Da TES 6 alla console di Google: tutte le novità della settimana su VG News

Nuovi dettagli su TES VI, il rumor su una console di Google e il successo di H1Z1 Battle Royale: le novità della settimana su Videogame News.

rubrica Da TES 6 alla console di Google: tutte le novità della settimana su VG News
Articolo a cura di

Videogame News ritorna puntuale come ogni sabato per raccontarvi le novità videoludiche più importanti della settimana. Negli ultimi sette giorni sono stati svelati dettagli inediti su alcuni progetti molto attesi: Bethesda ha parlato dell'ambientazione di The Elder Scrolls VI, mentre Hideo Kojima ha chiarito il motivo per cui tiene ancora un alone di mistero su Death Stranding. Si sono fatti strada anche alcuni rumor che vogliono Google impegnata a realizzare una piattaforma videoludica, a cui è seguito l'abbandono di EA da parte di Amy Hennig e il successo della versione console di H1Z1. Continuate a seguirci su Videogame News per leggere le nostre Top/Flop news e dare un'occhiata ad una carrellata di articoli della Redazione di Everyeye.

Le novità della settimana

Pur non essendoci ancora notizie certe, sembra che Google sia intenzionata ad entrare nel mondo videoludico con una propria piattaforma. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, Alla GDC di quest'anno alcuni rappresentanti dell'azienda si sarebbero incontrati con diverse compagnie dell'industria videoludica allo scopo di valutare l'interesse nei confronti di una piattaforma streaming, che ad oggi ha il nome in codice Yeti. Pare inoltre che alcune settimane fa Google abbia tenuto alcune riunioni all'E3 di Los Angeles al fine di acquisire alcuni studi. L'obiettivo della piattaforma di streaming sarebbe dunque simile a quello di NVIDIA GeForce Now: consentire ai possessori di PC economici di giocare a titoli che richiedono specifiche tecniche decisamente più elevata. I piani al momento non sono molto chiari, ma l'interesse di Google al mondo videoludico appare sempre più chiaro: nel mese di gennaio, la compagnia ha anche assunto Phil Harrison, personalità di spicco nell'industria nonché uno dei responsabili del successo planetario del brand PlayStation tra gli anni 90 e la prima metà degli anni 2000.

Emilia Schatz, co-lead game designer di The Last of Us Part 2, ha dichiarato che un piccolo team ha iniziato a dedicarsi al gioco subito dopo la fine dei lavori sul primo episodio. In quel periodo la maggior parte di Naughty Dog era impegnata con Uncharted 4: Fine di un Ladro, e ad un certo punto anche la piccola squadra al lavoro su TLOU Part 2 dovette mettere in pausa il progetto per dedicarsi all'ultima avventura di Nathan Drake. Lo stesso iter si è ripetuto per il più recente Uncharted: L'Eredità Perduta, e solo dopo la sua uscita lo sviluppo di The Last of Us Part 2 è entrato ufficialmente a pieno regime. Nella stessa intervista, Emilia Schatz ha parlato dell'eventualità di includere più personaggi giocabili, confermando inoltre che il gioco non subirà alcun downgrade grafico.

Todd Howard di Bethesda è tornato a parlare di The Elder Scrolls VI, ultimo capitolo della popolare serie di RPG annunciato all'E3 di Los Angeles. Pur mancando ancora diverso tempo all'uscita del gioco, la compagnia ha già stabilito l'ambientazione principale molto tempo fa. Il teaser trailer, inoltre, permette già di formulare alcune ipotesi sulla location e di scartarne delle altre, ma in ogni caso il mondo di gioco è sempre la prima cosa a cui Bethesda lavora nei suoi progetti. Il director ha ribadito infine che sia The Elder Scrolls VI che Starfield sono stati annunciati per tranquillizzare i fan, assicurando loro che la compagnia continuerà a supportare i giochi single player a cui ha abituati da più di vent'anni.

Si continua a parlare di Bethesda: rispondendo ad un'intervista di GameReactor, la compagnia ha dichiarato che al momento non ci sono piani per l'arrivo di Fallout 4 su Nintendo Switch. E' stato confermato però che la compagnia continuerà a supportare attivamente la console ibrida in futuro. Per quanto ci sia interesse da parte di Bethesda per Fallout 4 su Switch, attualmente non c'è nulla di concreto in tal senso.

Death Stranding è una delle esclusive PlayStation 4 più attese in assoluto, ma a distanza di alcuni anni dall'annuncio ancora sono molti i misteri dietro all'ultimo gioco di Hideo Kojima. Durante un'intervista condotta da Variety, il papà di Metal Gear si è dichiarato convinto del fatto che la strategia comunicativa migliore per Death Stranding non debba basarsi sulla pubblicità esplicita, che invece contraddistingue la maggior parte dei prodotti videoludici. Secondo Kojima, infatti, il marketing fin troppo aggressivo che si vede in questa generazione rivela troppo dei giochi e rischia di rovinare il senso di avventura e di scoperta, e il designer non vuole in alcun modo negare questo momento agli utenti.

Il Presidente di CD Projekt ha annunciato ufficialmente che Cyberpunk 2077 si trova in fase Pre-Alpha. Intervistato dal sito polacco Bankier, il dirigente ha dichiarato che la demo mostrata a porte chiuse all'E3 è a conti fatti la parte più rifinita a disposizione della software house, nonché l'unica pronta per essere mostrata a persone esterne a CD Projekt. Inoltre, grazie ad alcuni annunci di lavoro scopriamo che Cyberpunk 2077 potrebbe supportare il multiplayer, dato che la software house è alla ricerca di Network rogrammer, Senior Technology Programmer e Multiplayer Designer per la sede di Breslavia. Secondo alcuni rumor, il gioco arriverà tra il 2020 e il 2022 su PC, PlayStation 4, Xbox One e piattaforme di nuova generazione.

Top&Flop News

Il Top di oggi lo assegniamo a Daybreak Game Company: la software house ha annunciato che H1Z1 Battle Royale è stato scaricato da oltre 10 milioni di utenti su PlayStation 4, raddoppiando il numero di giocatori attivi registrato il mese scorso. Grazie alla pubblicazione di contenuti inediti come la nuova mappa Outbreak, H1Z1 sta riuscendo a ritagliarsi uno spazio importante all'interno della community Sony, attirando l'attenzione di sempre più possessori di PlayStation 4.

Il flop di questa settimana spetta ad EA: Amy Hennig, nota per aver creato il brand Uncharted, ha confermato di aver lasciato Electronic Arts e di conseguenza il progetto legato a Star Wars un tempo in sviluppo presso Visceral Games (software house ormai chiusa). La sviluppatrice si dedicherà alla ricerca di collaboratori che vogliano mettere un piedi un piccolo studio indipendente, composto da un massimo di 15 persone, e che si dedicherà in particolar modo a progetti per la realtà virtuale.

Gli articoli della settimana

Gli ultimi sette giorni hanno visto come protagonista una doppietta d'eccezione per Nintendo Switch: agli utenti della console ibrida, infatti, consigliamo le recensioni di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy e di Wolfenstein 2. Passando ad Xbox One troverete invece il nostro parere su NieR Automata Become as Gods Edition, mentre in ottica multipiattaforma vi segnaliamo la review di MXGP Pro.