Giochi PlayStation Now ottobre 2019: arrivano God of War e Uncharted 4

Sony ha annunciato i nuovi giochi che saranno presenti all'interno del catalogo di PlayStation Now: scopriamoli insieme.

Articolo a cura di

Con una mossa a sorpresa, Sony ha rivoluzionato i prezzi e la strategia di PlayStation Now, servizio in abbonamento per PlayStation 4 e PC che permette di giocare in streaming e in download a un catalogo composto da centinaia di titoli. Tanto per cominciare, ha ridotto il costo mensile da 14,99 euro a 9,99 euro, allineandolo alla proposta di casa Microsoft, Xbox Game Pass, e quello della sottoscrizione annuale da 99,99 euro a 69,99 euro. Al fine di concedere maggior flessibilità ai suoi utenti, Sony ha inoltre lanciato l'abbonamento trimestrale da 24,99 euro.

L'altro grande cambiamento riguarda il criterio con il quale verranno selezionati i nuovi prodotti nell'elenco. D'ora in avanti, l'azienda aggiungerà un maggior numero di giochi di successo, i cosiddetti blockbuster, tra i quali figureranno alcuni tra i titoli più giocati in assoluto su PlayStation 4. Si comincia subito forte con opere del calibro di God of War, Grand Theft Auto 5, inFamous Second Son e Uncharted 4: Fine di un Ladro, che rimarranno disponibili in catalogo fino al 2 gennaio 2020. Ogni mese, Sony aggiungerà una nuova selezione di giochi di successo, che rimarranno accessibili agli abbonati per un periodo di tempo limitato, assieme ai grandi classici che continueranno ad approdare sul PlayStation Now.

God of War

Ancora rimbombano nelle nostre orecchie le grida di giubilo con il quale il pubblico dell'E3 2016 ha accolto l'apparizione di Kratos, il cui destino dopo il terzo capitolo risultava ancora incerto. Due anni dopo, lo spartano è approdato su PlayStation 4 con quello che probabilmente può essere considerato come il miglior capitolo della saga.

In God of War, troviamo un Kratos differente da quello che conoscevamo. Portata a termine la sua vendetta e messa finalmente da parte la sua rabbia, si è diretto nelle gelide lande del nord. Lo ritroviamo in compagnia di suo figlio, Atreus, pronto a cimentarsi in un lungo viaggio per onorare l'ultimo desiderio di sua moglie, Faye, che in punto di morta ha chiesto che le sue ceneri venissero sparse dalla cima più alta dei Nove Regni.

Sul loro cammino troveranno tuttavia pericoli immani, dèi senza scrupoli, bestie feroci, un serpente in grado di avvolgere l'intero mondo e molto, moltissimo altro. God of War, la cui longevità può anche superare le quaranta ore, è uno degli action adventure più densi delle ultime generazioni e imprescindibile per ogni possessore di PlayStation 4. Lo confermano i toni entusiastici che il nostro Francesco Fossetti ha usato nella sua recensione di God of War.

Grand Theft Auto 5

Se siete tra qui giocatori che, per un motivo o per un altro, non hanno mai giocato a Grand Theft Auto 5 in tutti questi anni, adesso potete finalmente rimediare grazie a PlayStation Now. Stiamo parlando di un titolo che non ha mai abbandonato le posizioni alte delle classifiche da quando è stato lanciato nell'ormai lontano 2013, capace di superare le 100 milioni di copie distribuite. Merito non solo della corposa campagna per giocatore singolo, ma soprattutto di GTA Online, componente multigiocatore che continua ad espandersi ininterrottamente settimana dopo settimana.

Come se i contenuti non fossero già abbastanza, quest'estate Rockstar Games ha anche pubblicato una nuova espansione per l'online completamente gratuita, il Casinò e Resort Diamond, che offre un nuovo spazio sociale dove gli aspiranti criminali di Los Santos possono sperperare i propri guadagni giocando d'azzardo e organizzando feste nell'attico privato.

C'è un'importante dettaglio da specificare in merito alla versione del gioco presente su PlayStation Now. La campagna offline di Grand Theft Auto 5 può essere giocata sia in streaming, sia previo download. Per accedere a GTA Online, invece, è obbligatorio scaricare il titolo sull'hard disk di PlayStation 4.

inFamous: Second Son

Lanciato nel 2014, inFamous: Second Son è stato uno dei primi titoli a mostrare davvero i muscoli di PlayStation 4. Ambientato sette anni dopo le vicende narrate in inFamous 2 - per il quale viene considerato canonico il finale buono - ha per protagonista Delsin Rowe, un ragazzo nativo americano di Seattle. In seguito ad alcune vicissitudini, scopre di essere un Conduit, ora etichettati come Bioterroristi, in grado di assorbire i poteri dei suoi simili.

Proprio attorno a questa caratteristiche ruota il gameplay del gioco, che esattamente come i suoi predecessori si configura come un open world. Durante l'avventura Delsin acquisisce i poteri del Fumo, del Neon, del Video e del Cemento, caratterizzati da velleità uniche e in grado di promuovere stili di gioco molto differenti tra loro e ugualmente spettacolari.

Presente, anche questa volta, un sistema morale, che in momenti ben precisi dell'avventura chiede ai giocatori di compiere scelte agli antipodi che influenzano il prosieguo delle vicende. Per approfondire, vi invitiamo a leggere la recensione di inFamous: Second Son disponibile tra le nostre pagine.

Uncharted 4: Fine di un Ladro

Uncharted 4: Fine di un Ladro rappresenta il coronamento perfetto di una saga che ha contribuito a definire ben due generazioni di console. L'ultimo viaggio di Nathan Drake è monumentale, pregno di momenti sia intimi, che non hanno paura di prendersi tutto il tempo necessario per approfondire i rapporti tra gli ormai iconici personaggi, sia rocamboleschi, ai quali la serie ci ha abituati.

Uncharted 4 è la storia di un'ossessione, quella per il tesoro di Henry Avery, dal valore di 400 milioni di dollari. È la storia di un ricongiungimento, quello tra Nathan e suo fratello Sam, che credeva morto. La storia di un amore, talmente forte da prevalere anche sulle menzogne.

Uncharted 4, ancor più dei predecessori, punta forte sull'esplorazione, offrendo aree incredibilmente vaste e inarrivabili per quanto concerne bellezza e impatto scenico. Le sparatorie, dal canto loro, sono ancora più dinamiche e varie, e riescono ad essere sempre stimolanti per tutto l'arco dell'avventura, che può superare in scioltezza le 15 ore di durata. E per chi non vuole smettere di giocare, c'è anche una corposa modalità multigiocatore, ben bilanciata e ricca di modalità. Se ne volete sapere di più, vi invitiamo a leggere la recensione di Uncharted 4 a cura di Francesco Fossetti.