li conosciamo da tempo (il colore verde, il design rigoroso e squadrato, l'imprescindibile X retroilluminata), ma la console Next-Gen di Microsoft li ha usati in maniera impeccabile, come testimoniato anche nella recensione di Xbox Series X: statuaria, elegante, con quel tocco cromatico che spunta quando si guarda "di traverso" la ghiera traforata.

Dispiaceva quindi che mancassero altri prodotti ufficiali a marchio Xbox, pensati per suggerire l'idea di un ecosistema allargato: un insieme di oggetti dedicati ai giocatori che potessero amplificare il senso di uniformità e coesione del marchio. Ben consapevole del desiderio di moltissimi utenti, Microsoft ha ben pensato di porre rimedio e lanciare il suo headset ufficiale: un paio di cuffie che si distinguono per design, ergonomia e qualità di riproduzione, ottime per chi vuole migliorare la propria esperienza di gioco senza spendere cifre proibitive.

Unboxing, design e qualità costruttiva

Le Cuffie Wireless per Xbox si presentano in una confezione bianca e compatta. L'unboxing rivela un packaging minimale ma non inelegante, sicuramente meno raffinato rispetto a quello della console, ma comunque pensato per mettere subito in risalto l'oggetto, posizionato al centro della scatola (che oltre alla manualistica contiene solamente un cavetto USB-C per la ricarica).

Quello che colpisce fin da subito è la capacità delle cuffie di risultare essenziali ma distintive. Microsoft ha scelto un form factor tutto sommato regolare, senza linee sinuose o futuristiche, ma ha lavorato sulle finiture per rendere il suo prodotto unico e riconoscibile.

Alle estremità dell'archetto estensibile si trovano due padiglioni di dimensioni generose, ornati da un cerchio verde. Dello stesso colore è il pulsante di accensione, posizionato subito dietro l'archetto del microfono. Quest'ultimo è breve ma massiccio, e trasmette una buona sensazione di solidità.Una volta indossate le cuffie si rivelano estremamente comode: il materiale utilizzato per i padiglioni e il cerchietto è estremamente morbido e l'ergonomia risulta ottima.

L'unico elemento non pienamente convincente è la scelta della simil-pelle come materiale di rivestimento: sappiamo benissimo che si tratta di un tessuto fragile, che tende a sfaldarsi dopo qualche anno di utilizzo; d'altro canto si tratta anche di una soluzione abbastanza standardizzata per tutti i prodotti che rientrano nella fascia di prezzo delle cuffie Xbox (99€, le trovate su Amazon.it e GameStopZing dal 16 marzo), compresi quelli realizzati dalla concorrenza.

Fra gli altri dettagli da considerare ci sono tutti i piccoli tocchi di classe che influenzano non solo il design ma, se vogliamo, anche l'esperienza utente. Tutti i suoni ufficiali dell'ecosistema Xbox che si ascoltano durante le operazioni di accoppiamento con la console o con il PC, e i due dischi collocati all'esterno dei padiglioni che possono essere completamente ruotati, per regolare il volume e il bilanciamento fra audio di gioco e voice chat. Anche questa trovata basta a rendere le Cuffie Wireless per Xbox un prodotto a suo modo unico.

La prova sul campo

Una volta associate le Cuffie alla console, la prova d'utilizzo rivela un prodotto in linea con la qualità attesa per la fascia di prezzo in cui si colloca. Il suono è pulito e chiaro, i padiglioni ben isolanti, ma ovviamente non ci si può aspettare lo stesso livello di chiarezza e isolamento di cuffie che si collocano nella fascia più alta (arrivando a costare più del doppio). La proposta di Xbox ha però dalla sua qualche asso nella manica da non sottovalutare.

Anzitutto, accedendo all'applicazione apposita (Xbox Accessori) è possibile selezionare diversi preset per le varie situazioni d'ascolto (gaming, film, musica), ma anche regolare il bilanciamento delle diverse frequenze e eventualmente attivare l'amplificazione dei bassi. Va specificato che le cuffie sono pensate principalmente per il gaming, e non dovete aspettarvi miracoli in altri ambiti (soprattutto se siete audiofili convinti) ma è sicuramente piacevole avere accesso ad una serie di regolazioni di fino, per un'esperienza utente più convincente della concorrenza.
Un altro aspetto importante è il supporto a tecnologie di audio spaziale come Windows Sonic e Dolby Atmos. Notevole è soprattutto la collaborazione con il colosso americano di San Francisco, che permette a tutti gli acquirenti del Wirelesse Headset di avere una prova gratuita di Dolby Access fino a settembre 2021. L'accesso a questa applicazione permette di sfruttare la tecnologia di audio spaziale Atmos con le cuffie che la supportano: il prezzo regolare, dopo un periodo di prova di appena una settimana, è di 17,99€.

L'offerta di Microsoft permetterà a tutti di fare diversi test d'ascolto senza troppa fretta, scoprendo così la meraviglia di una spazialità acustica incredibile. Purtroppo i giochi che supportano questo formato non sono ancora moltissimi, ma la lista si sta allargando progressivamente. Ubisoft ha puntato su Dolby Atmos con il recente Immortals, e fra i giochi più in voga del momento è impossibile non citare Warzone. Ci sono anche diverse esclusive Microsoft che usano questo standard, come Ori and the Will of the Wisps, Gears 5, Forza Horizon 4.

Non è facile descrivere le sensazioni d'ascolto, ma vi basti sapere che la direzionalità del suono è impressionante, l'impasto acustico è pieno e avvolgente.

Il lavoro svolto dai sound designer di Modern Warfare è forse uno dei più impressionanti, ma anche il respiro che un gioco come Ori guadagna grazie alla chiarezza e alla separazione delle varie fonti acustiche merita di essere riscoperto. La tecnologia Dolby è ovviamente supportata anche da un numero ben consistente di film e serie TV (ad esempio da The Mandalorian e WandaVision), quindi le cuffie Xbox possono essere una buona occasione per riscoprirla, senza dover sostenere la spesa per un impianto audio di livello.Prima di chiudere vale la pena citare la buona qualità del microfono, che riduce i rumori ambientali (anche se rende la voce leggermente metallica), e l'autonomia più che sufficiente a sostenere lunghe sessioni di gioco. I nostri test hanno rivelato una durata della batteria leggermente più bassa del valore dichiarato, ma comunque ben superiore alle 12 ore di utilizzo.

Xbox Series X Xbox Series XVersione Analizzata Xbox Series XLe Cuffie Wireless per Xbox sono una grande aggiunta all'ecosistema messo in piedi da Microsoft; un prodotto ammantato dal fascino dell'ufficialità, con una qualità perfettamente rapportata al prezzo di vendita. Il design è classico ma distintivo, con diverse trovate, sia estetiche che funzionali, che rendono le cuffie immediatamente riconoscibili e caratterizzano l'esperienza d'uso. Il supporto per diverse tecnologie di audio spaziale e le funzioni dell'App Accessori bastano a dare quella marcia in più rispetto alla proposta della concorrenza. Nella speranza che il formato Atmos si diffonda sempre di più anche in ambito gaming, per riscoprire un'esperienza d'ascolto poderosamente immersiva.