PSPLUS

PlayStation Plus: A Plague Tale e Black Ops 4 tra i giochi gratis di luglio

Scopriamo i giochi che gli abbonati a PlayStation Plus potranno giocare gratis a luglio su PS4 e PS5, da Call of Duty Black Ops 4 a WWE 2K Battlegrounds.

PlayStation Plus luglio 2021
Speciale: PlayStation 5
Articolo a cura di

Anche a luglio Sony offre a tutti gli abbonati a PlayStation Plus una selezione composta da tre giochi, che ne include due per PS4 tranquillamente giocabili anche su PS5 grazie alla retrocompatibilità, e uno indirizzato specificamente alla console di nuova generazione. Dai campi di battaglia multigiocatore di Call of Duty Black Ops 4 ai ring di WWE 2K Battlegrounds, fino ad arrivare al disperato viaggio di Amicia e Hugo in A Plague Tale: Innocence, questo mese ce ne sarà per tutti i gusti. I nuovi giochi PlayStation Plus gratis verranno messi a disposizione di tutti gli abbonati a partire da martedì 6 luglio. Ciò significa che lunedì 5 luglio rappresenterà l'ultimo giorno utile per ricattare i giochi gratis di giugno, ossia Operation Tango, Star Wars Squadrons e Virtua Fighter 5 Final Showdown.

Call of Duty Black Ops 4 (PS4, retrocompatibile con PS5)

Lanciato nel 2018, Call of Duty Black Ops 4 ha segnato un importante punto di rottura con il passato della serie, debuttando sul mercato privo di una campagna per giocatore singolo e con un'esperienza multigiocatore varia e abbondante comprensiva anche di una modalità battle royale, chiamata Blackout. Oggi, possiamo inquadrare questo capitolo come un esperimento: Treyarch è rapidamente tornata sui suoi passi reintroducendo la campagna single player nel suo lavoro successivo, il recente Black Ops Cold War, mentre la battle royale ha abbandonato gli episodi premium per divenire protagonista dell'esperienza free-to-play Warzone.

L'offerta contenutistica di Black Ops 4 è semplicemente pazzesca: oltre alla già citata Blackout, sono presenti anche l'immancabile e classicissima esperienza multigiocatore di Call of Duty, con le modalità che tutti i fan ben conoscono, e l'iconica Zombies. Da Black Ops 3 sono tornati gli Specialisti, personaggi caratterizzati da armi ed equipaggiamenti unici, che quindi si distinguono gli uni dagli altri non solo dal punto di vista estetico. Tra le novità di gameplay più importanti si segnala invece l'introduzione di una barra della vita, con la conseguente rimozione della rigenerazione automatica della salute.

Se siete dei fan di lunga data apprezzerete notevolmente la mappa della battaglia reale, essendo il frutto di un collage di numerosi luoghi iconici come Hijacked, Nuketown o Firing Range. Leggete la nostra recensione di Call of Duty Black Ops 4 se volete saperne di più.

WWE 2K Battlegrounds (PS4, retrocompatibile con PS5)

Orfani di un WWE 2K classico, l'anno scorso gli appassionati di wrestling di tutto il mondo hanno potuto consolarsi con WWE 2K Battlegrounds, interpretazione super deformed dello sport-spettacolo per eccellenza. Messe da parte le velleità simulative del filone classico, il gioco sviluppato da Saber Interactive offre un gameplay fieramente esagerato e dai toni caricaturali, dando vita ad un'esperienza leggera.

La campagna del gioco è incentrata proprio sul fittizio brand Battlegrounds: incaricato dal suo manager di viaggiare per il mondo in cerca di talenti sconosciuti, Stone Cold Steve Austin intraprende una missione di recruiting che si conclude con la formazione di un piccolo gruppo composto da sette astri nascenti del wrestling. Divisa in capitoli legati ai paesi visitati, la storia viene narrata attraverso pagine di fumetto, che vedono i vari protagonisti chiacchierare con la leggenda del wrestling e imbattersi in avversari altrettanto insidiosi, da Daniel Brian a Brock Lesnar, fino a Jake "The Snake" Roberts.

Un alto livello di personalizzazione, un sistema di combattimento basato su alberi di abilità e power up, diverse modalità di contorno e un buon roster che annovera anche stelle come Hulk Hogan e The Rock, WWE 2K Battlegrounds può fare la felicità degli appassionati di wrestling che non vogliono prendersi troppo sul serio. Altri dettagli nella recensione di WWE 2K Battlegrounds.

A Plague Tale Innocence (PS5)

Qualche settimana dopo l'annuncio di A Plague Tale: Requiem, Sony offre a tutti gli abbonati la possibilità di giocare la nuovissima versione PS5 della prima avventura di Amicia ed Hugo, A Plague Tale: Innocence. Nella Francia medievale devastata dalla guerra e dalla Peste Nera, i due fratelli sono obbligati a lasciarsi alle spalle la fanciullezza, imparando a conoscersi e a fidarsi l'una dell'altro per scappare dall'inquisizione e da orrori indescrivibili sotto forma di orde di ratti.

A Plague Tale: Innocence è un action-adventure in terza persona che fa della narrazione il suo principale punto di forza. La campagna, dallo svolgimento piuttosto lineare, intrattiene per 12-15 ore e bilancia sapientemente sessioni stealth e fasi puzzle solving. Ad innalzare ulteriormente il valore della produzione ci pensa la varietà delle situazioni, delle ambientazioni e delle meccaniche di gioco che vengono introdotte costantemente lungo tutta l'esperienza, che sventano sul nascere il pericolo ripetitività.

Su PlayStation 5, A Plague Tale: Innocence godrà della risoluzione 4K e del supporto ai 60fps. In attesa di saggiare il lavoro di aggiornamento operato dai grafici di Asobo Studio - l'upgrade verrà lanciato il giorno stesso in cui il gioco arriverà nella Instant Game Collection di PlayStation Plus - potete leggere la recensione di A Plague Tale Innocence.