PlayStation Now: arrivano i nuovi giochi PS4 di novembre 2019

A novembre il catalogo PS Now dà il benvenuto a giochi del calibro di Persona 5, Hollow Knight e La Terra di Mezzo L'Ombra della Guerra.

rubrica PlayStation Now: arrivano i nuovi giochi PS4 di novembre 2019
Articolo a cura di

Quella del 5 novembre è stata una giornata particolarmente ricca per tutti i giocatori Sony. Non solo sono arrivati i giochi gratis di novembre per PlayStation Plus, ma anche una nuova serie di titoli per PlayStation Now, il servizio di Sony che ha conosciuto una vera e propria rivoluzione, sia nei prezzi che nella strategia. Il publisher giapponese è stato di parola, e anche questo mese ha rimpolpato il catalogo con tre giochi di assoluto rilievo, ovvero il JRPG di Atlus Persona 5, l'action La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra, sequel de L'Ombra di Mordor curato nuovamente da Monolith, e il premiato metroidvania di Team Cherry Hollow Knight. Questo trittico d'eccezione è già disponibile sia su PlayStation 4 (streaming e download) sia su PC (solo streaming). Attenzione però: Persona 5 e l'Ombra della Guerra, due giochi figli della nuova strategia di Sony che prevede l'aggiunta di blockbuster per periodi di tempo limitati, saranno accessibili fino al 4 febbraio 2020.

Il catalogo di PlayStation Now ha così raggiunto e superato quota 700 produzioni, tutte fruibili in streaming su PlayStation 4 e PC. Tra queste, ce ne sono ben 300 giocabili anche previo download su PS4 e PS4 Pro.

Persona 5

Tokyo è una città corrotta: l'anima delle persone s'arrende facilmente a istinti e pulsioni irrefrenabili, che inducono il corpo a commettere le peggiori nefandezze. Qui entrano in gioco i Phantom Thieves of Hearts, un gruppo di ladri piuttosto particolare: di giorno sono semplici liceali, mentre di notte, dopo la scuola, usano il Navigatore Metaversale dello smartphone per infiltrarsi nei Palazzi, mondi surreali creati dal cuore degli adulti corrotti, per rubare il loro Tesoro, fonte dei loro desideri malevoli, e costringerli a pentirsi delle azioni compiute.

L'affascinante e complessa trama di Persona 5 mescola sapientemente tematiche profonde e a tratti angoscianti con i problemi quotidiani di un gruppo di ragazzi giapponesi, che trascorrono le loro giornate tra un'aula e l'altra. Un'incredibile stratificazione narrativa che riesce a raggiungere l'equilibrio perfetto, oltre ad essere in grado di tenervi incollati allo schermo per decine e decine di ore, a patto che conosciate a sufficienza l'inglese.Non staremmo a parlare di capolavoro, in ogni caso, se non fossero presenti anche un impianto ruolistico profondo e un sistema di combattimento a turni elaborato e sempre appagante. Il nostro Giovanni Calgaro ne ha parlato in maniera approfondita nella sua recensione di Persona 5.

I fortunati giocatori giapponesi hanno già potuto mettere le mani su Persona 5 Royal, versione ampliata del gioco originale che introduce Kasumi Yoshizawa come nuovo membro dei Phantom Thief, una storia espansa con il terzo semestre giocabile, musiche aggiuntive, un nuovo Palazzo, un comparto grafico rinnovato, un'interfaccia rivisitata e numerosi bilanciamenti all'esperienza ludica. Molto più che una semplice ri-edizione, Persona 5 Royal arriverà in Europa durante la primavera 2020. Avete tutto il tempo per godervi l'avventura originale grazie a PlayStation Now.

Hollow Knight

Hollow Knight è spiazzante, ostico e punitivo. Si apre mostrando il nostro eroe, con il mantello sferzato dal vento e l'aculeo in spalla, giungere nel cupo reame di Nidosacro, una volta brulicante di insetti pieni di vita e ora ridotto in rovina da un cataclisma. Gli abitanti sono periti o fuggiti via, lasciando il posto a bestie feroci e a pochi, strambi personaggi erranti.

In breve tempo, l'opera di Team Cherry ci getta in un'intricata rete di città e cunicoli sotterranei, in balia dei pericoli più disparati, fornendoci pochissime informazioni. Hollow Knight è senza dubbio uno dei migliori metroidvania dell'ultima decade, e pur aderendo ai canoni del genere non ha avuto paura di osare, imbastendo un comparto narrativo dall'incedere insidioso e dai contorni sfumati, assai debitore dei capolavori di Hidetaka Miyazaki.

Forte dei consensi unanimi di critica e pubblico, Hollow Knight si è espanso a più riprese dopo il lancio con diversi contenuti aggiuntivi totalmente gratuiti - Hidden Dreams, The Grimm Troupe, Lifeblood e Godmaster - tutti disponibili nell'Edizione Cuore di Vuoto ora presente sul PlayStation Now. Se volete saperne di più sul gioco, potete leggere la nostra recensione di Hollow Knight.

La Terra di Mezzo L'Ombra della Guerra

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra comincia sul Monte Fato, esattamente dove terminava il suo predecessore. Talion e Celebrimbor, impegnati nella loro personale guerra contro l'Oscuro Signore, hanno forgiato un Nuovo Anello dagli immensi poteri. Tale oggetto, oltre che da espediente narrativo, funge anche da motore di gameplay, dal momento che dona ulteriore profondità al già brillante Sistema Nemesi, meccanica procedurale che genera in maniera casuale i nemici, le loro velleità distintive e i loro pattern d'attacco.

Con il Nuovo Anello il protagonista può piegare le menti degli Uruk inducendoli a sposare la sua causa, ad esempio ingaggiandoli come guardia del corpo oppure spedendoli in missione per farli infiltrare tra le linee nemiche o assassinare dei bersagli prestabiliti. Le opportunità sono molteplici, e culminano con gli Assedi, sezioni esaltanti e ad ampio respiro in cui si è chiamati a guidare il proprio esercito in battaglia.

Dal primo capitolo si è evoluto anche il sistema di combattimento, grazie all'introduzione di ulteriori mosse e diverse meccaniche prettamente RPG che danno all'avventura una marcia in più. A lungo andare il titolo diventa un po' ripetitivo, anche a causa di una storyline non troppo avvincente, ma i tanti riferimenti al materiale originale sono in grado di tenere incollati allo schermo tutti i fan di Tolkien. Dettali più approfonditi li trovate nella recensione de La Terra di Mezzo L'Ombra della Guerra.